Archivi del mese: gennaio 2019

I Beatles sul tetto, lo show che cambiò la Storia


I Beatles sul tetto, lo show che cambiò la Storia

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/musica/2019/01/30/news/beatles-217768471/

Il 30 gennaio 1969 i Fab Four suonarono a sorpresa sulla terrazza del palazzo della Apple Corps a Londra. Un evento che ha stravolto il concetto di live

3 Savile Row, Londra W1. Era l’indirizzo del palazzo che nel 1969 ospitava la sede della Apple Corps. Non quella di Steve Jobs: quella dei Beatles. I quattro avevano comprato l’edificio il 22 giugno 1968 per 500.000 sterline. Cinque piani in cui lo staff della Apple si era trasferito dal luglio del 1968: uffici di vario ordine e grado, tra cui anche quello di un astrologo della società. C’era anche un terrazzo, identico a quello di un qualsiasi palazzo della zona. Ma è lì che, il 30 gennaio 1969, è cambiato tutto. È lì che prese vita il primo (o magari il più influente) gesto situazionista dell’epopea rock. continua a leggere

The Beatles – Don’t Let Me Down

Brivio, una marea nera di liquami e schiuma nell’Adda


Lo sversamento nell'Adda a Brivio

Lo sversamento nell’Adda a Brivio

articolo: https://www.ilgiorno.it/lecco/cronaca/brivio-marea-nera-liquami-schiuma-adda-1.4413843

Brivio (Lecco), 28 gennaio 2019 – Fogna nell’ Adda. Ieri mattina a Brivio è stato segnalato uno sversamento di liquami e schiuma direttamente nel fiume. Lo “spettacolo” è stato “ammirato” purtroppo da quanti, nonostante la giornata uggiosa e nevosa, sono passati dalla zona della Bella Venezia per una camminata domenicale in riva all’Adda. Non è stato solo un “brutto vedere”, ma anche un brutto odorare. continua a leggere

Arbitro di Serino contesta ogni addebito


articolo: http://www.ansa.it/campania/notizie/2019/01/28/arbitro-di-serino-contesta-ogni-addebito_c3c38faf-9924-40d5-ade8-b89ed9abe3fb.html

(ANSA)- Avellino, 28 gennaio 2019 – “Contesto fermamente ogni addebito e mi riservo ogni azione a tutela della mia immagine”. Due giorni dopo le presunte frasi razziste rivolte a un calciatore di colore del Serino calcio, squadra irpina di Promozione, rompe il silenzio Francesco Pagliarulo, il 18enne direttore di gara. continua a leggere

leggi articolo blog del 27 gennaio 2019: https://alessandro54.com/2019/01/27/arbitro-insulta-il-portiere-senegalese/

Il Bologna ufficializza Mihajlovic


Risultati immagini per Sinisa Mihajlovic

Siniša Mihajlović, 49 anni, nuovo allenatore del Bologna. Twitter

articolo: http://www.ansa.it/emiliaromagna/notizie/2019/01/28/il-bologna-ufficializza-mihajlovic_bfad3ccf-9652-474c-bf0a-c19a1c535780.html

(ANSA) – Bologna, 28 gennaio 2019 – E’ arrivata anche l’ufficialità: esonerato Inzaghi, Sinisa Mihajlovic è il nuovo allenatore del Bologna. A comunicarlo la nota del club rossoblù.
Il Bologna Fc 1909 comunica di aver sollevato dall’incarico di allenatore della Prima Squadra Filippo Inzaghi” e di “aver affidato la guida tecnica della Prima Squadra a Sinisa Mihajlovic, che ha sottoscritto un contratto fino al 30 giugno 2019 con opzione per la stagione 2019-20“.

Serie C: rissa e testata, il tecnico Favarin squalificato fino al 30 giugno


Pugno duro del giudice nei confronti dell’allenatore della Lucchese per i gravi fatti compiuti nella gara con l’Alessandria: “per aver proferito espressioni blasfeme, aver invitato un proprio calciatore a “spaccare le gambe” a un avversario e aver colpito un tesserato dell’altra squadra con una violenta testata al volto facendolo cadere a terra”

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/legapro/2019/01/28/news/serie_c_rissa_e_testata_il_tecnico_favarin_squalificato_fino_al_30_giugno-217701021/

FIRENZE, 28 gennaio 2019 –  Mano pesante del Giudice sportivo di Serie C, Pasquale Marino, nei confronti dell’allenatore della Lucchese (Girone A), Giancarlo Favarin, che è stato squalificato fino al 30 giugno 2019, dopo la rissa scoppiata al termine della partita pareggiata con l’Alessandria. In relazione alle gare della quarta giornata di ritorno, Il tecnico della formazione toscana è stato punito “per aver proferito durante la gara espressioni blasfeme; per aver invitato un proprio calciatore a ‘spaccare le gambe’ ad un avversario; allontanato dall’arbitro iniziava una polemica verbale con un tesserato della squadra avversaria al culmine della quale colpiva quest’ultimo con una violenta testata al volto facendolo cadere a terra”, come si legge nelle motivazioni. continua a leggere

leggi anche l’articolo blog: https://alessandro54.com/2019/01/28/serie-c-maxi-rissa-in-campo/

 

Bergamo, minivan di tifosi giallorossi preso a sassate prima di Atalanta-Roma


Bergamo, minivan di tifosi giallorossi preso a sassate prima di Atalanta-Roma

articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/01/28/news/atalanta_roma_bergamo_minivan_tifosi_romanisti_preso_a_sassate-217652347/

Un minivan con a bordo un gruppo di tifosi romanisti preso a sassate mentre attraversa le strade di Bergamo, con i vetri che vanno in frantumi. E’ accaduto domenica, prima dell’incontro di Serie A Atalanta-Roma. Nessuno a bordo è rimasto ferito, ma sull’episodio indaga la Digos bergamasca. continua a leggere

Serie C, maxi rissa in campo:


l’allenatore della Lucchese stende con una testata l’avversario

articolo e video: https://video.repubblica.it/sport/serie-c-maxi-rissa-in-campo-l-allenatore-della-lucchese-stende-con-una-testata-l-avversario/325575/326191?ref=RHPPBT-BH-I0-C4-P9-S1.4-T1

Far west a Lucca nel finale di Lucchese-Alessandria, campionato di serie C. Dopo il pareggio (2-2) raggiunto dalla squadra di casa al 93′, le due panchine vengono a contatto e gli allenatori vengono espulsi. Uscendo dal campo, però, il tecnico dei toscani, Giancarlo Favarin, e quello dell’Alessandria, Gaetano D’Agostino, continuano a litigare, finché Favarin sferra una violenta testata al vice allenatore della squadra piemontese, continua a leggere

Risultati immagini per Serie C, maxi rissa in campo: l'allenatore della Lucchese stende con una testata l'avversario

video:  https://video.repubblica.it/embed/sport/serie-c-maxi-rissa-in-campo-l-allenatore-della-lucchese-stende-con-una-testata-l-avversario/325575/326191&width=320&height=180

Litiga col fidanzato e gli brucia dischi


articolo: http://www.ansa.it/lombardia/notizie/2019/01/26/litiga-col-fidanzato-e-gli-brucia-dischi_9198a7a3-60cb-4279-a5c6-2ad34b95f0e3.html

(ANSA) – Milano, 26 gennaio 2019 – Al culmine di una lite una donna di 46 anni ha incendiato la collezione di vinili del proprio fidanzato, un 50enne che vive in via Oropa, a Milano. E’ accaduto attorno alle 2.30 della notte scorsa. E’ stata lei a chiamare la polizia per raccontare cosa aveva fatto. Ha spiegato di aver cosparso i dischi con una bottiglia di acqua ossigenata e di aver dato fuoco per dispetto.  continua a leggere

Arbitro insulta il portiere senegalese:


La foto di Gueye Ass Dia sul sito del Serino Calcio

“Zitto negro”. Il presidente del Serino ritira la squadra

articolo: https://www.lastampa.it/2019/01/27/italia/arbitro-insulta-il-portiere-senegalese-zitto-negro-il-presidente-del-serino-ritira-la-squadra-9OV2GfohLvyRAA8ZSyRNQM/pagina.html

Pubblicato il 27/01/2019

Ultima modifica il 27/01/2019 alle ore 14:32

Fermare per un giorno il campionato di calcio di promozione, almeno per il girone C, e «fare pulizia» rispetto a «certe persone». È così che il presidente del Serino Calcio Donato Trotta chiede di rispondere a un episodio che ritiene «gravissimo» accaduto ieri durante la partita con il Real Sarno, un insulto razzista da parte dell’arbitro. La gara è stata sospesa al 64’, quando la squadra di casa ha abbandonato il campo dopo aver subito quattro espulsioni.

Il Serino in vantaggio per due reti, subisce un gol dagli ospiti ma il guardalinee segnala un fallo sul portiere del Serino, che farebbe annullare il gol. Ma l’arbitro convalida la rete. A questo punto il portiere, Gueye Ass Dia, un giovane senegalese, chiede spiegazioni al direttore di gara, che per tutta risposta lo apostrofa dicendo «Zitto, negro» e lo espelle. Protesta in difesa del compagno un difensore del Serino e viene espulso anche lui. Interviene il direttore sportivo e scatta un altro cartellino rosso. Alla fine della bagarre anche l’allenatore del Serino viene espulso. continua a leggere

Milano, Cimento d’inverno


L'immagine può contenere: una o più persone, scarpe e spazio all'aperto

Milano, la partenza del Cimento d’inverno. Temperatura esterna: 2 gradi; temperatura dell’acqua: 6 gradi.

antica tradizione iniziata a Milano nel 1895 e interrotta nel 1960 circa. Sabato 26 e domenica 27 gennaio 2019 a riportarlo in auge è la Canottieri San Cristoforo: 100 ardimentosi si tuffano nelle gelide acque del Naviglio Grande di Milano all’altezza di San Cristoforo, fedeli al motto: Cento per il Cimento!

Addio a Michel Legrand, il compositore francese 3 volte premio Oscar


Risultati immagini per Michel Legrand

Michel Legrand (Parigi, 24 febbraio 1932 – Parigi, 26 gennaio 2019) è stato un compositore, pianista e arrangiatore francese di musica jazz, pop e di colonne sonorecinematografiche.

È morto a Parigi a 86 anni. Nel corso della sua carriera ha lavorato con i più grandi: da Sinatra a Edith Piaf

articolo: https://www.lapresse.it/spettacoli/musica_morto_compositore_francese_michel_legrand_aveva_86_anni-1077241/news/2019-01-26/

Il compositore di musica francese Michel Legrand è morto nella notte a Parigi all’età di 86 anni. Nel corso di una carriera di oltre 50 anni che gli è valsa una fama mondiale e tre Oscar per le sue colonne sonore, Legrand ha lavorato con i più grandi, tra cui Ray Charles, Orson Welles, Jean Cocteau, Frank Sinatra, Charles Trenet ed Edith Piaf.

MICHEL LEGRAND – I WILL WAIT FOR YOU – LES PARAPLUIES DE CHERBOURG

festival del jazz di Montreal – 2001 – Michel Legrand piano – drum RAY BRINKER – bass ERIC LAGACE’ – sax alto PHIL WOOD

Morto Giuseppe Zamberletti, padre della Protezione civile in Italia


Immagine correlata

Giuseppe Zamberletti (Varese, 17 dicembre 1933 – Varese, 26 gennaio 2019) è stato un politico italiano, considerato il padre fondatore della moderna protezione civile italiana.

articolo: https://www.quotidiano.net/cronaca/giuseppe-zamberletti-protezione-civile-1.4410805

Varese, 26 gennaio 2018  – E’ morto Giuseppe Zamberletti, il padre della protezione civile italiana. Aveva 85 anni ed era da tempo malato. Si è spento nell’ospedale di Varese dove era ricoverato. 

Il capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, lo ricorda: “Oggi la Protezione civile non perde solo il suo fondatore ma anche un amico, un maestro, una guida. Questo è stato in questi anni per tutti noi e per i tanti volontari italiani”. continua a leggere

Dipartimento Protezione Civile
@DPCgov

La è una grande famiglia che oggi perde il suo padre fondatore. Grazie presidente ➡️ http://bit.ly/Zamberletti27 

Milan-Napoli, cori razzisti a San Siro contro i napoletani dalla curva rossonera


articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/01/26/news/milan-napoli_cori_razzisti_a_san_siro_contro_i_napoletani_dalla_curva_rossonera-217553190/

Milan-Napoli, cori razzisti a San Siro contro i napoletani dalla curva rossonera

Doveva essere la partita del riscatto di San Siro nei confronti dei tifosi napoletani, dopo gli insulti razzisti al giocatore Kalidou Koulibaly durante Inter-Napoli del 26 dicembre, episodio che è costato la chiusura dello stadio per due turni. E invece la sfida Milan-Napoli è iniziata con i cori dei rossoneri contro gli azzurri.

“Noi non siamo napoletani”, “Senti che puzza, scappano anche i cani, stanno arrivando i napoletani”, “Napoli m…, Napoli colera, sei la rovina dell’Italia intera”: la curva Sud ha tirato fuori tutto il repertorio classico del razzismo da stadio, anche se questa volta non verso un giocatore di colore ma verso i tifosi meridionali…. continua a leggere

Milan-Napoli, cori razzisti a San Siro contro i napoletani dalla curva rossonera

E in curva è apparso uno striscione dedicato a Belardinelli, “Riposa in pace Daniele”, ritirato prima del fischio di inizio.

Agg. Scontri Inter-Napoli: il video inedito dei drammatici minuti dell’agguato a San Siro

articolo e video: https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/01/26/news/milano_inter-napoli_video_scontri-217476705/

Milano, via Novara: fumogeni, bastoni e coltelli, le immagini degli scontri di Inter-Napoli per il video premere il Link qui sopra

 

Giorno della Memoria, a Basiglio maratona per non dimenticare:


Giorno della Memoria, a Basiglio maratona per non dimenticare: 60 ore per leggere i nomi dei 30mila deportati italiani

La locandina dell’iniziativa di Basiglio

Giorno della Memoria, a Basiglio maratona per non dimenticare: 60 ore per leggere i nomi dei 30mila deportati italiani

Giorno della Memoria, a Basiglio maratona per non dimenticare: 60 ore per leggere i nomi dei 30mila deportati italiani

Una scena di Schindler’s List”

articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/01/15/news/shoah_nel_milanese_60_ore_per_ricordare_30_632_nomi_vittime-216617165/

Per una settimana ogni giorno chiunque vorrà potrà alternarsi nella lettura dei nomi degli italiani internati nei campi di concentramento perché ebrei o perseguitati politici. La senatrice Segre agli studenti milanesi: “La Shoah sarà dimenticata”

Sessanta ore per leggere 30.632 nomi. Il 27 gennaio si celebra la 19esima Giornata della Memoria, la ricorrenza internazionale – nell’anniversario dell’ingresso delle truppe sovietiche nel campo di concentramento di Auschwitz – per ricordare le vittime dell’Olocausto. Tante sono, come ogni anno, le iniziative organizzate: e se a Milano l’anticipo è un incontro degli studenti con la senatrice a vita e sopravvissuta Liliana Segre, a Basiglio, comune alle porte di Milano, quest’anno si è deciso di coinvolgere tutti – chiunque vorrà farlo – in una maratona di lettura. “Restituisco il tuo nome” vuole ridare una identità a 6.806 cittadini ebrei e 23.826 prigionieri politici rinchiusi nei campi di concentramento tra il 1943 e il 1945: oltre 30mila italiani. continua a leggere

Milano, sui binari della Memoria per non dimenticare la Shoah

{}

Nel Giorno della Memoria, la visita al Binario 21: il Memoriale della Shoah negli spazi sottostanti alla Stazione Centrale di Milano, dove tra il 1943 e il 1945 centinaia di persone furono caricate su vagoni merci per essere deportate nei campi di concentramento e sterminio di Auschwitz–Birkenau e Bergen Belsen, o nei campi italiani di raccolta di Fossoli e Bolzano. Lì sono conservati immagini, testimonianze e gli elenchi con i nomi di tutte le persone partite per il viaggio dell’orrore verso la deportazione. 

Milano, sui binari della Memoria per non dimenticare la Shoah

Grande grazie ancora x il fantastico 2010 tanti auguriiiii special uan!!!!!


José Mourinho

Risultati immagini per José Mourinho inter

Grande grazie ancora x il fantastico 2010 tanti auguriiiii special uan!!!!!

José Mário dos Santos Mourinho Félix, noto semplicemente come José Mourinho ( Setúbal, 26 gennaio 1963), è un allenatore di calcio ed ex calciatore portoghese.

Risultati immagini per José Mourinho inter

“Buon compleanno Josè”. Inter, Mourinho compie 56 anni: gli auguri social del club

http://www.fcinter1908.it/social/mourinho-5/

Buon compleanno José! 🎂

Commento: Caro Josè da tifoso interista non ho ancora digerito come sei andato VIA!!!!!!!

Inter: CEDRIC SOARES È DELL’INTER


comunicato ufficiale dal sito: https://www.inter.it/it/news/91807/cedric-soares-e-dellinter

CEDRIC SOARES È DELL’INTER

Il difensore portoghese, classe 1991, arriva in nerazzurro a titolo temporaneo con opzione

MILANO – Cedric Soares è un nuovo giocatore dell’Inter: il difensore 27enne si trasferisce in nerazzurro a titolo temporaneo con opzione dal Southampton.

Nato in Germania (Singen) il 31 agosto del 1991 da genitori portoghesi, Cedric arriva a Milano dopo aver vestito le maglie di Sporting Lisbona, Academica Coimbra e Southampton, oltre a quella della Nazionale portoghese.

Ad eccezione del prestito di un anno all’Academica Coimbra, il difensore cresce nelle giovanili dello Sporting Lisbona, scendendo in campo con la prima squadra per 94 volte, con all’attivo 2 gol e 12 assist. Sia con l’Academica – nel 2012 – che con lo Sporting Lisbona – nel 2015 – conquista la Coppa di Portogallo.

Nell’estate del 2015 si trasferisce al Southampton dove, grazie ad un connubio di velocità, forza fisica e tecnica, si guadagna un posto da titolarissimo collezionando 104 presenze in Premier League, con un gol segnato (nella stagione in corso) e 10 assist serviti ai compagni.

Numeri e giocate: in Premier con il Southampton Cedric Soares si conferma il difensore con più partite all’attivo delle ultime 4 stagioni e quello che ha effettuato più cross nello stesso arco temporale.

Con la Nazionale portoghese il difensore svolge tutta la trafila delle selezioni giovanili, laureandosi vicecampione del mondo con l’Under 20 nel 2011. Gli obiettivi più importanti e le gioie più grandi arrivano però con la chiamata nella Nazionale maggiore, con la quale esordisce l’11 ottobre del 2014.

Nel 2016 è tra i titolari nella vittoria contro la Francia che consegna l’Europeo al suo Portogallo e nel Mondiale di Russia 2018 è uno dei punti di riferimento della Nazionale di Fernando Santos che si ferma agli ottavi di finale contro l’Uruguay. Il suo bilancio con la Nazionale lusitana è di 33 presenze e un gol segnato.

La Milano interista è ora pronta ad accogliere Cedric Soares: in bocca al lupo per questa nuova avventura in nerazzurro!

Cedric Soares: “Felice di essere all’Inter. Ho parlato con Joao Mario e mi ha detto…”

Il giocatore nerazzurro ha parlato ai microfoni di Inter Tv

articolo: http://www.fcinter1908.it/copertina/cedric-soares-felice-di-essere-allinter-ho-parlato-con-joao-mario-e-mi-ha-detto/

Ufficializzato oggi come nuovo giocatore dell’Inter, Cedric Soares, ha parlato ai microfoni di Inter Tv. Queste le parole del nuovo difensore nerazzurro:

-Come ti senti?

Sono molto contento era da tanto che aspettavo questo momento ed è un sogno che si avvera, l’Inter è una squadra incredibile e sono contento di essere qui.

-Lei è un terzino offensivo, le sue caratteristiche si sposano col gioco dell’Inter?

Credo sarà importante adattarsi al gioco della squadra, ho visto l’Inter e le sue partite sotto la guida di Spalletti. Mi piace molto come gioca l’Inter e ho parlato con Joao Mario di come gioca la squadra. Sono contento, penso che il mio stile di gioco si adatti all’Inter, servirà un po’ di tempo per adattarmi per capire come giocano i miei compagni di squadra per poter crescere insieme a loro, ma sono sicuro che andrà tutto bene. continua a leggere

Inter: LionRock arriva, Thohir saluta..


Risultati immagini per Thohir

Erick Thohir

Si è chiusa ufficialmente l’era di Erick Thohir all’Inter, iniziata il 15 novembre 2013 con l’acquisto del 70% delle quote azionarie nerazzurre

Nella giornata di oggi (25 gennaio 2019), l’Inter ha annunciato l’ingresso in società di LionRock Capital che ha raggiunto un accordo per l’acquisizione del 31,05% delle azioni del club nerazzurro diventando così il nuovo azionista di minoranza dell’Inter. Si fa dunque da parte Erick Thohir, al quale l’Inter ha riservato un ringraziamento per l’impegno profuso e gli augura i migliori successi futuri.

Suning – Zhang Jindong e Steven Zhang (Presidente)

Risultati immagini per Steven Zhang suning

Appiano Gentile – Il centro sportivo 

Immagine correlata

Communicato Ufficiale dal sito: https://www.inter.it/it/news/91805

LIONROCK CAPITAL ACQUISISCE IL 31,05% DI FC INTERNAZIONALE MILANO S.P.A.

LionRock Capital diventa il secondo maggior azionista del Club

MILANO – FC Internazionale Milano S.p.A. comunica che LionRock Capital ha raggiunto un accordo con International Sports Capital HK Limited per l’acquisizione del 31,05% delle azioni del Club. Conseguentemente, LionRock Capital diventa il nuovo azionista di minoranza dell’Inter.

Il Club accoglie LionRock Capital nella famiglia nerazzurra e si aspetta che possa aiutare e supportare Suning nel rendere ancora più vincente la Società, dentro e fuori dal campo. Il Club ringrazia Erick Thohir per l’impegno profuso e gli augura i migliori successi futuri.

Commentando l’operazione, Steven Zhang, presidente di FC Internazionale Milano, ha affermato: “Nel 2018, grazie al lavoro di tutto lo staff, della dirigenza, del settore tecnico e dei giocatori, abbiamo raggiunto ottimi risultati dal punto di vista sportivo, della crescita commerciale e delle innovazioni in termini di marketing e media. Questo ci dà molta fiducia per la crescita futura del Club e ha portato all’interesse di LionRock Capital. In aggiunta a questa partnership, intendiamo stabilire ulteriori rapporti e relazioni commerciali e sportive a livello globale. Assieme ai nostri partner, continuiamo a lavorare per raggiungere il nostro obiettivo principale – rendere l’Inter un top club a livello mondiale, dentro e fuori dal campo, e fornire la migliore esperienza possibile ai milioni di tifosi interisti sparsi per il mondo”.

“Siamo molto ottimisti circa le prospettive di crescita di tutte le attività sportive e, con oltre 110 anni di storia e di influenza in ambito calcistico, FC Internazionale Milano ha un grande potenziale di sviluppo. LionRock Capital sosterrà pienamente l’obiettivo chiave dell’Inter, per rendere il Club una delle società migliori del mondo, dentro e fuori dal campo”, ha dichiarato Daniel Kar Keung Tseung, fondatore e amministratore delegato di LionRock Capital.

English versionVersión Española日本語版Versi Bahasa Indonesia中文版

Versione Cinese:

莱恩资本收购国际米兰31.05%股份成第二大股东

莱恩资本成为俱乐部第二大股东

北京时间1月25日,俱乐部已被正式告知,莱恩资本(LionRock Capital)与ISC香港公司达成协议,收购其全部持有的国际米兰足球俱乐部31.05%的股份。
我们非常欢迎莱恩资本加入国际米兰大家庭,期待其协助和支持苏宁集团引领国际米兰取得更多的成就。我们也感谢托希尔先生过去对俱乐部的付出,祝愿他未来一切顺利。

 

Dal sito: http://www.lionrockcapitalhk.com/portfolio-en.html

Portfolio

Inter Milan

Founded in 1908, Inter Milan has long been considered one of the leading European football clubs and consistently rank as one of the top teams in Italy. Inter is the only club to have never been relegated from Italy’s top football league, Serie A, since the league’s inception and has won many domestic and international champion titles.

Announcement:

LionRock Capital is pleased to announce that we have reached an agreement with International Sports Capital HK Limited to acquire their 31.05% shares in FC Internazionale Milano S.p.A.. Thus, LionRock Capital becomes the new minority shareholder in Inter.

As a professional and experienced investment institution, LionRock Capital is highly optimistic about the prospects for sports industries globally and seeks to invest in sports industry market leaders. In European football, Inter is a legendary club with over 110 years of rich history and global influence. Over the past three years, under the leadership of Inter’s majority shareholder, Suning, Inter has achieved impressive improvements in match performance, brand value, commercial strength and media innovation. LionRock Capital fully supports Inter’s goal to become one of the world’s top clubs, both in sporting and commercial influence. LionRock Capital is honored to join the Inter family and is committed to bringing the best quality experience to Nerazzurri and those who love sports globally.

Traduzione:

Inter Milan
Fondata nel 1908, l’Inter è da tempo considerata una delle principali società calcistiche europee e si classifica come una delle migliori squadre in Italia. L’Inter è l’unica squadra a non essere mai stata retrocessa dal campionato di calcio più importante d’Italia, la Serie A, sin dal suo esordio e ha vinto molti titoli nazionali e internazionali.

Annuncio:

LionRock Capital è lieta di annunciare che abbiamo raggiunto un accordo con International Sports Capital HK Limited per l’acquisizione delle azioni del 31,05% in FC Internazionale Milano S.p.A. Pertanto, LionRock Capital diventa il nuovo azionista di minoranza in Inter.

In qualità di istituto d’investimento professionale ed esperto, LionRock Capital è estremamente ottimista circa le prospettive per le industrie sportive a livello globale e cerca di investire in leader del mercato dell’industria sportiva. Nel calcio europeo, l’Inter è un club leggendario con oltre 110 anni di ricca storia e influenza globale. Negli ultimi tre anni, sotto la guida dell’azionista di maggioranza dell’Inter, Suning, Inter ha ottenuto notevoli miglioramenti in termini di prestazioni, valore del marchio, forza commerciale e innovazione dei media. LionRock Capital sostiene pienamente l’obiettivo dell’Inter di diventare uno dei migliori club del mondo, sia nell’influenza sportiva che commerciale. LionRock Capital è onorata di far parte della famiglia Inter e si impegna a portare la migliore esperienza di qualità ai nerazzurri ea coloro che amano lo sport a livello globale.

Daniel Kar Keung Tseung (蔣家強)

Founder, Managing Director

(Fondatore, amministratore delegato)

Brasile, crolla una diga di scarti minerari: nove morti e 300 dispersi


articolo: https://www.repubblica.it/esteri/2019/01/26/news/brasile_crolla_una_diga_di_scarti_minerari_almeno_sette_morti_200_dispersi-217482930/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P7-S1.6-T1

SAN PAOLO – Nove morti accertati e 300 dispersi. Il crollo di una diga di scarti minerari ha investito Vila Ferteco, una piccola località dello Stato brasiliano del Minas Gerais, lo stesso in cui tre anni fa in un disastro dello stesso genere a Mariana persero la vita 19 persone. Stavolta il bilancio delle vittime sarà con ogni probabilità più pesante.

La società Vale, la grande compagnia mineraria proprietaria dell’impianto, ha reso noto che il crollo è avvenuto nel primo pomeriggio a Mina de Corrego do Feijao. L’ondata di fango e rifiuti ha investito vari edifici dell’azienda e il villaggio di Vila Ferteco, nel territorio di Brumadinho. continua a leggere

Brasile, crolla diga di una miniera. Villaggio sommerso dal fango

A Davos l’appello di Greta, la 16enne ecologista: “Sul clima dovete entrare nel panico”


A Davos l'appello di Greta, la 16enne ecologista: "Sul clima dovete entrare nel panico"

Articolo e Video: https://www.repubblica.it/ambiente/2019/01/25/news/a_davos_l_appello_della_16enne_ecologista_greta_thunberg_sul_clima_dovete_entrare_nel_panico_-217447252/?ref=RHPPBT-BH-I0-C4-P15-S1.4-T1

È diventata un’icona della lotta contro i cambiamenti climatici per aver manifestato, da sola, ogni settimana davanti al Parlamento svedese, allo scopo di sensibilizzare la politica e l’opinione pubblica mondiale sui disastri dell’ambiente. Oggi ha parlato davanti ai potenti dell’economia.

DAVOS – “La nostra casa è in fiamme”: Greta Thunberg ha viaggiato a lungo, 32 ore di treno, per venire a Davos e consegnare il suo messaggio alla platea dei potenti del Forum economico mondiale. Ed è diventata immediatamente la star dell’ultima giornata. Alla sorridente e commossa platea che l’ha ascoltata in un religioso silenzio, l’attivista sedicenne ha indirizzato un discorso durissimo: “qui a Davos amate parlare di storie di successo ma questo successo finanziario è costato un prezzo immenso”.  continua a leggere

Greta Thunberg@GretaThunberg

“Our house is on fire.”
A part of my speech at the World Economic Forum today. Thank you for inviting me!

Greta Thunberg | Special Address, Annual Meeting of the World Economic Forum 2019

Il discorso di Greta Thunberg per il clima premere il Link qui sotto:

https://alessandro54.com/2018/12/18/il-discorso-di-greta-thunberg/

pagina dedicata: https://alessandro54.com/climate-activist-greta-thunberg/

Traduzione del discorso:

La nostra casa é in fiamme. Sono qui per dirvi che la nostra casa è in fiamme. Secondo L’IPCC (Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico) siamo a meno 12 anni dal non essere in grado di annullare i nostri errori. In posti come Davos, alle persone piace raccontare storie di successo ma il loro successo finanziario e costato un prezzo impensabile. E sul cambiamento climatico dobbiamo riconoscere che abbiamo fallito. Tutti i movimenti politici nelle loro forma attuale lo hanno fatto e i media non sono riusciti a creare un’ampia consapevolezza pubblica. Ma l’Homo sapiens non ha ancora fallito . Si stiamo fallendo, ma c’è ancora tempo per cambiare tutto. Possiamo ancora sistemrlo. Abbiamo ancora tutto nelle nostre mani. Adesso è il momento di parlare chiaramente. Risolvere la crisi climatica è la sfida più grande e complessa che L’Homo sapiens abbia mai affrontato. La soluzione principale, tuttavia, è così semplice cheanche un bambino piccolo può capirlo dobbiamo fermare le emissioni dei gas serra. O lo facciamo o non lo facciamo… 

Gli 80 anni del Signor G., quanto ci manca Giorgio Gaber


Immagine correlata

Nato a Milano il 25 gennaio 1939 e morto la notte di capodanno del 2003, Gaber è stato uno dei più importanti cantautori italiani. Con il suo teatro – canzone ha cambiato il modo di fare musica negli anni Settanta

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/musica/2019/01/25/news/gli_80_anni_di_mister_g_quanto_ci_manca_giorgio_gaber-217420775/

Oggi il signor G. avrebbe 80 anni. Giorgio Gaberscik, questo il suo vero nome, è nato a Milano il 25 gennaio 1939 in una famiglia della piccola borghesia. Da ragazzo aveva imparato a suonare la chitarra sul modello dei jazzisti che amava, si era fatto le ossa nei club e nelle balere milanesi con Celentano, Jannacci, Tenco. Nel 1957 era stato persino in tournée con Celentano in Germania, prima di diplomarsi ragioniere e poi iscriversi all’Università Bocconi, nel mezzo un’estate in giro per l’Italia con un trio basso-chitarra-pianoforte con Tenco, sperimentando per la prima volta le sue doti di cantante. continua a leggere

Torino, muore la donna rimasta tetraplegica travolta dalla folla in piazza San Carlo. La figlia: “E’ stata dura


articolo: https://torino.repubblica.it/cronaca/2019/01/25/news/torino_muore_la_donna_rimasta_tetraplegica_travolta_dalla_folla_in_piazza_san_carlo-217422687/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P9-S1.6-T1

E’ morta questa mattina all’ospedale Cto di Torino Maria Amato, 65 anni. Calpestata dalla folla in preda al panico, il 3 giugno 2017 in piazza San Carlo, davanti al maxi schermo allestito per la finale Champions tra Juventus e Real Madrid, era rimasta tetraplegica. La donna era ricoverata da alcuni giorni nel reparto di Rianimazione per il sopraggiungere di alcune complicazioni. Salgono così a due le vittime di piazza San Carlo, 1.527 feriti tra cui Erika Pioletti, la 38enne morta dopo alcuni giorni di agonia.  continua a leggere

03 giugno 2017 blog: https://alessandro54.com/2017/06/03/e-finita-juventus-real-madrid/

Aosta, si scontrano in volo un aereo e un eliski: cinque morti, due dispersi e due feriti


Agg. articolo del 26 gennaio 2019: http://www.ansa.it/valledaosta/notizie/2019/01/26/elicottero-contro-aereo-arrestato-il-pilota-francese-_10f694e7-54fc-4f41-84aa-bc690f4806af.html

26 gennaio 2018 – La procura di Aosta ha disposto il fermo di Philippe Michel, di 64 anni, il pilota francese alla guida dell’aereo da turismo che ieri si scontrato contro un elicottero, provocando la morte di 7 persone. Le ipotesi di reato sono disastro aereo colposo aggravato e omicidio colposo plurimo aggravato. continua a leggere

articolo del 25 gennaio 2019 : https://torino.repubblica.it/cronaca/2019/01/25/news/aosta_si_scontrano_in_volo_un_aereo_e_un_elicottero_si_parla_di_divesi_morti-217455428/?ref=RHPPLF-BL-I0-C8-P2-S1.8-T1

25 gennaio 2019 – Un aereo da turismo e un elicottero si sono scontrati nei cieli sopra il ghiacciaio del Ruitor, nel vallone di La Thuile, in Val d’Aosta. Il bilancio è di cinque morti, due dispersi e due feriti gravi. L’incidente aereo è stato segnalato al soccorso alpino valdostano che si è subito mobilitato per raggiungere il punto in cui sono precipitati i due velivoli.  continua a leggere

Beppe Signori salvato da un’embolia polmonare a Bologna


Risultati immagini per Beppe signori

Giuseppe Signori, detto Beppe (Alzano Lombardo, 17 febbraio 1968), è un ex calciatore italiano, di ruolo attaccante, vicecampione del mondo con la nazionale italiana nel 1994.

L’ex bomber ricoverato al Sant’Orsola: “Grazie a tutti”

articolo: https://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/cronaca/beppe-signori-1.4407706

Bologna, 25 gennaio 2019 – Salvato dai rischi di un’embolia polmonare al Sant’Orsola: Beppe Signori, vicecampione del mondo con la Nazionale nel 1994 ed ex attaccante del Bologna dalla stagione 1998-99 a quella 2003-2004, ha trascorso cinque giorni in terapia intensiva cardiologica. «Era affaticato, faceva fatica a respirare e aveva dolore al torace – spiega il professor Mario Lima, direttore della Chirurgia pediatrica, il primo medico a cui si è rivolto Signori –. Dalla Tac ho visto i segni di un’embolia polmonare e così l’ho inviato subito al professor Nava. Una patologia causata dallo stress? Direi che le persone al centro di vicissitudini giudiziarie, e che non sono abituate a queste vicende, ne possono risentire più di altre»continua a leggere

Risultati immagini per Beppe signori

Disastro di Pioltello un anno dopo


{}

Disastro di Pioltello un anno dopo, Mattarella: “Sia un monito, sicurezza prima di tutto”. Toninelli: “Chiedo scusa a nome dello Stato”

articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/01/25/news/strage_treno_pioltello_25_gennaio_toninelli_commemorazione-217410115/

“Chiedo scusa a nome dello Stato: si doveva fare manutenzione, si doveva controllare meglio”. Stazione di Pioltello, ore 6.57: un anno fa a mezzo chilometro da qui, sui binari in direzione di Milano, il treno regionale 10452 che da Cremona viaggiava verso Milano deragliò, provocando tre morti e 46 feriti. Oggi, un anno dopo, la commemorazione pubblica: alle 5.32 sul treno a Cremona è salito il ministro delle Infrastrutture e trasporti, Danilo Toninelli, con i comitati di pendolari che hanno organizzato il ricordo e con i sindaci di tutta la zona, da Crema a Caravaggio. “La tragedia di Pioltello rappresenta un monito”, scrive il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha inviato un messaggio per esprimere “vicinanza e solidarietà ai familiari delle vittime e a tutti coloro che hanno patito per le conseguenze di un disastro ingiustificabile” e che ora attende…continua a leggere

Vedi anhe il Blog: https://alessandro54.com/2018/01/25/milano-treno-deraglia-nei-pressi-di-pioltello/

– I GIUSTI FRA LE NAZIONI – ..piccoli grandi eroi ..conosciuti o sconosciuti..


articolo: https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=2384703174933178&id=164242360312615&__tn__=K-R

27 GENNAIO  GIORNATA DELLA MEMORIA 

…PER NON DIMENTICARE..

– I GIUSTI FRA LE NAZIONI – 
..piccoli grandi eroi ..conosciuti o sconosciuti.

PERSONAGGI : GINO BARTALI

Gino Bartali “Giusto tra le nazioni”. Salvò quasi mille ebrei dai nazisti.

Il ciclista toscano rischiò la vita per salvare quella dei perseguitati dai campi di concentramento. Usando la sua bicicletta per nascondere documenti falsi, il campione salvò ottocento persone. Israele ha riconosciuto il suo impegno e ha in programma una cerimonia in Italia in suo onore anche in Italia.

TEL AVIV – Gino Bartali, il grande campione di ciclismo, è stato dichiarato ‘Giusto tra le nazioni’ dallo Yad Vashem, il memoriale ufficiale israeliano delle vittime dell’olocausto fondato nel 1953. La nomina di ‘Giusto tra le nazioni’ è un riconoscimento per i non-ebrei che hanno rischiato la vita per salvare quella anche di un solo ebreo durante le persecuzioni naziste. continua a leggere

Nostalgia Apple: 35 anni fa lo spot ‘1984’ lanciava il Macintosh


Trasmesso solo una volta, il 24 gennaio, presentava il più rivoluzionario di tutti i computer, facile da usare

UNA giovane atleta con un gesto liberatorio sfascia con un martello il megaschermo in cui il Grande Fratello parla a degli ascoltatori sottomessi. E poi la scritta finale: “Capirete perché il 1984 non sarà come ‘1984 “

articolo completo: https://www.repubblica.it/tecnologia/prodotti/2019/01/24/news/nostalgia_apple_35_anni_fa_lo_spot_1984_lanciava_il_macintosh-217377714/

Emiliano Sala, fine delle speranze: la Polizia ha sospeso le ricerche


articolo blog del 22 gennaio 2019:

L’aereo con il calciatore Sala scomparso nei cieli tra Francia e Gran Bretagna. Non ci sono speranze

https://alessandro54.com/2019/01/22/laereo-con-il-calciatore-sala-scomparso-nei-cieli-tra-francia-e-gran-bretagna-non-ci-sono-speranze/

articolo 25 gennaio 2019: https://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2019/01/24/news/sala_riprese_le_ricerche_spunta_secondo_pilota_mai_salito_a_bordo-217346414/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P17-S1.6-T1

La Polizia di Guernsey ha emesso un comunicato annunciando la sospensione definitiva delle ricerche dell’aereo con a bordo il giocatore: “Le possibilità di sopravvivenza sono ormai remote”, si legge sul comunicato

ROMA – A tre giorni dalla tragica scomparsa dell’aereo con a bordo Emiliano Sala, diminuiscono drasticamente le speranze di rivedere vivo il calciatore italo-argentino. La Polizia di Guernsey ha infatti annunciato, attraverso un comunicato, la sospensione definitiva delle ricerche dell’aereo con a bordo Sala: “Le possibilità di sopravvivenza sono ormai remote – si legge sul comunicato -. “Nonostante gli sforzi, e nonostante l’esame dei dati dei telefoni cellulari e le immagini satellitari, non siamo stati capaci di trovare alcuna traccia dell’aereo, del pilota o del passeggero. Abbiamo preso la difficile decisione di concludere le ricerche. Anche se non siamo più impegnati attivamente nelle ricerche, le indagini restano aperte. Continueremo a monitorare ogni traccia del velivolo. Ciò proseguirà in maniera indeterminata”, c’è scritto. continua a leggere

3.15pm Update.

Please read the attached statement.

Unless there is a significant development, there will be no further updates

Gavillucci può tornare ad arbitrare in A, corte Figc accoglie ricorso


Immagine correlata

Il fischietto di Latina era stato escluso dal novero dei direttori di gara di massima serie al termine della scorsa stagione. L’Aia annuncia battaglia

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/2019/01/24/news/gavillucci_arbitri_ricorso_aia-217342801/

ROMA – 24 gennaio 2019 – Botta e riposta legale, ricorso e controricorso fra l’arbitro Cesare Gavillucci e l’associazione italiana arbitri che al termine della scorsa stagione lo aveva escluso dal novero dei direttori di gara di serie A (era finito ad arbitrare gli allievi regionali). La Corte d’appello della Figc ha infatti accolto il ricorso di Gavillucci, che aveva contestato la sua esclusione dalla massima serie decisa dall’Aia “per motivate ragioni tecniche”. Una esclusione che non andata giù al fischietto di Latina (che a maggio dello scorso anno interruppe per cori razzisti Samp-Napoli) che ora si è visto dare ragione dalla corte federale e in teoria dunque, dopo i test fisici, dovrebbe subito tornare a disposizione del designatore Rizzoli.

AIA IMPUGNA – La contesa però non è finita. L’Aia, infatti, pur prendendo atto e rispettando la sentenza ha annunciato l’intenzione di impugnarla. continua a leggere

Caso Diciotti, il tribunale dei ministri chiede processo contro Salvini. Lui: “Ritenetemi sequestratore per i mesi a venire”


Le motivazioni dei giudici: “Ha abusato dei suoi poteri, violando le convenzioni internazionali e privando della loro libertà i 174 migranti costretti a bordo”

articolo: https://www.repubblica.it/cronaca/2019/01/24/news/caso_diciotti_il_tribunale_di_catania_chiede_di_procedere_contro_salvini-217349506/?ref=RHPPLF-BL-I0-C8-P1-S1.8-T1

#

ROMA – Il tribunale dei ministri di Catania ha chiesto l’autorizzazione a procedere contro Matteo Salvini per il reato di sequestro di persona per il caso della nave Diciotti.

Diversamente da quanto sollecitato dalla Procura guidata da Carmelo Zuccaro (che aveva chiesto l’archiviazione), i tre giudici che hanno esaminato il fascicolo proveniente da Palermo (che si era spogliato dell’inchiesta per competenza territoriale) ritengono che ci siano elementi per procedere contro il ministro dell’Interno per il trattenimento a bordo dei 174 migranti soccorsi questa estate dalla nave Diciotti, poi sbarcata a Catania.

Il tribunale dei ministri composto da Nicola La Mantia, Paolo Corda e Sandra Levanti, ritiene che Salvini abbia abusato dei suoi poteri. continua a leggere

Nave Diciotto: “una situazione devastante” a bordo

Koulibaly: ”Sul razzismo l’Italia è ancora indietro, bisogna combatterlo tutti insieme”


Sabato il difensore senegalese tornerà al Meazza dove lo scorso 26 dicembre fu oggetto di cori razzisti: ”Mi fa piacere essere considerato un simbolo in questa lotta, ma allo stesso tempo mi dispiace, perché nel 2019 non dovrebbe esserci bisogno di un simbolo per questo”

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/napoli/2019/01/24/news/koulibaly_razzismo_allan_mercato-217349839/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P5-S1.6-T1

NAPOLI –  A San Siro tornerà invece dopo i cori razzisti dello scorso 26 dicembre Kalidou Koulibaly, che ha rilasciato una lunga intervista al sito ufficiale del club azzurro. “Ci sono state molte cose positive, nonostante tutto. La mia famiglia mi è stata vicina e questo mi ha fatto piacere. La famiglia è la cosa più importante di questo mondo. Poi ho ricevuto tanti messaggi di amici o semplicemente conoscenti, che mi hanno scritto sui social. Sono stati venti giorni di sostegno importante. Sono successe cose brutte, ma il sostegno che ho avuto non lo dimenticherò mai. In questo periodo sono maturato molto. Prima non avrei risposto in questo modo”, continua a leggere

Cori razzisti, parla Koulibaly: “La lotta alle discriminazioni parte dalla scuola”