Archivi del giorno: 21 luglio 2020

Lombardia, Bennet acquisisce 7 Auchan: ecco quali


articolo: https://www.ilgiorno.it/economia/bennet-auchan-1.5338799?fbclid=IwAR202UHAuTFDrKti-gk9-CG01Us4GLqIk-74TVjWAkQibTtG_moFCNk8Y7Y

Milano, 20 luglio 2020 – Bennet ha annunciato l’acquisizione di sette ipermercati Auchan ceduti da Margherita Distribuzione. Secondo quantro riferito l’occupazione di tutti i dipendenti operativi negli ipermercati acquisiti, tutti localizzati in Lombardia, viene riconfermata da Bennet, che vede così crescere a circa 8.000 il numero di lavoratori impiegati.

sette ipermercati sono localizzati in diverse province della regione. Due sono in provincia di Milano (Cesano Boscone e Nerviano), due in provincia di Brescia (Concesio e Mazzano), uno in provincia di Lodi (Codogno), uno in provincia di Bergamo (Antegnate) e un superstore a Milano (in Viale Monza). Sale così a 71 il totale degli ipermercati e dei superstore a insegna Bennet. 

“Puntiamo con decisione a raggiungere i 2 miliardi di euro di fatturato – ha dichiarato Adriano De Zordi, Consigliere Delegato di Bennet -. Con l’ingresso di questi sette ipermercati sotto la nostra insegna portiamo il nostro format nel cuore della Lombardia e affermiamo la nostra leadership in una regione dinamica e strategica, salvaguardando i livelli occupazionali“. 

Auchan di Cesano Boscone

Auchan-Cesano-ipermercato-Bennet

articolo completo: https://giornaledeinavigli.it/attualita/auchan-cesano-ipermercato-da-margherita-distribuzione-bennet/

Il commento del sindaco Negri –  Trovano riscontro le voci che nelle ultime settimane davano Bennet quale nuovo marchio-guida del centro commerciale ex-Auchan di Cesano Boscone – ha commentato il sindaco Simone Negri –. Il passaggio si concretizzerà il prossimo 17 agosto. Stando ai pochi elementi che sono trapelati si prospetta una significativa revisione degli spazi vendita e delle superfici commerciali. Ancora non sappiamo che tipo di decisioni verranno assunte in merito al personale e quindi varrà la pena seguire con attenzione gli sviluppi di questo passaggio così rilevante. In questo scenario, alla luce dei pochi elementi fin qui raccolti, è comunque una buona notizia la continuità commerciale dell’ipermercato e della galleria che pone termine ai timori di un’eventuale, ma possibile, chiusura del centro”.

Coronavirus, 6 giocatori positivi in Spagna:


Coronavirus, 6 giocatori positivi in Spagna: salta Deportivo La Coruña – Fuenlabrada (serie B)

articolo: https://www.corriere.it/sport/20_luglio_21/deportivo-coruna-fuenlabrada-serie-b-non-si-gioca-6-giocatori-avevano-covid-1f1df4a2-cb1f-11ea-bf7a-0cc3d0ad4e25.shtml

La partita valevole per l’ultima giornata della segunda division è stata rinviata: ma ora non sia sa chi sarà retrocesso e chi andrà ai playoff

Rinvio per coronavirus. È accaduto in Spagna nell’ultima giornata della Segunda Division. Non si è giocata la sfida tra Deportivo La Coruña e Fuenlabrada. Il motivo? Sei giocatori della squadra ospite sono risultati positivi al Covid-19. Secondo quanto riporta il quotidiano sportivo iberico As, i calciatori sarebbero venuti a conoscenza dell’esito dei tamponi quando erano già arrivati a La Coruña. Sono tutti asintomatici. Però, adesso dovranno mettersi in quarantena. Appresa la notizia, inizialmente si era pensato di far giocare comunque la partita, costringendo il Fuenlabrada a scendere in campo con i 14 giocatori rimasti a disposizione. Come si può ben capire, visti i numeri altissimi nel mondo di contagi, sarebbe stata una decisione che avrebbe scatenato non poche polemiche. La seconda opzione era quella di rinviare l’intera giornata. Infine, ed è stata quella poi l’opzione scelta, si voleva far giocare regolarmente tutte le altre partite eccezion fatta per quella del Riazor tra il Depo e il Fuenlabrada appunto.

Rinvio problematico – In termini sportivi, questo è un rinvio che causa non pochi problemi. Era l’ultima giornata ed entrambe le squadre erano ancora in lotta per i rispettivi obiettivi. Il Deportivo La Coruña era quartultimo, l’ultima che porta alla retrocessione, con un punto di distanza dall’Albacete e due dal Lugo. Da parte sua, il Fuenlabrada era sesto in classifica, l’ultimo utile per la qualificazione ai playoff promozione. L’Uefa monitora. Da ricordare che tra qualche settimana Inter e Roma saranno impegnate negli ottavi di finale, in gara secca, di Europa League contro due formazioni spagnole. La squadra di Antonio Conte scenderà in campo contro il Getafe (5 agosto, ore 21); i giallorossi sfideranno il Siviglia (6 agosto, ore 18.55). Poco dopo il Napoli andrà a Barcellona per la Champions League (8 agosto alle 21).

Incendi: già oltre mille roghi e 2mila ettari in fumo


articolo: https://www.ansa.it/sardegna/notizie/2020/07/20/incendi-gia-oltre-mille-roghi-e-2mila-ettari-in-fumo_e37067df-d013-408d-847a-200a7db00f20.html

Assessore, si registrano però ancora troppi roghi

Ad oggi sono ancora troppi gli incendi che hanno interessato la Sardegna nel 2020, seppure sotto la media degli ultimi dieci anni: 1.118 roghi che hanno coinvolto 2.355 ettari. Numeri che comunque hanno confermato l’operatività e l’efficienza della macchina antincendio regionale“. Lo ha sottolineato l’assessore della Difesa dell’ambiente, Gianni Lampis, in occasione della visita a Bono, dove ha effettuato un sopralluogo in elicottero nelle zone interessate dagli incendi di venerdì scorso, quando si sono verificati dodici focolai in un giorno solo.

Le operazioni di spegnimento, dirette dal Corpo forestale, avevano impegnato tre elicotteri leggeri in arrivo dalle basi di Farcana, Alà dei Sardi e Anela, un Superpuma, un Canadair, due squadre di Forestas ed una della compagnia barracellare. Sono finora 31 gli incendi che hanno coinvolto il Goceano: 13 a Bono, 10 a Bottida, 5 a Burgos e 3 ad Anela.

È in corso un’intensa attività investigativa del Corpo forestale per individuare gli autori dei roghi di queste settimane – ha aggiunto l’Assessore dell’Ambiente – La stagione antincendio è ancora lunga, perciò serve un segnale forte nei confronti di questi delinquenti che mettono a repentaglio l’ambiente e l’incolumità dei Sardi. Le Istituzioni devono contribuire anche alla battaglia culturale contro la piaga degli incendi, a cominciare dai luoghi di formazione, come la scuola“. continua a leggere

Stagione falsata, niente Pallone d’Oro 2020


articolo: https://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2020/07/20/stagione-falsata-niente-pallone-doro-2020_cbbfd6cc-884a-445e-9b3e-1a8cedcc59a0.html

Annuncio France football, dopo pandemia ‘non ci sono condizioni’

 Il Pallone d’Oro 2020 non verrà assegnato. Lo fa sapere la rivista ‘France Football‘, che lo assegna ogni anno tramite votazione, spiegando in una nota sul proprio sito che la decisione è stata presa a causa di una stagione troppo condizionata, non in positivo, dalla pandemia. “A circostanze eccezionali, decisione eccezionali. Per la prima volta nella sua storia, nel 2020 il Pallone d’Oro di France Football non verrà assegnato.Non ci sono le sufficienti condizioni di equità