Archivi del giorno: 18 luglio 2020

Germania, Schuerrle si ritira a 29 anni: “Non sento più il bisogno di applausi”


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2020/07/17/news/germania_schuerrle_si_ritira_a_soli_29_anni_non_sento_piu_il_bisogno_di_applausi_-262220752/

17 luglio 2020 – Basta calcio e basta applausi. Pochi giorni dopo l’annuncio da parte del Borussia Dortmund della rescissione contrattuale con André Schuerrle, lo stesso calciatore ha annunciato il ritiro definitivo a soli 29 anni. Una fine carriera prematura dopo aver vinto il Mondiale nel 2014, ma maturata dopo stagioni sempre ai margini del grande calcio.

“Sempre più solo, non fa per me” – Schuerrle ha annunciato il ritiro attraverso un’intervista a ‘Der Spiegel’, in cui spiega che “è stata una decisione che ho maturato dentro di me a lungo, e ho capito che non sentivo più il bisogno di applausi“. “Nel calcio di oggi – ha detto ancora Schuerrle – devi sempre fornire prestazioni all’altezza per ‘sopravvivere’, altrimenti perderai il tuo posto e non avrai più opportunità di lavoro. Mi sento sempre più solo, non fa per me e dico basta.

Google corregge le mappe per Supramonte, in Sardegna


articolo: https://www.repubblica.it/tecnologia/mobile/2020/07/17/news/google_corregge_le_mappe_per_supramonte_in_sardegna-262175557/

Google corregge le mappe per Supramonte, in Sardegna

Lo fanno sapere i gestori della Gola di Gorropu, nel Nuorese. Le indicazioni portavano “fuori rotta” gli automobilisti

Google corregge le mappe per Supramonte, in Sardegna

NUORO – Google ha rettificato le indicazioni di Maps per raggiungere in auto la Gola di Gorropu, il canyon più lungo d’Europa nel Supramonte Nuorese. Lo fanno sapere in una nota gli amministratori di Chintula che hanno in concessione la gestione del canyon e che nei giorni scorsi avevano scritto al colosso del web chiedendo la correzione delle mappe perché portavano “fuori rotta” gli automobilisti diretti alla gola.

Si tratta della seconda volta che Google deve intervenire sulle indicazioni del proprio navigatore per i percorsi e sentieri sterrati dell’interno della Sardegna. Lo scorso anno, infatti, era stata l’amministrazione comunale di Baunei, in Ogliastra, a vietare l’uso di maps dopo che decine di persone erano rimaste bloccate in terreni impraticabili.

Coronavirus, esplodono i contagi in Spagna.


Coronavirus, esplodono i contagi in Spagna. Governo Catalogna: “Restate in casa”. Rouhani, in Iran forse 25 milioni di casi

articolo: https://www.repubblica.it/esteri/2020/07/18/news/coronavirus_nel_mondo_contagi_aggiornamenti_e_tutte_le_news_sulla_situazione-262242075/?ref=RHPPTP-BH-I262212379-C12-P1-S1.8-T1

Stati Uniti registrano per la seconda volta oltre 70 mila nuovi casi. Trump: “No a obbligo nazionale sulle mascherine”. Coprifuoco a Miami Beach, volontari consegnano cibo: “Scarseggia da una settimana”. L’India prega per Aishwarya Rai Bachchan, star di Bollywood ricoverata insieme alla figlia di 8 anni. Nello stesso ospedale anche il marito e il suocero, entrambi attori celebri

Sono oltre 14 milioni i casi di coronavirus nel mondo mentre i morti hanno superato i 600 mila secondo l’ultimo aggiornamento della Johns Hopkins Universitiy gli Usa, il Paese più colpito, le infezioni sono oltre 3,64 milioni e i morti 140 mila. Nelle ultime 24 ore negli Usa sono stati contati 77.638 contagi. Il record per i casi quotidiani negli Stati Uniti è più che raddoppiato dal 24 giugno, quando il Paese ha registrato 37.014 casi. Le morti giornaliere sono diminuite leggermente fino alla settimana scorsa, quando hanno ripreso a crescere.

Spagna, mai tanti contagi in 24 ore dall’8 maggio – I nuovi contagi da coronavirus in Spagna hanno raggiunto un nuovo record dall’8 maggio, con 628 infezioni nelle ultime 24 ore. Lo riferiscono diversi media spagnoli, che segnalano una maggiore incidenza in Aragona e Catalogna, dove le autorità continuano a varare misure per contenere la malattia. Con la ripresa dei casi il primo ministro francese, Jean Castex, non esclude una nuova chiusura del confine con la Spagna sabato. “Stiamo monitorando molto attentamente”. continua a leggere

Francia, incendio nella cattedrale di Nantes


1595060865-apertura-nantes

Francia, incendio nella cattedrale di Nantes. Vigili del fuoco: “Le fiamme sono state domate

articolo: https://www.repubblica.it/esteri/2020/07/18/news/francia_incendio_alla_cattedrale_di_nantes_vigili_del_fuoco_sul_posto-262250939/?ref=RHPPTP-BH-I262247657-C12-P3-S1.8-T1

L’incendio nella cattedrale di Nantes è scoppiato stamattina presto, ma già alle 8,30 le fiamme non erano già più visibili. Sul fuoco prevale ora un denso fumo nero che emerge dall’edificio. Molti vigili del fuoco sono stati schierati sul posto. 

Anche la polizia è stata dispiegata intorno alla cattedrale e il distretto è isolato. Molti abitanti hanno assistito, sbalorditi, alla scena.

In un punto stampa il direttore dipartimentale dei vigili del fuoco di Nantes, Laurent Ferlay, ha precisato che “non è uno scenario come quello di Notre Dame“, riferendosi al terribile incendio che oltre un anno fa ha distrutto parte della cattedrale di Parigi. I danni principali sono stati riportati dal grande organo della cattedrale che è stato “interamente distrutto”, mentre anche la piattaforma dove poggiava viene definita “instabile” dal capo dei pompieri, secondo quanto riporta il sito di Le Parisiencontinua a leggere

Francia, incendio nella cattedrale di Nantes

Francia, in fiamme la cattedrale di Nantes

 

F1, Gp Ungheria: trema il paddock, due positivi al Covid.


F1, Gp Ungheria: trema il paddock, due positivi al Covid. Mercedes dominano, ma con la pioggia Vettel va

articolo: https://www.repubblica.it/sport/formulauno/2020/07/17/news/gp_ungheria_libere_venerdi_-262186380/?ref=RHPPRT-VS-I259962735-C4-P1-S2.4-T1

Due persone hanno il virus: è il risultato di 4.997 tamponi. Libere: Hamilton senza rivali, poi Bottas. Ferrari: sesto il tedesco (che nella sessione pomeridiana sul bagnato va più forte di tutti), settimo Leclerc

BUDAPEST – Due persone positive al Covid in Formula 1. Appena terminate le prime due sessioni di prove libere in Ungheria, l’annuncio del risultato dei 4.997 tamponi effettuati sul personale del Circus tra il 10 e il 16 luglio fa tremare il paddock in questa stagione complicata. Le persone infette, ha specificato in una breve nota la F1, “non erano presenti nelle prime due gare in Austria e sono state immediatamente isolate e rimosse dalle operazioni: Fia e F1 non forniranno dettagli specifici sulle squadre o sui singoli individui. I risultati dei tamponi saranno resi pubblici ogni 7 giorni”.

Una notizia che rende ancora più flebile il piccolo lampo rosso nella pioggia di Budapest. Per quanto vale (poco), Sebastian Vettel mette la Ferrari in testa nella seconda sessione di prove libere del Gp di Ungheria …. continua a leggere