Archivi del giorno: 10 settembre 2020

Beirut, gigantesco incendio al porto, non ci sarebbero vittime


articolo: https://www.corriere.it/esteri/20_settembre_10/beirut-gigantesco-incendio-porto-non-ci-sarebbero-vittime-f26d78e0-f357-11ea-88b9-39ac85c19851.shtml?fbclid=IwAR2Uh7_aB1kUaoeegYs9Ebh2Q7-siEpyThf-vIcs1hemrnOHfRaXKdPhky0

Le fiamme divampate all’interno di un magazzino contenente oli e pneumatici. Non si conoscono le cause del rogo. La zona evacuata

Beirut, gigantesco incendio al porto, non ci sarebbero vittime

Un gigantesco incendio è scoppiato all’ingresso del porto di Beirut, già colpito dall’esplosione del 4 agosto. Le fiamme sono divampate all’interno di un magazzino contenente oli e pneumatici. E sui social girano i video e le immagini che mostrano le alte colonne di fumo nero generate dal rogo. Al momento non si conoscono le ragioni dell’incendio e non ci sarebbero vittime. «Non ci sono feriti a parte alcuni soggetti con difficoltà respiratorie», ha affermato il presidente della Croce Rossa libanese, citato dal Daily Star. L’episodio ha scatenato il panico tra la popolazione, memore del disastro di un mese fa che proprio al porto ha provocato la morte di 192 morti e ferito 6.500 persone, oltre ad aver distrutto l’infrastruttura e parte della città. L’esercito, che metterà a disposizione i propri elicotteri per spegnere le fiamme, ha invitato i cittadini ad allontanarsi dall’area e si sta lavorando per evacuare la zona a causa dell’intensificarsi del rogo.   continua a leggere

Libano, incendio al porto di Beirut

Alessandro Martinelli, capitano del Palermo, costretto al ritiro a 27 anni per problemi al cuore


martinelli palermo-ki0B-RUxJ9Nn2I0F9LTshF2hqfMK-656x492@Corriere-Web-Sezioni

Alessandro Martinelli (Mendrisio, 30 maggio 1993) è un calciatore svizzero,   centrocampista del Palermo, in attività sospesa per problemi di salute.

articolo: https://www.corriere.it/sport/20_settembre_09/alessandro-martinelli-capitano-palermo-costretto-ritiro-27-anni-problemi-cuore-2dbd1796-f283-11ea-8ae2-82a699944f22.shtml?fbclid=IwAR3X109k_jS1CWhQkdseV20R5_1swQriimu1dfUiQJfNN0CaOXtEexuubbU

Nelle ultime settimane il centrocampista era stato sottoposto a ulteriori e più approfonditi esami dopo le anomalie riscontrate nei test cardiaci e l’esito è stato impietoso: stop all’attività agonistica

In un solo anno Alessandro Martinelli si era guadagnato la fascia di capitano del Palermo e non vedeva l’ora di ricominciare la nuova stagione in serie C (dopo la discesa in D dello scorso anno, a causa del fallimento della precedente società), ma il suo cuore ballerino ha messo fine prima del tempo ai suoi sogni di calciatore. Il 27enne centrocampista è stato infatti costretto a dare l’addio al calcio per ordine dei medici, che hanno riscontrato delle anomalie nei test cardiaci a cui il giocatore svizzero era stato sottoposto nelle ultime settimane, in vista della ripresa dell’attività.

«Alessandro Martinelli, purtroppo, per ora si ferma qui – si legge nel comunicato pubblicato sulla pagina Instagram del Palermo -. L’esito degli esami medici approfonditi gli impedisce di proseguire con l’attività agonistica. In questo momento difficile non ci resta che stringerci tutti attorno a lui, protagonista di tante battaglie, leader in campo e fuori. E non solo per quella fascia gialla al braccio, ma per il suo cuore di uomo straordinario. Un abbraccio, Ale. Forza!». Fra i protagonisti assoluti della rinascita rosanero, in passato Martinelli aveva vestito le maglie di Sampdoria, Venezia, Modena e Brescia, prima del trasferimento a Palermo nell’estate del 2019.

Aurelio De Laurentiis positivo al coronavirus


Serie A, De Laurentiis positivo al Covid. In assemblea di Lega con sintomi, era in attesa esito tampone

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/2020/09/10/news/serie_a_un_presidente_positivo_al_coronavirus_in_assemblea-266759946/?ref=RHPPTP-BH-I266431048-C12-P1-S1.12-T1

Il presidente del Napoli, in riunione a Milano con tutti i suoi colleghi, aveva giustificato il suo malessere con una indigestione da ostriche. Ora test ed eventuale isolamento per tutti gli altri partecipanti

ASSEMBLEA LEGA CALCIO

E’ Aurelio De Laurentiis il presidente di serie A positivo al Covid che ieri, nonostante i sintomi riconducibili al virus, si è presentato a Milano ed ha partecipato all’assemblea dei club. E’ stato il Napoli, con una nota, ad ufficializzare la notizia: “La SSC Napoli comunica che il Presidente Aurelio De Laurentiis è risultato positivo al Covid-19 in seguito al tampone effettuato ieri“.
La comunicazione della positività al coronavirus di uno dei partecipanti alla riunione andata in scena all’hotel Hilton –  incontro in cui si è deciso di creare una società, partecipata da fondi d’investimento, per gestire i diritti tv del campionato – è stata data ieri sera. De Laurentiis – che non avrebbe indossato la mascherina in diversi momenti della giornata – aveva da giorni sintomi ed era in attesa dei risultati del tampone arrivati in serata.  continua a leggere

Scuola: Conte: ‘Rientro in sicurezza è faro del governo. La scuola riapre regolarmente il 14’


“Abbiamo lavorato intensamente alla riapertura delle scuole: quest’anno avverrà in un contesto nuovo e non facile che sfiderà tutto il sistema Italia. Ma grazie al nostro lavoro l’anno scolastico comincerà regorlamente”. Lo afferma il premier Giuseppe Conte in una conferenza stampa a Palazzo Chigi. “La scuola riapre regolarmente il 14 settembre”, ha sottolineato.

“Le famiglie italiane non devono dubitare: abbiamo fatto il massimo per dare ai ragazzi il meglio e per regalare alla scuola un nuovo inizio”, ha detto il premier. continua a leggere

Scuola, conferenza stampa del Presidente Conte con i Ministri Azzolina, De Micheli e Speranza

Usa, Oregon devastato dagli incendi


Usa, Oregon devastato dagli incendi: “Cinque città pressoché distrutte”. In California il cielo diventa rosso

articolo: https://www.repubblica.it/esteri/2020/09/10/news/usa_incendi_oregon_california-266763087/?ref=RHPPTP-BH-I266666697-C12-P12-S1.4-T1

A San Francisco auto costrette a viaggiare con i fari accesi per il fumo. Duramente colpito anche lo stato di Washington

045655320-bc620fd8-a9b0-4c6d-8c2a-c10c5b8d183c

Il fumo denso sopra la città di Salem City, in Oregon, duramente colpita dagli incendi (reuters)

Ha chiesto lo stato d’emergenza la governatrice dello Stato dell’Oregon, negli Usa, colpito da incendi senza precedenti dovuti alla combinazione di un’ondata di caldo e persistenti venti secchi. Lo ha reso noto la governatrice Kate Brown su Twitter, avvertendo che si teme un numero record di vittime. Migliaia di ettari di terra sono bruciati, i focali maggiori sono 35 con almeno cinque città “sostanzialmente distrutte” ed evacuazioni di massa in corso. “Potrebbe essere la maggiore perdita di vite umane e di proprietà dovute a incendi in tutta la storia del nostro Stato”, ha detto Brown in conferenza stampa. Gli incendi rappresentano un’anomalia per quest’area degli Stati Uniti, che di solito gode di un clima fresco e umido.  continua a legggere

Usa, a San Francisco il cielo si tinge di rosso per gli incendi

045254004-67541792-c3a5-42b3-bf1f-47af41aa8f95

 

Lega A, svolta storica: ok ai Fondi, una media company tratterà i diritti tv


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/2020/09/09/news/lega_a_via_libera_ai_fondi-266712858/

Le 20 società hanno votato all’unanimità a favore della creazione di una nuova società per la gestione dei diritti tv e commerciali

ROMA– Ha vinto Paolo Dal Pino: la Lega di Serie A ha dato il via alla creazione di una Media Company per la commercializzazione dei diritti tv del campionato italiano. Inoltre ci sarà una parte sportiva. La Lega sarà divisa in due. I 20 presidenti dei club, nel corso dell’assemblea di Milano, hanno votato infatti all’unanimità la creazione di una newco che si occuperà della vendita dei diritti televisivi.

La votazione all’unanimità da parte dei 20 club è un segnale di grande unità su un argomento così delicato. Un tema su cui ha puntato fin da subito il presidente della Lega Serie A, Paolo Dal Pino. Lotito aveva tentato un’altra strada, cercando di fallire l’operazione, così come De Laurentiis preferiva un Canale della Lega: ma anche loro oggi hanno votato a favore di questa soluzione, un’autentica rivoluzione per la Lega di A. Che ora guarda al futuro con maggiore traquilittà e può cercare di recuperare il terreno perduto. Anche Galliani, ad del Monza (serie B), aveva espresso alcune perplessità sull’operazione. Nessuna decisione ancora sulle due offerte pervenute dalla cordata Cvc, Advent e Fsi (da 1,625 miliardi per il 10%) e dal duo Bain-Nb Renaissance (1,35 miliardi sempre per il 10%): la decisione è stata quella di approfondire le proposte di entrambe le cordate, per sceglierne una a breve. Scelta che verrà fatta in una prossima assemblea. Bocciate invece le offerte di finanziamento. Ora il contratto dei diritti tv 21-24. Addio al Canale della Lega, sarà una newco a trattare con i broadcasters.   continua a leggere

Serie A, un presidente positivo al coronavirus in assemblea


Serie A, un presidente positivo al coronavirus in assemblea; aveva i sintomi ed era in attesa dei risultati del tampone

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/2020/09/10/news/serie_a_un_presidente_positivo_al_coronavirus_in_assemblea-266759946/?ref=RHPPTP-BS-I266431048-C12-P8-S1.8-T1

La riunione della Lega si è svolta in un hotel di Milano per dare un segnale di ritorno alla normalità: ora test ed eventuale isolamento per tutti gli altri partecipanti

Uno fra i venti presidenti e dirigenti dei club di Serie A che hanno preso parte all’assemblea di Lega è positivo al coronavirus. La comunicazione è stata data ai partecipanti alla riunione di ieri in cui, all’unanimità, si è deciso di creare una società, partecipata da fondi d’investimento, per gestire i diritti tv del campionato. Il nome del positivo non è ancora stato ufficializzato ma secondo indiscrezioni l’interessato – che non avrebbe indossato la mascherina in diversi momenti della giornata – aveva da giorni sintomi ed era in attesa dei risultati del tampone arrivati in serata, nonostante questo si è presentato alla riunione di Milano. Solo alle 20 ha informato gli altri partecipanti. continua a leggere