Archivi del giorno: 4 ottobre 2020

Juve-Napoli, ecco i 4 documenti che spiegano perché gli azzurri non sono partiti per Torino


561ce61dbae6b4d1adaa43446eaf09fe

articolo: https://www.corriere.it/sport/20_ottobre_04/juve-napoli-ecco-4-documenti-che-spiegano-perche-azzurri-non-sono-partiti-torino-4dc4c9ce-062b-11eb-a2e0-350f742b3f9d.shtml

Dopo i casi di Covid che hanno colpito il Napoli (ed anche la Juventus) con ogni probabilità oggi Juventus-Napoli non si disputerà. Restano aperti numerosi scenari su come terminerà la vicenda, ma cerchiamo di capire come si è arrivati allo stop che ha bloccato gli azzurri mentre erano sul pullman diretto all’aeroporto di Capodichino. Una premessa. Dopo il caso Genoa (ben 22 contagiati da Covid di cui 17 calciatori), la Lega Calcio di serie A è stata costretta a varare in fretta e furia una nuova norma che prevede la possibilità di chiedere un rinvio per Covid una sola volta in campionato, in caso però di 10 o più giocatori contagiati. In tutte le altre occasioni si applica la norma Uefa che stabilisce che si gioca se si hanno almeno 13 giocatori disponibili tra cui un portiere, se no si perde la partita a tavolino per 3-0. Naturalmente però la regola non si applica se intervengono «eventuali provvedimenti delle Autorità statali o locali o anche della Figc». Nel caso del Napoli si tratterà proprio di capire se l’intervento della Asl napoletana sia stato proprio uno di quei provvedimenti delle autorità locali citati dalla norma.

I 4 documenti – Riepiloghiamo: quattro sono i documenti che hanno determinato il destino della partita Juventus-Napoli. Partiamo dall’ultimo quello che li riassume tutti e che fa capire del perché ci sono voluti una serie di chiarimenti successivi prima di giungere alla decisione di non partire.

La Pec  –  Si tratta di una Pec scritta e inviata dal Napoli e destinata alla Lega, alla Juventus, alla Figc e al Giudice Sportivo in cui la Ssc Napoli comunica di non essere in grado di raggiungere il capoluogo piemontese in seguito al provvedimento urgente della Asl 1 di Napoli, che ha disposto «l’isolamento fiduciario della squadra, anche alla luce dell’attuale andamento epidemiologico» continua a leggere

Il documento della Asl Napoli 2  –  Il primo stop alla trasferta del Napoli è della Asl Napoli 2. Nel documento si chiede l’isolamento fiduciario del gruppo a seguito della positività di due calciatori Elmas e Zielinski. continua a leggere

La risposta della Asl Napoli 1  –  Chiarimento richiesto alla Asl Napoli 1 dalla quale arriva una risposta. Che ribadisce il pericolo della crescita del contagio se il Napoli, tutto, non resta isolato. continua a leggere

Il chiarimento della Regione Campania  –  A questo punto il Napoli attraverso il suo medico sociale chiede quindi un ulteriore chiarimento, stavolta alla Regione Campania e in questo caso riceve la ferma indicazione di non partire. La partenza sarebbe infatti la violazione di un atto amministrativo, con pesanti conseguenze sul piano giudiziario. continua a leggere

 

Nuove regole in arrivo?  –  A questo punto il Napoli, come detto, sopra, convinto delle sue buone ragioni, scrive la Pec ai vari enti interessati e decide di restare a casa. Comunque vada a finire è chiaro però che urge un chiarimento definitivo in materia entro la ripartenza dopo la sosta per le Nazionali.

 

Ventimiglia, quinto cadavere recuperato in mare


articolo: https://genova.repubblica.it/cronaca/2020/10/04/news/ventimiglia_due_cadaveri_recuperati_in_mare-269424149/?ref=RHPPTP-BH-I269284006-C12-P3-S1.8-T1

Ventimiglia, 04 ottobre 2020 – Salgono a cinque i corpi senza vita che affiorano in mare nel Ponente della Liguria dopo la drammatica alluvione di sabato che ha colpito la regione. Si tratta di cinque uomini. In mattinata, la Guardia Costiera ha recuperato i primi due corpi: uno davanti alla spiaggia, tra i Tre Ponti e la Vesca, a Sanremo e, successivamente, già arrivata a riva, un’altra persona senza vita è stata trovata a Ventimiglia. Le operazioni sono state complesse a causa delle proibitive condizioni del mare e del vento che continuano a sferzare tutta la costa della Liguria. Si teme che appartengano ad alcuni dei dispersi e che sia stata la piena del Roja ad averli trascinati a mare. Per ora non si sono ancora rintracciate le identità delle vittime. Un terzo corpo è stato rinvenuto, lungo il fiume Roya, in località Trucco, frazione di Ventimiglia. Ed è riaffiorato vicino alla spiaggia dei Tre Ponti, poco distante dal primo ritrovamento, anche il quarto cadavere. Il quinto, è stato ritrovato nel tardo pomeriggio nel porto della Marina degli Aregai, a Santo Stefano al Mare.  continua a leggere

03 ottobre 2020 – Maltempo a Ventimiglia, crolla il ponte sul fiume Roya

03 ottobre 2020 – Maltempo, frane e allagamenti in valle