Archivi del giorno: 25 gennaio 2019

Gli 80 anni del Signor G., quanto ci manca Giorgio Gaber


Immagine correlata

Nato a Milano il 25 gennaio 1939 e morto la notte di capodanno del 2003, Gaber è stato uno dei più importanti cantautori italiani. Con il suo teatro – canzone ha cambiato il modo di fare musica negli anni Settanta

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/musica/2019/01/25/news/gli_80_anni_di_mister_g_quanto_ci_manca_giorgio_gaber-217420775/

Oggi il signor G. avrebbe 80 anni. Giorgio Gaberscik, questo il suo vero nome, è nato a Milano il 25 gennaio 1939 in una famiglia della piccola borghesia. Da ragazzo aveva imparato a suonare la chitarra sul modello dei jazzisti che amava, si era fatto le ossa nei club e nelle balere milanesi con Celentano, Jannacci, Tenco. Nel 1957 era stato persino in tournée con Celentano in Germania, prima di diplomarsi ragioniere e poi iscriversi all’Università Bocconi, nel mezzo un’estate in giro per l’Italia con un trio basso-chitarra-pianoforte con Tenco, sperimentando per la prima volta le sue doti di cantante. continua a leggere

Torino, muore la donna rimasta tetraplegica travolta dalla folla in piazza San Carlo. La figlia: “E’ stata dura


articolo: https://torino.repubblica.it/cronaca/2019/01/25/news/torino_muore_la_donna_rimasta_tetraplegica_travolta_dalla_folla_in_piazza_san_carlo-217422687/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P9-S1.6-T1

E’ morta questa mattina all’ospedale Cto di Torino Maria Amato, 65 anni. Calpestata dalla folla in preda al panico, il 3 giugno 2017 in piazza San Carlo, davanti al maxi schermo allestito per la finale Champions tra Juventus e Real Madrid, era rimasta tetraplegica. La donna era ricoverata da alcuni giorni nel reparto di Rianimazione per il sopraggiungere di alcune complicazioni. Salgono così a due le vittime di piazza San Carlo, 1.527 feriti tra cui Erika Pioletti, la 38enne morta dopo alcuni giorni di agonia.  continua a leggere

03 giugno 2017 blog: https://alessandro54.com/2017/06/03/e-finita-juventus-real-madrid/

Aosta, si scontrano in volo un aereo e un eliski: cinque morti, due dispersi e due feriti


Agg. articolo del 26 gennaio 2019: http://www.ansa.it/valledaosta/notizie/2019/01/26/elicottero-contro-aereo-arrestato-il-pilota-francese-_10f694e7-54fc-4f41-84aa-bc690f4806af.html

26 gennaio 2018 – La procura di Aosta ha disposto il fermo di Philippe Michel, di 64 anni, il pilota francese alla guida dell’aereo da turismo che ieri si scontrato contro un elicottero, provocando la morte di 7 persone. Le ipotesi di reato sono disastro aereo colposo aggravato e omicidio colposo plurimo aggravato. continua a leggere

articolo del 25 gennaio 2019 : https://torino.repubblica.it/cronaca/2019/01/25/news/aosta_si_scontrano_in_volo_un_aereo_e_un_elicottero_si_parla_di_divesi_morti-217455428/?ref=RHPPLF-BL-I0-C8-P2-S1.8-T1

25 gennaio 2019 – Un aereo da turismo e un elicottero si sono scontrati nei cieli sopra il ghiacciaio del Ruitor, nel vallone di La Thuile, in Val d’Aosta. Il bilancio è di cinque morti, due dispersi e due feriti gravi. L’incidente aereo è stato segnalato al soccorso alpino valdostano che si è subito mobilitato per raggiungere il punto in cui sono precipitati i due velivoli.  continua a leggere

Beppe Signori salvato da un’embolia polmonare a Bologna


Risultati immagini per Beppe signori

Giuseppe Signori, detto Beppe (Alzano Lombardo, 17 febbraio 1968), è un ex calciatore italiano, di ruolo attaccante, vicecampione del mondo con la nazionale italiana nel 1994.

L’ex bomber ricoverato al Sant’Orsola: “Grazie a tutti”

articolo: https://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/cronaca/beppe-signori-1.4407706

Bologna, 25 gennaio 2019 – Salvato dai rischi di un’embolia polmonare al Sant’Orsola: Beppe Signori, vicecampione del mondo con la Nazionale nel 1994 ed ex attaccante del Bologna dalla stagione 1998-99 a quella 2003-2004, ha trascorso cinque giorni in terapia intensiva cardiologica. «Era affaticato, faceva fatica a respirare e aveva dolore al torace – spiega il professor Mario Lima, direttore della Chirurgia pediatrica, il primo medico a cui si è rivolto Signori –. Dalla Tac ho visto i segni di un’embolia polmonare e così l’ho inviato subito al professor Nava. Una patologia causata dallo stress? Direi che le persone al centro di vicissitudini giudiziarie, e che non sono abituate a queste vicende, ne possono risentire più di altre»continua a leggere

Risultati immagini per Beppe signori

Disastro di Pioltello un anno dopo


{}

Disastro di Pioltello un anno dopo, Mattarella: “Sia un monito, sicurezza prima di tutto”. Toninelli: “Chiedo scusa a nome dello Stato”

articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/01/25/news/strage_treno_pioltello_25_gennaio_toninelli_commemorazione-217410115/

“Chiedo scusa a nome dello Stato: si doveva fare manutenzione, si doveva controllare meglio”. Stazione di Pioltello, ore 6.57: un anno fa a mezzo chilometro da qui, sui binari in direzione di Milano, il treno regionale 10452 che da Cremona viaggiava verso Milano deragliò, provocando tre morti e 46 feriti. Oggi, un anno dopo, la commemorazione pubblica: alle 5.32 sul treno a Cremona è salito il ministro delle Infrastrutture e trasporti, Danilo Toninelli, con i comitati di pendolari che hanno organizzato il ricordo e con i sindaci di tutta la zona, da Crema a Caravaggio. “La tragedia di Pioltello rappresenta un monito”, scrive il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha inviato un messaggio per esprimere “vicinanza e solidarietà ai familiari delle vittime e a tutti coloro che hanno patito per le conseguenze di un disastro ingiustificabile” e che ora attende…continua a leggere

Vedi anhe il Blog: https://alessandro54.com/2018/01/25/milano-treno-deraglia-nei-pressi-di-pioltello/

– I GIUSTI FRA LE NAZIONI – ..piccoli grandi eroi ..conosciuti o sconosciuti..


articolo: https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=2384703174933178&id=164242360312615&__tn__=K-R

27 GENNAIO  GIORNATA DELLA MEMORIA 

…PER NON DIMENTICARE..

– I GIUSTI FRA LE NAZIONI – 
..piccoli grandi eroi ..conosciuti o sconosciuti.

PERSONAGGI : GINO BARTALI

Gino Bartali “Giusto tra le nazioni”. Salvò quasi mille ebrei dai nazisti.

Il ciclista toscano rischiò la vita per salvare quella dei perseguitati dai campi di concentramento. Usando la sua bicicletta per nascondere documenti falsi, il campione salvò ottocento persone. Israele ha riconosciuto il suo impegno e ha in programma una cerimonia in Italia in suo onore anche in Italia.

TEL AVIV – Gino Bartali, il grande campione di ciclismo, è stato dichiarato ‘Giusto tra le nazioni’ dallo Yad Vashem, il memoriale ufficiale israeliano delle vittime dell’olocausto fondato nel 1953. La nomina di ‘Giusto tra le nazioni’ è un riconoscimento per i non-ebrei che hanno rischiato la vita per salvare quella anche di un solo ebreo durante le persecuzioni naziste. continua a leggere

Nostalgia Apple: 35 anni fa lo spot ‘1984’ lanciava il Macintosh


Trasmesso solo una volta, il 24 gennaio, presentava il più rivoluzionario di tutti i computer, facile da usare

UNA giovane atleta con un gesto liberatorio sfascia con un martello il megaschermo in cui il Grande Fratello parla a degli ascoltatori sottomessi. E poi la scritta finale: “Capirete perché il 1984 non sarà come ‘1984 “

articolo completo: https://www.repubblica.it/tecnologia/prodotti/2019/01/24/news/nostalgia_apple_35_anni_fa_lo_spot_1984_lanciava_il_macintosh-217377714/

Emiliano Sala, fine delle speranze: la Polizia ha sospeso le ricerche


articolo blog del 22 gennaio 2019:

L’aereo con il calciatore Sala scomparso nei cieli tra Francia e Gran Bretagna. Non ci sono speranze

https://alessandro54.com/2019/01/22/laereo-con-il-calciatore-sala-scomparso-nei-cieli-tra-francia-e-gran-bretagna-non-ci-sono-speranze/

articolo 25 gennaio 2019: https://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2019/01/24/news/sala_riprese_le_ricerche_spunta_secondo_pilota_mai_salito_a_bordo-217346414/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P17-S1.6-T1

La Polizia di Guernsey ha emesso un comunicato annunciando la sospensione definitiva delle ricerche dell’aereo con a bordo il giocatore: “Le possibilità di sopravvivenza sono ormai remote”, si legge sul comunicato

ROMA – A tre giorni dalla tragica scomparsa dell’aereo con a bordo Emiliano Sala, diminuiscono drasticamente le speranze di rivedere vivo il calciatore italo-argentino. La Polizia di Guernsey ha infatti annunciato, attraverso un comunicato, la sospensione definitiva delle ricerche dell’aereo con a bordo Sala: “Le possibilità di sopravvivenza sono ormai remote – si legge sul comunicato -. “Nonostante gli sforzi, e nonostante l’esame dei dati dei telefoni cellulari e le immagini satellitari, non siamo stati capaci di trovare alcuna traccia dell’aereo, del pilota o del passeggero. Abbiamo preso la difficile decisione di concludere le ricerche. Anche se non siamo più impegnati attivamente nelle ricerche, le indagini restano aperte. Continueremo a monitorare ogni traccia del velivolo. Ciò proseguirà in maniera indeterminata”, c’è scritto. continua a leggere

3.15pm Update.

Please read the attached statement.

Unless there is a significant development, there will be no further updates

Gavillucci può tornare ad arbitrare in A, corte Figc accoglie ricorso


Immagine correlata

Il fischietto di Latina era stato escluso dal novero dei direttori di gara di massima serie al termine della scorsa stagione. L’Aia annuncia battaglia

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/2019/01/24/news/gavillucci_arbitri_ricorso_aia-217342801/

ROMA – 24 gennaio 2019 – Botta e riposta legale, ricorso e controricorso fra l’arbitro Cesare Gavillucci e l’associazione italiana arbitri che al termine della scorsa stagione lo aveva escluso dal novero dei direttori di gara di serie A (era finito ad arbitrare gli allievi regionali). La Corte d’appello della Figc ha infatti accolto il ricorso di Gavillucci, che aveva contestato la sua esclusione dalla massima serie decisa dall’Aia “per motivate ragioni tecniche”. Una esclusione che non andata giù al fischietto di Latina (che a maggio dello scorso anno interruppe per cori razzisti Samp-Napoli) che ora si è visto dare ragione dalla corte federale e in teoria dunque, dopo i test fisici, dovrebbe subito tornare a disposizione del designatore Rizzoli.

AIA IMPUGNA – La contesa però non è finita. L’Aia, infatti, pur prendendo atto e rispettando la sentenza ha annunciato l’intenzione di impugnarla. continua a leggere