“Salviamo la Lombardia”


“Salviamo la Lombardia”: in piazza la maxi protesta sulla gestione dell’emergenza. Minuto di silenzio per i morti

162304683-0cdea7a4-4ead-48f0-bb6b-0d5ec7aa96a3.jpg

articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2020/06/20/news/salviamo_la_lombardia_protesta_sanita_coronavirus_milano-259704041/1/

Sessanta sigle e tanti testimonial in piazza Duomo per chiedere il commissariamento della Regione. Ci sono anche medici, infermieri, parenti delle vittime della pandemia. Presidi e cortei di centri sociali e anarchici

Distanziati, ma combattivi: alle 15 circa tremila milanesi si sono ritrovati in piazza Duomo per protestare con lo slogan #salviamolalombardia. Assieme ai cittadini, a oltre 60 sigle del terzo settore e a diversi partiti di centrosinistra, ci sono i medici e gli infermieri, quelli che hanno continuato a lavorare in ospedale durante la fase più dura della pandemia. Con loro tanti di quelli che hanno sofferto, che hanno pianto i loro cari, quelli che si sono ammalati e sono finiti in terapia intensiva o che hanno atteso a casa per settimane, se non mesi, le cure, i tamponi, l’assistenza della sanità lombarda che è stata così carente sul territorio mentre il coronavirus faceva la sua strage.

“Non è andato tutto bene”: migliaia protestano a Milano contro la Regione Lombardia (rispettando il distanziamento sociale)

Un minuto di silenzio per i morti del Covid in Lombardia e in Italia con i manifestanti seduti a terra. È iniziata così la manifestazione, poi è stato il momento del lungo e commosso applauso. Dal palco le testimonianze di famiglie, medici di base e altri che hanno vissuto o cercato di gestire l’epidemia. “Abbiamo dovuto guardare i nostri concittadini che morivano da soli a casa – ha detto dal palco Cecilia Strada, ex presidente di Emergency – Serve aprire una riflessione sul sistema sanitario, sul diritto alla salute perché quello che è successo non si può ridurre a uno scontro tra partiti“. E anche don Virginio Colmegna ha chiesto “Una svolta nella sanità per tornare a una cura sul territorio e all’assistenza nella prossimità delle famiglie“. continua a leggere

{}

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...