La Fifa esclude la Russia dal play-off Mondiale. Squadre russe fuori dalle competizioni Uefa


articolo. https://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2022/02/28/news/ucraina_de_zerbi_e_il_suo_staff_in_salvo_in_ungheria_unodissea_ma_ora_siamo_sollevati-339665589/

L’organismo del calcio mondiale ha raccolto l’invito del Cio a non far partecipare atleti russi e bielorussi alle competizioni sportive. Anche il calcio europeo ha deciso di voltare le spalle a Mosca: paga il conto lo Spartak, impegnato in Europa League. È stata inoltre interrotta la partnership con Gazprom. Nel frattempo De Zerbi e il suo staff sono rientrati in Italia. In salvo anche l’ex arbitro Luciano Luci, designatore degli arbitri in Ucraina. Basket, squadre russe escluse da Eurolega e EuroCup

La Fifa ha deciso di escludere la nazionale della Russia dagli spareggi per i Mondiali in Qatar. La Russia avrebbe dovuto affrontare la Polonia a Mosca il 24 marzo, ma i polacchi avevano già fatto sapere di non volerla sfidare neanche in campo neutro. Lo stesso discorso fatto da Svezia e Repubblica Ceca, eventuali avversari dei russi negli spareggi. Elenco a cui si erano aggiunte Inghilterra, Danimarca, Albania, Svizzera, Norvegia, Scozia, Galles e Irlanda. L’ufficialità è arrivata dal Consiglio Fifa e dal Comitato Esecutivo Uefa: insieme hanno deciso che “tutte le squadre russe, siano esse rappresentative nazionali o squadre di club, saranno sospese dalla partecipazione alle Competizioni Fifa e Uefa fino a nuovo avviso”. Oltre alla nazionale russa a pagare il conto è lo Spartak Mosca, che negli ottavi di Europa League avrebbe dovuto vedersela col Lipsia.

Il Cio degrada Putin, e chiede lo stop ad atleti russi e bielorussi – La Fifa ha raccolto di fatto l’invito del Comitato olimpico internazionale. Il Cio infatti ha “degradato Vladimir Putin e ha messo al bando dallo sport mondiale gli atleti di Russia e Bielorussia. L’esecutivo ha ritirato l’Ordine Olimpico, massima onorificenza del movimento a cinque cerchi, al presidente russo dopo l’invasione dell’Ucraina; ha inoltre “vivamente raccomandato” a tutte le federazioni mondiali di “non invitare atleti russi e bielorussi” nelle competizioni sportive internazionali, e laddove non fosse possibile per “motivi di tempo o legali” le esorta a “garantire che nessun atleta o funzionario sportivo russo o bielorusso possa prendere parte sotto il nome di Russia o Bielorussia. I cittadini russi o bielorussi, siano essi individuali o di squadra, dovrebbero essere accettati solo come neutrali, senza inni e bandiere“.

La Uefa interrompe la partnership con Gazprom – L’esclusione delle squadre russe non è l’unica decisione presa dalla Uefa: l’organismo che controlla il calcio europeo ha interrotto la partnership con Gazprom, una sponsorizzazione da 40 milioni di euro. “La Uefa ha deciso oggi – si legge nel comunicato – di porre fine alla sua partnership con Gazprom in tutte le competizioni. La decisione ha effetto immediato e riguarda tutti gli accordi esistenti, tra cui la Uefa Champions League, le competizioni Uefa per squadre nazionali e Uefa Euro 2024“. continua a leggere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...