Sciopero dei trasporti a Milano il 15 e il 25 febbraio 2022: quali sono i rischi per bus, tram e metrò Atm


articolo di Giovanna Maria Fagnani: https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/22_febbraio_14/sciopero-trasporti-atm-milano-15-25-febbraio-2022-quali-sono-rischi-bus-tram-metro-6d1f8248-8d7d-11ec-a91e-e98defcaa657.shtml

Martedì 15 febbraio l’agitazione di Sol Cobas e Fisi non dovrebbe avere ripercussioni sul servizio Atm (salvo sorprese). Il 25 febbraio la protesta di Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt Uil, Ugl Fna, Faisa Cisal e Fast Confsal potrebbe invece rallentare o bloccare i mezzi pubblici

Due scioperi nazionali nel giro di dieci giorni. Il primo potrebbe avere un impatto scarso o persino nullo sulla rete di trasporto pubblico milanese, il secondo potrebbe invece addirittura paralizzare il sistema Atm. Ma andiamo con ordine.

Martedì 15 febbraio – Per martedì 15 febbraio è in calendario l’agitazione generale Sol Cobas (Sindacato degli operai in lotta Cobas) e Fisi (Federazione italiana sindacati intercategoriali) che hanno organizzato una manifestazione alle 10.30 in piazzale Loreto. Le due sigle non sono rappresentative o quasi in Atm: salvo imprevisti, lo sciopero non dovrebbe avere ripercussioni sul servizio di bus, tram e metrò. Sul sito di Cobas le motivazioni della protesta: «Decine di aziende dichiarano lo stato di crisi (nonostante fatturati in crescita) producendo decine di migliaia di licenziamenti, una macelleria sociale orchestrata dal governo». Tra gli obiettivi, anche l’abolizione del green pass: «L’infame marchio verde», lo definiscono i Cobas.

Venerdì 25 febbraio – Tutt’altro peso avrà invece lo sciopero generale del trasporto pubblico locale indetto per venerdì 25 febbraio. Dietro la serrata ci sono Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt Uil, Ugl Fna, Faisa Cisal e Fast Confsal, cioè tutte le sigle più rappresentative. Il 25 febbraio il rischio di uno stop parziale o totale di bus, tram e metrò Atm è più che concreto (l’ultima agitazione proclamata da questo blocco sindacale aveva portato alla sospensione del servizio Atm). Alla base della protesta la richiesta di una «rapida chiusura del rinnovo del contratto nazionale autoferrotranvieri-internavigatori». Nei prossimi giorni i dettagli sulle fasce orarie garantite. continua a leggere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...