Archivi del giorno: 22 aprile 2019

Maltempo, nuova allerta meteo domani


articolo: https://www.quotidiano.net/cronaca/maltempo-pasquetta-meteo-1.4553820

Roma, 22 aprile 2019 – Il maltempo si abbatte su parte dell’Italia nel giorno di Pasquetta. Nel pomeriggio tragedia in Sardegna: a causa della mareggiata, un turista francese è stato sbalzato in acqua dalla barca a vela davanti alle coste di Porto Corallo, nel Comune di Villaputzu. E’ morto annegato; si è salvata invece la donna che era con lui. Piogge e raffiche di vento hanno accompagnato gli italiani nelle loro gite fuoriporta. Lo scirocco, che ha raggiunto i 60 chilometri l’ora, e il mare molto mosso, che ha toccato forza sette, tengono bloccati nel porto di Milazzo aliscafi e traghetti dirette alle Eolie. E il Dipartimento della Protezione civile ha emesso per domani una nuova allerta meteo.

TG CAGLIARI ONLINE – 22 aprile 2019 – Vento a 80 km orari, il mare “inghiotte” tutta la spiaggia del Poetto: Cagliari avvolta dal maltempo a Pasquetta]

TG CAGLIARI ONLINE – Cagliari 22 aprile 2019 – Cagliari, mare in tempesta a Calamosca: le onde si schiantano sulla spiaggia. Il vento fortissimo soffia ancora anche nel Golfo cagliaritano, a Calamosca va in scena tutta la potenza delle raffiche a ottanta chilometri orari che “prendono a schiaffi” spiaggia e costone roccioso

Rientra stasera l’allerta su Campania, Basilicata e Puglia. 

DISAGI E DANNI IN SICILIA – Circolazione ferroviaria sospesa in mattina sulla linea Messina-Palermo. Nel tratto fra Caronia e Santo Stefano di Camastra un albero è caduto sui binari. Era stata sospesa anche la circolazione fra Barcellona e Patti per guasti all’alimentazione elettrica dei treni causati dal forte vento e per la presenza di un telone sui fili fra le stazioni di Oliveri-Tindari e Novara-Montalbano-Furnari. continua a leggere

Mareggiate sulle coste siciliane (Ansa)

Mareggiate sulle coste siciliane (Ansa)

Gnoukouri: “Non so ancora quando tornerò. Grazie all’Inter, Ausilio mi ha trattato come fossi un figlio”


Immagine correlata

Assane Demoya Gnoukouri (Divo, 28 settembre 1996) è un  calciatore    ivoriano,  centrocampista dell’Inter.

articolo: https://www.fcinternews.it/in-primo-piano/gnoukouri-non-so-ancora-quando-tornero-grazie-all-inter-ausilio-mi-ha-trattato-come-fossi-un-figlio-306215?fbclid=IwAR2loN0iJWP8GnEiMdkzwMlMRKJg7bdIXSV9Zcd-8Vb71E40leVB2BNPNeo

L’ultima partita di Assane Gnoukouri in Serie A risale al 16 ottobre 2016, sconfitta 1-2 contro il Cagliari al Meazza. L’ivoriano giocò 30′. Nel gennaio successivo il passaggio all’Udinese e un problema cardiaco riscontrato nelle visite mediche che lo ha fermato. Da lì in poi, più nulla.

“Quando sono andato a Udine ho fatto le visite e mi sono allenato con loro. Sono andato in panchina. Poi mi hanno detto del problema al cuore, che dovevo fermarmi e fare delle cure. Sapevo di dover aspettare tre o sei mesi e ho aspettato. Sto continuando a curarmi ancora adesso. Non posso nemmeno correre, fare palestra, niente”, dice in un’intervista a Sky Sport il giocatore. “Non è facile quando fare il lavoro che ti piace è come la tua vita – continua Gnoukouri -. E’ difficile stare così per due anni. Mi hanno aiutato tantissimo i miei fratelli. E’ come se mi avessero tolto un piede. E’ difficile, devi essere forte mentalmente e avere gente che ti aiuta vicina a te”.

Si parla anche della vicenda che ha colpito Davide Astori. “Mi ha fatto male – dice ancora il centrocampista – vedere quello che è successo a un giocatore che ha avuto un problema simile al mio. Quando ho fatto la visita il dottore mi ha detto che se non mi fossi fermato sarei potuto cadere in campo. Devo aspettare se voglio giocare. Non so per quanto tempo. Spero nella prossima stagione di poter giocare”.

Forte la vicinanza della società Inter, testimoniata dallo stesso Gnoukouri. “Ausilio mi è stato molto vicino. Mi ha preso come un figlio, mi ha aiutato tantissimo. L’Inter mi ha dato altri due anni di contratto. Ringrazio il professor Volpi, la società Inter, i giocatori che mi scrivono. Sono contento di essere ancora un giocatore dell’Inter

Lazzate, maxi incendio nel Parco delle Groane: oltre 60 uomini in azione


articolo: https://www.ilgiorno.it/monza-brianza/cronaca/lazzate-incendio-parco-groane-1.4554263

Lazzate (Monza e Brianza), 22 aprile 2019 – Un incendio di vaste proporzioni partito nella notte da 3 punti distinti nei boschi del Parco delle Groane, ha tenuto impegnati quasi 60 uomini, tra Vigili del fuoco e squadre antincendio boschivo del Parco. A supporto degli operatori a terra è stato impiegato anche l’elicottero del servizio antincendio di Regione Lombardia.

L’allarme è scattato verso le 4,30 tra Lazzate e Misinto, zona boschi di Sant’Andrea. Sul posto si sono recate le squadre di Vigili del fuoco di Lazzate, Bovisio Masciago, Carate Brianza, Seregno e Inverigo, a cui si sono aggiunti i volontari dell’Antincendio boschivo contattati con la reperibilità notturna. Le operazioni di spegnimento sono durate fino a metà mattina: l’area di sottobosco danneggiata è ancora da quantificare ma si parla di diversi ettari. Le operazioni di bonifica sono proseguite per l’intera giornata.

Milano, vibrazioni sugli spalti di San Siro: “Nessun rischio sicurezza”


Immagine correlata

articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/04/22/news/milano_vibrazioni_sugli_spalti_di_san_siro_nessun_rischio_sicurezza_-224616806/

Le vibrazioni registrate il 7 aprile durante Inter-Atalanta in un settore del terzo anello di San Siro non fanno diminuire la sicurezza dello stadio, come evidenzia un’analisi disposta immediatamente dal Comune di Milano“. Inter e Milan prendono posizione con una nota all’Ansa “per fare chiarezza” sullo stato di mantenimento dell’impianto dopo le notizie dei giorni scorsi. “Intendiamo fare chiarezza sulle recenti notizie pubblicate da alcuni media relativamente allo stato di mantenimento dello stadio di San Siro e all’agibilità del terzo anello – la nota dei club -. Nel corso del costante monitoraggio a cui l’impianto cittadino è sottoposto a cura del Politecnico di Milano è stato rilevato, il 7 aprile, un fenomeno di vibrazione, in un settore specifico del terzo anello, superiore ai normali parametri. A seguito di questo episodio, sono state attivate da parte del Comune di Milano (proprietario dell’impianto) le procedure necessarie per analizzare il fenomeno, verificandone entità, dinamica e possibili impatti. L’analisi, affidata dall’amministrazione comunale all’Ingegnere Gian Michele Calvi, ordinario di tecnica delle costruzioni della Scuola universitaria superiore Iuss di Pavia, ha evidenziato che il fenomeno registrato non ha indotto diminuzioni dei coefficienti di sicurezza della struttura e che pertanto non debbono essere presi specifici provvedimenti in merito”.

Immagine correlata
“Anche sulla base dei risultati dell’analisi condotta dall’esperto strutturista – concludono Milan e Inter nella nota congiunta -, la Commissione Provinciale di Vigilanza ha confermato la presenza delle condizioni di agibilità dello stadio contestualmente adottando talune misure di gestione operativa del pubblico destinato al terzo anello tali da non interferire comunque con la complessiva fruibilità dei servizi dell’impianto. I club, e la società MI-Stadio incaricata della gestione dello stadio, hanno preso atto delle conclusioni delle analisi tecniche effettuate così come delle successive valutazioni ed indicazioni della Commissione Provinciale di Vigilanza alle quali si atterranno rigorosamente nella gestione operativa dell’impianto“.

Immagine correlata

Lo stadio Meazza visto dell’alto

Immagine correlata

Lo stadio Meazza visto dell’alto com’era una volta….

Inter e Milan, nota congiunta: “Vibrazioni, San Siro rimane sicuro”

articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Inter/22-04-2019/inter-milan-vibrazioni-san-siro-stadio-rimane-sicuro-330966976451.shtml

Nei giorni scorsi l’anomalia al terzo anello rilevata dagli strumenti di monitoraggio costante del Politecnico. I due club: “Le verifiche hanno scongiurato qualsiasi diminuzione della sicurezza, nessun provvedimento necessario”

https://video.gazzetta.it/stadio-san-siro-storia-un-monumento-calcio-mondiale/26a8a3d0-5225-11e9-a926-09a46511ec11

“Nessun problema, San Siro è sicuro”. È questo il senso della nota congiunta diffusa oggi da Inter e Milan dopo che nei giorni scorsi si erano verificate delle vibrazioni anomale al terzo anello.

MONITORAGGIO — “Intendiamo fare chiarezza sulle recenti notizie pubblicate da alcuni media relativamente allo stato di mantenimento dello stadio di San Siro e all’agibilità del terzo anello – scrivono i due club nella nota -. Nel corso del costante monitoraggio a cui l’impianto cittadino è sottoposto a cura del Politecnico di Milano è stato rilevato, il 7 aprile, un fenomeno di vibrazione, in un settore specifico del terzo anello, superiore ai normali parametri”. continua a leggere

La Juve Stabia promossa in serie B


 © ANSA

articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2019/04/20/carlo-juve-stabia-promossa-in-b_cf5fce84-fdde-4817-aba8-e23d20a8deb7.html

Ansa – 20 aprile 2019 – La Juve Stabia (serie C, girone C) ha battuto 2-1 la Vibonese ed è matematicamente promossa in serie B con due giornate di anticipo sulla fine del campionato.
I gol di Paponi su rigore, al 10′ e di Mezavilla, al 47′, dopo il momentaneo pareggio degli ospiti con Bubas al 31′, su rigore., hanno dato alle Vespe la certezza del salto di categoria. Il club di Castellammare di Stabia torna in serie B per la terza volta nella sua storia ed a quattro anni di distanza dall’ ultima promozione.
Grande festa a Castellammare di Stabia, dove i settemila presenti allo stadio “Romeo Menti” si sono aggiunti alle centinaia di persone che stanno festeggiando per le strade.