Archivi del giorno: 1 giugno 2020

Immuni, attenti alla finta email: c’è un virus informatico da scaricare


articolo: https://www.repubblica.it/tecnologia/sicurezza/2020/06/01/news/immuni_attenti_alla_finta_email_c_e_un_virus_informatico_da_scaricare-258150679/

Il messaggio invita a cliccare su un sito fasullo che imita quello del Fofi, la Federazione Ordini dei farmacisti italiani. Con il ransomware viene richiesto il pagamento di 300 euro in bitcoin per liberare i file cifrati

Una campagna di virus informatici investe l’Italia mentre sta per essere resa disponibile lapp Immuni per il monitoraggio dei contagi. A renderlo noto Agid-Cert, la struttura del governo che si occupa di cybersicurezza.

Il virus si chiama FuckUnicorn e diffonde un ransomware (virus che prende in ostaggio i dispositivi e poi chiede un riscatto) con il pretesto di far scaricare un file denominato Immuni. L’email in questione invita a cliccare su un sito fasullo che imita quello del Fofi, la Federazione Ordini dei farmacisti italiani. continua a leggere

Articolo e Video: https://quifinanza.it/innovazione/video/immuni-app-tracciamento-codice-sorgente-3-regioni-date/386729/

immuni-app-covid

Oggi è il giorno di Immuni: l’app arriva sugli smartphone. In quali Regioni si potrà usare

Vacanze, Sardegna….


Vacanze, Sardegna arretra sul certificato sanitario. Martella: “Grecia chiude? No a concorrenze sleali”

sardegna-cala-erica-min-510x340

articolo: https://www.repubblica.it/politica/2020/06/01/news/vacanze_sardegna_grecia-258150501/?ref=RHPPTP-BH-I258133646-C12-P2-S1.8-T1

Il tema vacanze è al centro del dibattito politico. Perché, come sostiene il governatorore emiliano e presidente della Conferenza Stato-Regioni Stefano Bonaccini intervenuto oggi a La7, “discuterne non è una banalità se guardiamo il contributo all’intero Pil del turismo“. Sul tavolo, oltre a un parziale dietrofront della Sardegna che in un primo tempo pretendeva il certificato sanitario per tutti i turisti in entrata, anche le reazioni alla decisione della Grecia, che ha annunciato una sorta di veto sui voli in partenza da Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia Romagna, le Regioni italiane più colpite dal coronavirus. Con il presidente veneto Luca Zaia che, dopo aver risposto “Non ci vedono più”, oggi ad Agorà commenta in maniera più pacata: “Non è una minaccia, i veneti conoscono la Grecia e la considerano una seconda casa, ma i greci stanno sbagliando e ne viene fuori una latitanza paurosa dell’Europa”.

punta_canneddi_scogli_spiaggia_CMYK.jpg

Un viaggio tra le meraviglie dell’isola. Dall’arcipelago della Maddalena all’Isola Rossa e Castelsardo, tra spiagge bianche affacciate sul mare cristallino e visite di antichi borghi dell’interno, dove il tempo sembra essersi fermato

Una falla nel controllo della leale concorrenza fra Paesi riscontrata anche dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Andrea Martella, che a Uno Mattina su Rai1 afferma: “Se la Grecia bandisce i turisti provenienti dal Nord Italia, reagisco male perché le iniziative devono essere coordinate a livello europeo: non ci possono essere decisioni di un Paese che penalizzano un altro e forme di concorrenze sleali”. E assicura che “il nostro Paese ed i nostri ministri competenti si stanno già muovendo a livello europeo per arrivare ad una coordinamento di possibili date e aperture di tutti i Paesi e di una possibile reciprocità”. continua a leggere

spiaggia-di-sarakiniko-parga-prevesa-epiro-grecia-116091340

Grecia: Spiaggia di Sarakiniko – Parga, Prevesa, Epiro 

Il Valencia sorpreso dalla confessione di Gasperini: ………….


l Valencia sorpreso dalla confessione di Gasperini: “Al Mestalla con sintomi del Covid, ha messo a rischio tanta gente”

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/atalanta/2020/05/31/news/il_valencia_sorpreso_dalla_confessione_di_gasperini_al_mestalla_aveva_sintomi_del_covid_e_non_ha_preso_precauzioni_-258128987/

Sorpresa per le frasi di Gasperini“. L’intervista all’allenatore dell’Atalanta Gian Piero Gasperini alla Gazzetta dello Sport, in cui ha spiegato di essere stato affetto da sintomi da coronavirus già alla vigilia dell’ottavo di finale di ritorno di Champions League a Valencia, ha provocato la reazione del club spagnolo. “Viste le dichiarazioni dell’allenatore dell’Atalanta Gian Piero Gasperini – spiega il comunicato apparso sul sito del Valencia – che è apparsa sulla stampa italiana questa domenica, il Valencia CF desidera esprimere pubblicamente la sua sorpresa per il fatto che l’allenatore della squadra rivale negli ottavi di finale di Uefa Champions League riconosce che sia il giorno prima che il giorno della partita giocata il 10 marzo a Mestalla era a conoscenza, almeno riguardo a se stesso, di avere sintomi presumibilmente compatibili con il coronavirus senza prendere misure preventive, mettendo a rischio, se quello fosse stato il caso, numerose persone durante il loro viaggio e soggiorno a Valencia” continua a leggere

L’articolo e della Gazzetta dello sport 

https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Atalanta/30-05-2020/atalanta-gasperini-ho-pensato-morte-3701421333973_preview.shtml?reason=unauthenticated&origin=http%3A%2F%2Fwww.gazzetta.it%2FCalcio%2FSerie-A%2FAtalanta%2F30-05-2020%2Fatalanta-gasperini-ho-pensato-morte-3701421333973.shtml

Qui l’articolo ripreso dal sito www.tuttoatalanta.com e il link dell’articolo

Gasperini: “Ho pensato alla morte. Il dolore di Bergamo ci spingerà in Champions”

articolo: https://www.tuttoatalanta.com/primo-piano/gasperini-confessa-ho-pensato-alla-morte-il-dolore-di-bergamo-ci-spingera-in-champions-ho-avuto-il-covid-19-47777

Ho pensato alla morte. Il dolore di Bergamo ci spingerà in Champions”. La Gazzetta dello Sport, nella sua edizione online e cartacea, apre così Domenica 31 Maggio la sua prima pagina sporrtiva e lo fa con le dichiarazioni in esclusiva del tecnico orobico Gianpiero Gasperini alla nota firma delle rosea Luigi Garlando. “Tornato da Valencia ero a pezzi – confessa il tecnico -, di notte sentivo le sirene e pensavo: non posso andarmene ora… Ho avuto il Covid-19

LE SENSAZIONI E IL RACCONTO – “Il giorno prima della partita di Valencia stavo male, poi il pomeriggio molto peggio – ricorda pensando a quel 10 Marzo -, poi anche le due notti successive alla partita non stavo affatto bene anche se non avevo la febbre me la sentivo a 40. Quando sentivo le sirene delle autoambulanze, mi domandavo a cosa sarebbe successo se fosse toccato a me e pensavo: non posso andarmene ora, ho tante cosa da fare“. 

LA PERDITA DEL GUSTO – “Riconobbi di aver perso totalmente il gusto, quando in occasione della Pasqua Vittorio, chef stellato tifoso della Dea, ci fece arrivare 25 colombe e un Dom Perignon del 2008, anno di grazia. Quando assaggiai il vino mi sembrava acqua…. continua a leggere