Gli azzurri atterrano a Fiumicino: Chiellini alza la coppa ed è festa in aeroporto


Gli azzurri atterrano a Fiumicino: Chiellini alza la coppa ed è festa in aeroporto

Euro2020, gli azzurri atterrano a Fiumicino: i campioni d’Europa accolti da 200 tifosi

L’aereo sul quale ha viaggiato la nazionale italiana di calcio è atterrato poco fa all’aeroporto di Fiumicino. Ad attendere gli Azzurri, tornati da Wembley dopo aver vinto l’europeo ai calci di rigore contro l’Inghilterra, moltissimi tifosi. Sono tra 150 e 200, i tifosi che hanno atteso all’aeroporto di Fiumicino, dell’arrivo degli Azzurri, campioni d’Europa per la seconda volta nella storia e a distanza di 53 anni dalla vittoria con la Jugoslavia. La maggior parte sono ragazzi con tricolori al seguito che intonano canzoni come: “I campioni dell’Europa siamo noi” e “Po po po po“. La nazionale di Mancini è atterrata da pochi minuti.

Euro 2020, la Nazionale arriva al Parco dei Principi
Italia – Inghilterra 4 a 3 d.c.r., Mancini: “Vittoria dedicata agli Italiani e Paolo Mantovani”
GLI AZZURRI cantano FRATELLI D’ITALIA dopo ITALIA-INGHILTERRA
Italia-Inghilterra 4-3 D.C.R. Southgate: “Siamo devastati. Dura perdere così”

Italia campione d’Europa a Wembley


Italia-Inghilterra 4-3 ai rigori, azzurri campioni d’Europa

articolo: https://www.repubblica.it/dossier/sport/europei-di-calcio-/2021/07/11/news/italia_inghilterra_finale_europei_diretta-309928764/?ref=RHTP-BH-I309965216-P1-S1-T1

La Nazionale di Mancini va subito in svantaggio (gol di Shaw) e pareggia nella ripresa con Bonucci. Si decide tutto dal dischetto: sbagliano Belotti e Jorginho, Rashford colpisce il palo, Donnarumma para su Sanch e Saka e regala il titolo continentale

Le due squadre si inginocchiano contro il razzismo – Applausi da parte di tutto lo stadio
E’ il momento degli inni nazionali – 
Partono fischi, per fortuna in minoranza, dalle tribune al momento dell’inno di Mameli. Ha iniziato intanto a piovere su Wembley.
Entrano in campo le due squadre
– 
Inghilterra in completo bianco, Italia in maglia azzurri, calzoncini neri
Entra in campo la Coppa Europa – Portata da Eder, autore del gol-vittoria del Portogallo a Euro 2016, che la mette sul tavolino di fronte agli spogliatoi. Ai due manici ci sono le stringhe con i colori dell’Inghilterra da una parte e dell’Italia dall’altra.
Arrivano i bambini con le maglie giganti di Inghilterra e Italia – Boato entuasiasta del pubblico
Ha inizio la cerimonia di chiusura – Dopo il rintocco del Big-Ben, sopra lo stadio sfilano le frecce con i colori della Gran Bretagna. In mezzo al campo spicca una Coppa Europa gigante in mezzo a centinaia di ballerini e uno spettacolo di fuochi d’arficio.
Mattarella è arrivato alla stadio – Accanto a lui c’è il presidente federale, Gabriele Gravina.
Le due squadre rientrano negli spogliatoi – Rientreranno affiancate dietro alla terna arbitrale quando mancheranno 5′ al calcio d’inizio
Entra in campo anche l’Inghilterra – Curioso che l’ingresso venga introdotto dalla canzone italianissima “Un’amore così grande”
L’Italia entra in campo per il riscaldamento – Grande entusiasmo tra i 7000 tifosi azzurri attualmente presenti a Wembley
C’è anche Mattarella – Allo stadio sarà presente anche il presidente della Repubblica che è atterrato circa mezz’ora fa a Londra ed è stato accolto dall’ambasciatore d’Italia a Londra Raffaele Trombetta.
Scontri tra polizia e tifosi inglesi nel pre-partita –   La polizia britannica è intervenuta fuori dallo stadio per fermare diverse decine di tifosi locali che avevano scavalcato le transenne per entrare nella zona di sicurezza esterna. Si segnala qualche scontro anche in relazione a una zuffa avvenuta fra due gruppi contrapposti di inglesi. Non si registrano però al momento feriti o conseguenze gravi, anche se alcuni video amatoriali hanno mostrato fasi di tensione durante la tentata infiltrazione. Per la polizia, nessuno comunque è finora riuscito a entrare nello stadio senza biglietto. 


LE FORMAZIONI UFFICIALI
Italia 
(4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Emerson; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Immobile, Insigne. CT: Mancini.
Inghilterra (3-4-2-1): Pickford; Walker, Stones, Maguire; Trippier, Phillips, Rice, Shaw; Mount, Sterling; Kane. CT: Southgate.
Arbitro: Kuipers (Ola).
VAR: Dankert, Gittelmann, Fritz (Ger) e van Boekel (Ola). 
Ultime – L’Italia a Wembley va a caccia di un trionfo storico, che le manca dal 1968. Di fronte, però, trova l’Inghilterra padrona di casa che vede vicinissima l’opportunità di tornare ad alzare un trofeo dopo 55 anni di digiuno. Per l’occasione Mancini va sul sicuro confermando in toto l’undici sceso in campo contro la spagna. Cambia ancora, invece, sul fronte opposto, Southgate che torna alla difesa a 3 con Walker adattato a fare il centrale Trippier riproposto a tutta fascia a destra. Il sacrificato è Saka che si accomoda in panchina. A Wembley ci sono 60.000 spettatori con 10000 italiani. La serata è coperta e ci sono 21°, terreno in ottime condizioni.

Curiosità – L’Italia è reduce da 33 gare senza sconfitte (record assoluto d’imbattibilità). L’ultima sconfitta è datata 10/9/2018 quando perse 1-0 in Portogallo. L’Italia non perde una gara ufficiale con l’Inghilterra da 44 anni. L’ultimo ko, tra l’altro l’ultimo avvenuto a Wembley, è stato il 16/11/77 quando gli azzurri persero 2-0 una sfida valevole per le qualificazioni ai Mondiali ’78. L’Inghilterra è imbattuta in casa da 11 incontri. L’ultimo ko, proprio a Wembley, è arrivato il 14/10/2020 in Nations League: 0-1 con la Danimarca.