MotoGp, Aragon: Marquez vince e va in fuga,


Dovizioso solo settimo. Rossi gigante, è quinto

articolo completo: http://www.repubblica.it/sport/moto-gp/2017/09/24/news/marquez_vince_aragon_rossi_quinto-176375070/?ref=RHPPBT-VS-I0-C6-P8-S1.6-T1

Lo spagnolo ha ora 16 punti di vantaggio sul forlivese, alla peggior gara della stagione. Sul podio anche Pedrosa e la Ducati di Lorenzo. Valentino, a 24 giorni dalla frattura di tibia e perone, completa una prova da fenomeno.

MotoGp, Aragon: Marquez vince e va in fuga, Dovizioso solo settimo. Rossi gigante, è quinto

ALCANIZ – Ha vinto il più intrepido, il più forte: Marquez, partito dalla seconda fila dopo l’ennesimo capitombolo di sabato, ha macinato tutti gli avversari e con questi 25 – meritatissimi – punti va in fuga. Il catalano ora ha 16 punti di vantaggio in classifica sul peggior Dovizioso della stagione, 7° al termine di una gara da dimenticare. Il quinto posto sul traguardo di Rossi conta come un successo, perché il pesarese è stato protagonista di una gara straordinaria per coraggio e tempra. A 24 giorni dalla frattura di tibia e perone era già un miracolo vederlo al via. Purtroppo il pesarese viene superato nel ranking da Pedrosa (ora è 5°, a -56 dal leader), con Dani che oggi completa la doppietta Honda.

articolo completo: http://www.repubblica.it/sport/moto-gp/2017/09/24/news/rossi_fatto_il_massimo_-176384443/?ref=nrsc

Dopo il Gp di Aragon, Valentino ammette: “Una settimana fa pensavo di guardare questa gara a casa, ho fatto il massimo, avevo un po’ di dolore ma sono riuscito a spingere fino alla fine“. Lo spagnolo: “In quattro gare può succedere di tutto”. Dovizioso: “Persi punti fondamentali”

MotoGp, Rossi: "Che soddisfazione esserci, alla fine ero cotto". Marquez: "Passo importante"

A livello fisico la risposta è andata ben oltre le aspettative. “Abbiamo fatto un grande lavoro a casa – prosegue Rossi -. Poco dopo l’infortunio abbiamo cercato di fare il massimo per la gamba ma mantenendo allenato anche il resto del corpo perchè 23 giri qui sono difficili anche se sei in forma. Negli ultimi giri ero abbastanza cotto, facevo fatica nei cambi di direzione, avevo un pò di dolore ma sono riuscito a spingere fino alla fine. Nel 2010 ho saltato 3-4 gare e ci ho messo un pò di tempo per ritrovare certi automatismi invece oggi, saltandone solo una, sono andato bene sin dall’inizio. Ora lavoriamo forte, ci sono due settimane e voglio arrivare a Motegi se non al 100% ma abbastanza in forma”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...