Archivi del giorno: 13 ottobre 2020

Covid in serie A: contagiato Cristiano Ronaldo, era con la Nazionale portoghese. La mappa dei positivi


articolo: https://www.corriere.it/sport/20_ottobre_03/covid-serie-a-genoa-napoli-mappa-aggiornata-contagi-partite-rischio-730b0f5a-054e-11eb-867c-57744a2cabe2.shtml

I contagi in serie A non si fermano. L’ultimo, in ordine di tempo, è quello che fa più rumore. Cristiano Ronaldo, la stella della Juve si trovava con la Nazionale: al tampone è risultato positivo e asintomatico ed è stato isolato. Nello stesso giorno è emerso il contagio di Daniele Bonera, collaboratore di Pioli, allenatore del Milan. Lunedì era stata la volta di Diawara, centrocampista della Roma. Così mentre ci si interroga sulla tenuta del protocollo per portare avanti la stagione, continua anche a preoccupare il focolaio del Genoa. Nel club ligure i contagi sono 14 dopo le guarigioni di Perin, Marchetti e Radovanovic. Timori anche per l’Inter, che conta ben sei positivi e tra quattro giorni, sabato 17 ottobre, giocherà a San Siro il derby contro il Milan.

Atalanta – Un positivo nella rosa di Gian Piero Gasperini. Si tratta del portiere dell’Under 21, Carnesecchi. In passato erano stati positivi anche Zapata, Gollini, Palomino e Toloi.

Benevento – Attualmente zero positivi. Tra il 22 e il 23 agosto, però, il club aveva comunicato (senza rivelare l’identità dei giocatori coinvolti) tre casi di positività al coronavirus.

Bologna – Attualmente zero positivi. Ma a maggio c’era stato un caso e non era stato fatto il nome della persona coinvolta. Ad agosto, invece, è risultato positivo Sinisa Mihajlovic, il tecnico degli emiliani. Ora è guarito.

Cagliari – Attualmente zero positivi. Ad agosto era stato rinviato il ritiro estivo per la positività di Ceppitelli, Cerri, Despodov e Bradaric.

Crotone – Non ha casi. Non ne ha avuti nemmeno in estate.

Fiorentina – Un positivo: Pulgar. A marzo erano risultati positivi Cutrone, Pezzella e Vlahovic; a maggio altri tre calciatori più tre membri dello staff; ad agosto Pulgar e Ghidotti.

Genoa – Attualmente sono positivi 14 giocatori, dopo le guarigioni di Perin, Marchetti e Radovanovic. I positivi sono Behrami, Brlek, Cassata, Destro, Lerager, Melegoni, Pellegrini, Pjaca, Schöne, Zajc e Zappacosta. Inoltre, l’Asl locale ha messo in quarantena la squadra. Al momento, non posso allenarsi fino a lunedì 5 ottobre.

Inter – Sei casi nella squadra di Antonio Conte: Bastoni, Skriniar, Gagliardini, Nainggolan, Radu e Young.

Juventus – Un positivo: Cristiano Ronaldo. Il suo caso è stato ufficializzato dalla Federazione portoghese. Nei mesi scorsi i bianconeri hanno avuto Rugani (il primo calciatore a risultare positivo in A), Matuidi e Dybala.

Lazio – Attualmente non ha casi. Poche settimane fa era risultato positivo il nuovo acquisto Muriqi, rimasto in Turchia per la quarantena.

Milan – Tre i casi: Duarte e Gabbia tra i calciatori oltre a Daniele Bonera, collaboratore del mister Pioli. In passato sono risultati positivi Ibrahimovic, Daniel Maldini (e suo padre Paolo) e Rafael Leao, da lui comunicato sul proprio profilo di Twitter.

Napoli – Attualmente due positivi nella squadra di Rino Gattuso: Zielinski ed Elmas. Ad agosto era risultato positivo Petagna, l’attaccante acquistato dalla Spal.

Parma – Attualmente non ha casi. In passato, ma non era stata svelata l’identità, erano risultati positivi un giocatore e un membro dello staff.

Roma – Un positivo: Diawara. A fine agosto erano risultati positivi al Covid-19 Mirante, Bruno Peres e Kluivert.

Sampdoria – Attualmente è positivo Keita, appena tornato in Italia dal Monaco (dopo le esperienze alla Lazio e all’Inter). A marzo erano risultati positivi al coronavirus Gabbiadini, Colley, Ekdal, La Gumina, Thorsby, Depaoli e Bereszynski. A maggio c’erano stati altri tre casi.

Sassuolo – In passato un solo caso di positività: Boga.

Spezia – Marchizza è l’unico giocatore del club ligure risultato positivo al Covid-19.

Torino – Il 22 settembre è emerso il quinto caso di positività al Covid-19. Il primo caso era stato riscontrato a inizio maggio, alla ripresa degli allenamenti dopo il lockdown. Gli altri due giocatori positivi erano stati individuati il 20 agosto, il giorno dopo la ripresa della preparazione nella nuova stagione. Poi, a inizio settembre, era stato riscontrato il primo caso di positività in un componente dello staff granata. Non è mai stata svelata l’identità.

Udinese – Attualmente non ha positivi e non ha avuto casi in passato.

Verona – Attualmente ha due casi: Barak e Gunter. A marzo era risultato positivo Zaccagni.

Cristiano Ronaldo positivo al coronavirus


articolo: https://www.corriere.it/sport/20_ottobre_13/cristiano-ronaldo-positivo-coronavirus-1d4884e0-0d5e-11eb-ab2b-0d1500572ae8.shtml

Cristiano Ronaldo è risultato positivo al coronavirus. Il fuoriclasse della Juventus, 35 anni, è risultato positivo al virus Sars-Cov-2 ed è in isolamento, ma non avrebbe — secondo le prime notizie — sviluppato i sintomi del Covid.
La notizia è stata diffusa martedì pomeriggio dopo l’esito del tampone ed è stata confermata dalla federazione portoghese. Gli altri calciatori del team portoghese sono stati sottoposti oggi a nuovi test, tutti con esito negativo, e sono a disposizione di Fernando Santos per gli allenamenti di questo pomeriggio, a Cidade do Futebol.
Nella serata di martedì, Ronaldo avrebbe dovuto affrontare con il Portogallo la Svezia; sabato, con la Juventus, era in programma la gara di Serie A contro il Crotone.
Ronaldo dovrà ora rimanere in quarantena fino a quando non risulterà negativo al tampone.
Nelle ultime settimane, in parallelo con la crescita del numero di contagiati in Italia, anche molti componenti delle squadre di Serie A sono stati trovati positivi al coronavirus: tra loro Zlatan Ibrahimovic, del Milan (ormai guarito) e sei giocatori Meno di 24 ore fa, il campione portoghese aveva condiviso un’immagine sul proprio profilo Instagram, nella quale appare sorridente e senza mascherina con i compagni della nazionale portoghese. «Uniti, dentro e fuori dal campo!», si leggeva nel post.

La notizia della positività di Ronaldo sta facendo molto discutere, in quanto Cr7 era tra i giocatori che erano usciti dalla bolla della Juventus dopo la positività conclamata di alcuni appartenenti al gruppo squadra bianconero. Una scelta che aveva provocato sia un’inchiesta della procura di Torino, che quella della procura federale.