Archivi del giorno: 7 ottobre 2017

Inter-Milan, derby da record:


Inter-Milan, derby da record: incasso più alto di sempre in A

articolo: https://www.msn.com/it-it/sport/other/inter-milan-derby-da-record-incasso-più-alto-di-sempre-in-a/ar-AAt0DbS?li=BBqfZdS

Risultati immagini per inter-milan i tifosi al meazzo

Lo scorso 15 aprile andò in scena il primo Inter-Milan della storia all’inusuale orario delle 12:30, chiara esigenza di marketing per raggiungere un pubblico ancora più vasto in Oriente, essendo la prima stracittadina con entrambe le proprietà cinesi: allora si registrò anche il record di incasso, pari a 4 milioni e 204 mila euro.

Primato che sta per essere abbattuto dal derby in programma il prossimo 15 ottobre, stavoltà però in orario serale (ore 20:45): secondo quanto riportato da ‘la Gazzetta dello Sport’, si arriverà a sfiorare addirittura i 4.5 milioni.

Risultati immagini per inter-milan i tifosi al meazzo

Si tratta di un record assoluto per la nostra Serie A, un ulteriore prova della crescita, sotto l’aspetto delle presenze allo stadio, dei tifosi di Inter e Milan, tornate almeno per ora a competere per posizioni di prestigio dopo annate da dimenticare.

Naturalmente è previsto il tutto esaurito: disponibili soltanto 400 biglietti in versione abbonamento al costo di 225 euro per il secondo anello verde mentre, per chi vorrà fare le cose in grande, restano tre skybox da dieci posti ciascuno al costo di 6mila euro.

Ovviamente non si sa ancora chi trionferà in campo, ma una cosa è certa: sugli spalti la partita è stata già vinta dai tifosi nerazzurri e rossoneri.

Di sicuro!!!!!!! lo spettacolo lo daranno i TIFOSI….

Immagine correlata

Risultati immagini per inter-milan le coreografie

Risultati immagini per inter-milan le coreografie

Immagine correlata

Qualificazioni Mondiali Russia 2018


Qualificazioni Mondiali, il Belgio batte la Bosnia. 

articolo: http://www.repubblica.it/sport/calcio/nazionale/2017/10/07/news/qualificazioni_mondiali_l_italia_certa_degli_spareggi_grazie_a_mertens_e_compani-177644163/

A Sarajevo i ‘Diavoli Rossi’ superano Dzeko e compagni 4-3 e regalano agli azzurri la matematica certezza di essere tra le otto migliori seconde già prima dell’ultimo match di lunedì sera in Albania. A valanga Svezia (8-0 al Lussemburgo) ed Estonia (6-0 a Gibilterra). La Nigeria è al Mondiale. Leggi articolo…

L’esultanza del Belgio per la vittoria sulla Bosnia

Qualificazioni Mondiali, il Belgio batte la Bosnia. Goleade Svezia ed Estonia

Russia 2018


Mondiali Russia 2018, ufficiale il via alla Var

articolo completo: https://sport.sky.it/calcio/mondiali/2017/04/26/coppa-del-mondo-russia-2018-via-alla-var-arbitri.html

La “moviola in campo” sbarca per la prima volta nel torneo di calcio più prestigioso: la Coppa del Mondo 2018 avrà infatti a disposizione la Var (video assistant referee), come annunciato dal presidente della Fifa, Gianni Infantino

Come si dice in questi casi: mancava solo l’ufficialità. Ora è arrivata anche quella, grazie al Presidente della Fifa Infantino: al Mondiale in Russia nel 2018 ci sarà la possibilità di correggere con la cosiddetta moviola in campo gli errori degli arbitri. Dovranno pensarci i VARs, i VIdeo Assistant Referees: la Fifa li sta già allenando, anzi sta pensando a un pool specializzato che ai Mondiali si occuperà solo di quello. Arbitri si, ma non in campo, bensì in regia. Dovranno essere preparati e affiatati con i loro colleghi impegnati col fischietto, perché non si tratterà solo di capire se un rigore c’era o meno, ma di saper gestire le situazioni in tempi rapidi, con decisione e senza farsi schiacciare dalla pressione. E di pressione ce ne sarà tanta. Qui infatti non si parla di goal line technology, ma di vedere e giudicare comunque con l’occhio umano, di fronte a milioni di persone e senza più la “scusa” di non aver potuto rivedere le immagini. E se a correggere un gol viziato da un fuorigioco di un metro sono buoni tutti, altro sarà rivedere gli episodi “grigi” (la maggioranza).

Si perché se le fattispecie nelle quali è possibile rivedere la decisione dell’arbitro sono ben definite (gol, rigori, espulsioni dirette e scambi di persona), stabilire se un eventuale errore sia “chiaro” – come prevede il protocollo – sarà tutt’altro che facile. Prendete ad esempio il rigore reclamato dal Napoli contro il Sassuolo, quello su Mertens che ha mandato su tutte le furie Sarri: il rigore c’era – trapela da chi lo ha analizzato in funzione VAR – ma l’errore non era così chiaro da legittimare un intervento del video assistente. Ecco, la sfida si giocherà soprattutto su questo: far capire ai tifosi che verranno corrette soltanto sviste davvero evidenti.

Addio a Anzolin,


Addio a Anzolin, per nove stagioni portiere della Juve

Roberto Anzolin, Juventus 1961-62.jpg

Roberto Anzolin (Valdagno, 18 aprile 1938 – Torino, 6 ottobre 2017) è stato un calciatore e allenatore di calcio italiano, di ruolo portiere.

Bianconero tra ’61 e ’70, vinse uno scudetto e una Coppa Italia

articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2017/10/06/morto-anzolin-portiere-juve-per-9-anni_5fd53146-afd1-47b1-9c82-268f53280cda.html

È morto nella notte, all’età di 79 anni, Roberto Anzolin, portiere della Juventus fra il 1961 e il 1970.
Lo rende noto il club bianconero che, sul proprio sito web, ricorda Anzolin come “portiere guizzante” e “di affidabilità assoluta”. In bianconero giocò nove stagioni, durante le quali collezionò 310 presenze e vinse uno scudetto e una Coppa Italia.
“In questo giorno di lutto – si legge sul sito del club – la Juventus ricorda commossa il grande Roberto e si stringe al dolore della sua famiglia, cui vanno le più sentite condoglianze da parte della società e di tutti i tifosi”.

06.10.2017 12:09 – in: Eventi

La Juventus ricorda Roberto Anzolin

Portiere bianconero dal 1961 al 1970, se n’è andato all’età di 79 anni. Il cordoglio del club

È scomparso questa notte, all’età di 79 anni, Roberto Anzolin, punto fermo della Juventus tra il 1961 e il 1970.

Portiere guizzante, di affidabilità assoluta, in bianconero giocò nove stagioni: una carriera straordinaria, durante la quale collezionò 310 presenze, vincendo uno scudetto e una Coppa Italia. 

In questo giorno di lutto la Juventus ricorda commossa il grande Roberto e si stringe al dolore della sua famiglia, cui vanno le più sentite condoglianze da parte della società e di tutti i tifosi.

“Nomadi dentro”


‘Nomadi dentro’, primo album della band con nuova voce Yuri Cilloni 

In uscita il 27 ottobre, anticipato dal singolo ‘Decadanza’

Nomadi, esce l'album "Nomadi dentro" - COPERTINA

A distanza di tre anni dal precedente lavoro, il 27 ottobre 2017 esce “Nomadi dentro”, il nuovo attesissimo album di inediti dei Nomadi.

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/rX-EZTXMrZyO0lzVb1Zu3O4u0-0=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/nomadi-nomadi-dentro-cover.jpg

Il titolo, carico di significato e fortemente voluto da Beppe Carletti, rappresenta a pieno l’identità della storica formazione emiliana. Allo stesso tempo è un album ricco di novità, tra tutte la presenza di Yuri Cilloni (voce della band dal 3 marzo 2017), che porta una ventata di freschezza al nuovo capitolo discografico dei Nomadi.

L’album vanta la collaborazione di penne importanti, tra le quali quella di Alberto Salerno e quella di Francesco Guccini.

L’album è anticipato dal singolo “Decadanza” (testo di Marco Rettani, Marco Petrucci e Massimo Vecchi – musica di Beppe Carletti e Francesco Ferrandi), in radio e su tutti i digital store dal 6 ottobre. 

Nomadi primo concerto Yuri Cilloni

Prima canzone cantata dal nuovo cantante dei Nomadi Yuri Cilloni, Domodossola 03 marzo 2017

I Nomadi sono in concerto con “La storia continua tour”. Queste le date di ottobre:

  • 06.10 Bratto (BG) – PegherFest, campo sportivo
  • 07.10 Montebelluna (TV) – PalaMazzalovo
  • 08.10 Agira (EN) – Piazza Europa
  • 09.10 Siniscola (NU) – Piazza Don Migliorisi
  • 27.10 Mezzojuso (PA) – Piazza Spallitta

Agorà – L’appuntamento quotidiano………..


L’appuntamento quotidiano con il racconto della politica e le notizie di attualità nella mattina di Rai3
  • Conduttore: Serena Bortone

Dalla trasmissione Agorà RAI 3 – intervento di Barbara Alberti

“La Sardegna fu derubata dai Savoia, ha un turismo miliardario che non va nelle tasche dei sardi. Non so se i sardi siano italiani, piuttosto anglosassoni. Spero che la Sardegna riuscirà a diventare Stato”. Barbara Alberti