Archivi del giorno: 16 aprile 2019

Pantani, Rapetto all’Antimafia: “Quando morì non era solo in stanza”


articolo: https://www.repubblica.it/sport/ciclismo/2019/04/16/news/morte_pantani_antimafia-224188171/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P13-S1.6-T1

ROMA, 16 aprile 2019- “Qualcuno era con lui quando la morte è arrivata“. Così Umberto Rapetto, già generale di brigata della guardia di finanza, davanti alla Commissione parlamentare antimafia parlando della morte del ciclista Marco Pantani. Rapetto ha fatto riferimento in particolare “delle macchie di sangue” e di come, al momento del ritrovamento del cadavere, “era posto il braccio: non si può pensare che sia stato lo stesso ciclista a spostarlo”.

Immagine correlata

“Si dice – ha continuato Rapetto – che Marco Pantani era sempre stato in quella stanza (in cui è stato trovato morto ndr) e che era solo. Eppure andando a scavare alcuni giornalisti hanno scoperto che lui da quella stanza è uscito”. Il generale ha fatto notare che l’hotel in cui il campione alloggiava aveva “dei sotterranei e un garage, era un albergo usato forse anche per passare qualche ora in intimità, l’accesso dal garage era fuori da qualunque controllo”. continua a leggere

Giudice sportivo, niente prova tv per Kessie e Bakayoko.


Giudice sportivo, niente prova tv per Kessie e Bakayoko. Ma Procura Figc apre indagine

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/2019/04/16/news/giudice_sportivo_kessie_bakayoko_prova_tv-224177713/

ROMA – Bakayoko e Kessie rimandati alla Procura Federale, sei giocatori puniti con un’ammenda di 10.000 euro per la rissa finale (compreso Leiva sanzionato per un fatto davvero grave: aver rivolto una frase offensiva a un addetto stampa del Milan in sedia a rotelle), stesso importo a Simone Inzaghi per le proteste che gli sono costate l’allontanamento dal terreno di gioco e al Milan per due sputi di un tifoso all’allenatore laziale. E inibizione fino al 30 aprile a Igli Tare per le proteste nei confronti dell’arbitro Rocchi. E’ il pesante bilancio del convulso finale di Milan-Lazio nelle decisioni del giudice sportivo.

Milan-Lazio, Kessié e Bakayoko prendono in giro Acerbi

{}

Prova tv non ammessa per il caso Acerbi – Come era facilmente prevedibile, Gerardo Mastrandrea non ha applicato la prova tv a Bakayoko e Kessie per l’esibizione della maglia di Acerbi sotto la curva rossonera. Impossibile ricorrere a questo strumento, chiesto dal procuratore federale Pecoraro, dal momento che è necessaria la presenza di una condotta violenta o gravemente antisportiva. Tra questi casi “non può rientrare la fattispecie in esame”, scrive il giudice sportivo rilevando anche che né l’arbitro né i collaboratori della Procura Federale hanno annotato l’episodio nel loro referto. Per questi motivi il giudice sportivo, come era stato ampiamente ipotizzato, ha rinviato il caso alla Procura Federale per un’indagine basata sulla “possibile violazione dei principi generali sanciti dal Codice di giustizia federale”. In particolare potrebbero entrare in gioco i principi di lealtà, correttezza e probità con un deferimento disciplinare al Tribunale Federale Nazionale. La Procura Federale già ieri ha aperto un fascicolo sulla vicenda nelle stesse ore delle pesanti critiche del presidente federale Gravina ai due giocatori del Milan. continua a leggere

Notre Dame a Parigi, crollano la guglia e il tetto. ..aggiornamento situazione


Notre-Dame, procura: “Atto doloso escluso”. La Francia si mobilita: donati oltre 600 milioni

articolo: https://www.repubblica.it/esteri/2019/04/16/news/notre-dame_l_incendio_e_domato_salve_le_opere_d_arte_la_procura_indaga_per_disastro_colposo-224156238/?ref=RHPPBT-BL-I0-C8-P1-S1.8-T1

aggiornamento:  16 aprile

 PARIGI – L’incendio che ha devastato la cattedrale di Notre-Dame è stato domato all’alba, intorno alle 5 del mattino: 400 uomini dei vigili del fuoco parigini, dopo ore di lavoro, sono riusciti a spegnere le fiamme e anche se ci sono ancora focolai residui il portavoce dei pompieri ha assicurato che la situazione è sotto controllo.Notre-Dame, la procura: "Escluso atto doloso".Forse il fuoco partito da una saldatura

La grande guglia e il tetto sono andati distrutti mentre la struttura della cattedrale “tiene bene”, ha spiegato il sottosegretario all’Interno, Laurent Nunez, dopo che in mattinata sono stati fatti i primi controlli. “Nel complesso, la struttura tiene” ma “alcune vulnerabilità sono state identificate in particolare a livello della volta e di un timpano del transetto nord che deve essere messo in sicurezza”, ha detto Nunez ha anche rivelato un particolare sulla dinamica dell’intervento dei vigli del fuoco: la partita per il salvataggio della Cattedrale, ha raccontato, si è giocata in 15-30 minuti grazie all’azione corale di 20 pompieri che, rischiando la vita, sono entrati nelle due torri della cattedrale per affrontare le fiamme dall’interno.
Un centinaio di vigili del fuoco sono ancora a lavoro per raffreddare la Cattadrale.

Incendio Notre-Dame, le immagini all’interno della cattedrale

{}

A fuoco la cattedrale di Notre Dame a Parigi, crollano la guglia e il tetto. La struttura è salva. Macron: La ricostruiremo tutti insieme”

Alle 2,30 un portavoce della polizia francese ha dichiarato che “l’incendio è ora sotto controllo”

articolo: https://www.repubblica.it/esteri/2019/04/15/news/incendio_notre_dame_parigi_cattedrale-224113705/?ref=RHPPTP-BL-I0-C12-P1-S1.12-T1

aggiornamento: 15 aprile 2019

Un impressionante incendio si è sviluppato nel pomeriggio di lunedì devastando la cattedrale di Notre Dame a Parigi, uno dei simboli della civiltà europea.

Le fiamme sono partite da un’impalcatura che abbracciava la cattedrale per lavori di conservazione, provocando la fuoriuscita di una colonna di fumo. Alcuni fedeli hanno raccontato che in quel momento all’interno della cattedrale stavano celebrando messa. Poi il fuoco ha avvolto il tetto e la guglia, fino a farli crollare, intorno alle 20. Per ore i cittadini di Parigi e migliaia di turisti hanno guardato l’incendio ardere la cattedrale eretta oltre 800 anni fa.

I pompieri hanno lavorato con pompe e autogru, impotenti nel tentativo di fermare l’impeto dell’incendio e solo ore dopo, in nottata, sono stati in grado di arginare il rogo nel versante nord. “Adesso possiamo dire che i due campanili sono stati salvati e stiamo raffreddando la struttura facendo molta attenzione all’interno”, ha affernato il comandante generale dei vigili del fuoco di Parigi, Jean-Claude Gallet, in un primo report delle operazioni di spegnimento del rogo. Alle 2,30 un portavoce della polizia francese ha dichiarato che “l’incendio è ora sotto controllo

Si indaga per disastro colposo – La Procura di Parigi ha annunciato l’apertura di un’indagine. Non ci sono feriti tra i fedeli o i turisti, l’unico in gravi condizioni è un pompiere, uno dei 500 intervenuti con ingenti mezzi per tentare di domare le fiamme che continuavano ad avanzare inesorabili. Non si sono visti Canadair, perché lanciare bombe d’acqua dall’alto avrebbe potuto causare danni se possibile peggiori. A tarda sera, le fiamme erano meno intense, i pompieri hanno annunciato che la struttura della cattedrale “è salva”. Il rettore ha aggiunto che reliquie preziose come “la corona di spine” di Cristo è intatta.

altri articolo: 

 

ARTICOLI CORRELATI

Con la guglia di Notre Dame si sgretola una parte della nostra identità di Europei

https://www.repubblica.it/esteri/2019/04/15/news/con_la_guglia_di_notre_dame_si_sgretola_una_parte_della_nostra_identita_di_europei-224132746/

Con la guglia di Notre Dame si sgretola una parte della nostra identità di Europei


Incendio della cattedrale di Notre Dame, la Waterloo dell’idea di nazione

articolo: https://www.repubblica.it/esteri/2019/04/16/news/incendio_della_cattedrale_di_notre_dame_la_waterloo_dell_idea_di_nazione-224139479/?ref=drac-3

Incendio della cattedrale di Notre Dame, la Waterloo dell'idea di nazione


Incendio Notre Dame: simbolo del cattolicesimo in cui Napoleone si fece incoronare imperatore

articolo: https://www.repubblica.it/esteri/2019/04/15/news/incendio_notre_dame_la_storia_della_cattedrale-224127655/?ref=drac-4

Incendio Notre Dame: simbolo del cattolicesimo in cui Napoleone si fece incoronare imperatore

Juve-Ajax, 54 tifosi olandesi espulsi: avevano armi, fumogeni e petardi


Juve-Ajax, 54 tifosi olandesi espulsi: avevano armi, fumogeni e petardi, fermati dalla polizia

articolo: https://torino.repubblica.it/cronaca/2019/04/15/news/juve-ajax_la_polizia_intensifica_i_controlli_sugli_ultra_olandesi-224088557/

Erano in Italia da poche ore ma saranno espulsi. E’ accaduto a 54 rifosi olandesi, a Torino per assistere al match di Champions League di domani tra Juventus e Ajax, ma sono stati trovati in possesso di armi, fumogeni, petardi. Saranno scortati alla frontiera domattina. “Grazie alla polizia: nessuno può permettersi di venire in Italia per creare disordini. I nostri stadi e le nostre città sono chiuse per i violenti”, commenta il ministro dell’Interno, Matteo Salvini. continua a leggere