Archivi del mese: giugno 2017

Inter, FPF sistemato: superati i 30 mln di plusvalenze


L’Inter ha sistemato i conti con la Uefa. I nerazzurri, infatti, hanno superato lo scoglio dei 30 milioni di plusvalenze da mettere insieme entro il 30 giugno e l’hanno fatto senza vendere Ivan Perisic. Dopo la cessione di Banega al Siviglia per 9 milioni, infatti, l’Inter ha completato l’opera con alcuni giovani: 

Caprari alla Sampdoria per 15 milioni di euro (una percentuale è finita al Pescara)

Dimarco al Sion per 4 milioni  (con recompra)

Miangue al Cagliari per 3,5 milioni (con recompra)

Gravillon al Benevento per 1,5 milioni

Eguelfi all’Atalanta per 1,5 milioni

(Sky Sport)

 

Il logo "cinese"

@MauroIcardi vi aspetta a Nanchino per la  China contro l’@OL👉http://bit.ly/2ss4jIa 

Viareggio: 29 giugno 2009


L’incidente ferroviario di Viareggio avvenne il 29 giugno 2009

Risultati immagini per Viareggio: 29 giugno 2009

Esso si verificò in seguito al deragliamento del treno merci 50325 Trecate-Gricignano  e alla fuoriuscita di gas da una cisterna contenente GPL  perforatasi nell’urto; per cause fortuite si innescò quasi subito un incendio di vastissime proporzioni che interessò la stazione di Viareggio, con il successivo scoppio della cisterna stessa, qualche centinaio di metri a sud del fabbricato viaggiatori e le aree circostanti.

Le persone decedute a causa del disastro sono state 32Undici sono decedute nell’esplosione e nel seguente incendio e altre venti per le ustioni, nei mesi successivi. All’elenco dei decessi a causa dell’incidente si è aggiunto quello di una anziana colpita da infarto presumibilmente a causa dello shock per lo scoppio o della vista della scena del disastro

Immagine correlata

Il 31 gennaio 2017  Il tribunale di Lucca  ha emesso la sentenza di primo grado: condannando, tra gli imputati, a 7 anni e 6 mesi di carcere Michele Mario Elia (nel 2009 amministratore delegato di Rete Ferroviaria Italiana), a 7 anni di carcere Mauro Moretti  (nel 2009 amministratore delegato di Ferrovie dello Stato) e a 7 anni e 6 mesi Vincenzo Soprano, ex amministratore delegato di Trenitalia e di FS Logistica. Tutti e 33 gli imputati sono accusati, a vario titolo, di disastro ferroviario, incendio colposo, omicidio colposo plurimo, lesioni personali. La sentenza ha in parte ribaltato le richieste di condanna dei Pm, il cui impianto accusatorio attribuiva le principali responsabilità ai vertici delle ferrovie, per cui era stato chiesto fino al massimo della pena per i reati contestati (16 anni). La corte lucchese ha ritenuto di comminare le pene più elevate ai responsabili di Gatx Rail e a quelli dell’officina Jungenthal responsabili dei problemi di meccanica alla base dell’incidente di Viareggio.

Ultima frontiera del doping


 Ultima frontiera del doping, positivo un 14enne

Articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/sport/ciclismo/2017/06/28/ultima-frontiera-del-doping-positivo-un-14enne_59266889-c8a7-4d40-b5dc-d761d4291a2f.html

L’ultima frontiera del doping, arrivare sempre più giù fino a travolgere atleti che sono poco più che bambini: un test di Nado Italia, apprende l’Ansa, ha infatti trovato positivo al Mesterolone (potente anabolizzante) un ciclista di appena 14 anni. L’atleta è stato subito sospeso dal tribunale nazionale antidoping del Coni, su proposta della Procura.

Risultati immagini per Ciclismo, l'ultima frontiera del doping: positivo un 14enne

Cos’è il Mesterolone – E’ un anabolizzante che dà problemi collaterali micidiali – ha spiegato Tranquilli – Somministrarlo ad un 14enne vuol dire rovinarlo nel pieno della sua crescita, perché ciò potrà avere ricadute ormonali, a livello sessuale, cardiovascolari e potenzialmente anche tumorali.

Commento: personalmente non concepisco,  l’uso di sostanze dopanti nello sport in generale figuriamoci per un ragazzo di 14 anni, è una follia.

Le foto delle nuove maglie della Serie A


Diapositiva 9 di 22: INTER (prima maglia)

http://www.inter.it/it/news/81607/presentata-la-divisa-away-17-18-le-immagini

La nuova maglia da trasferta dell'Inter

Diapositiva 13 di 22: MILAN (prima maglia)

Diapositiva 19 di 22: JUVENTUS (prima maglia)

Diapositiva 5 di 23: ROMA (prima maglia)

Diapositiva 1 di 23: SAMPDORIA (prima maglia)

Diapositiva 2 di 23: UDINESE (prima maglia)

Diapositiva 17 di 23: La nuova maglia del Cagliari

alcune maglie ritirate dalle squadre per omaggiare i propri campioni

Diapositiva 2 di 22

Diapositiva 8 di 22

Diapositiva 1 di 22

Diapositiva 7 di 22

Diapositiva 3 di 22

Diapositiva 9 di 22

Diapositiva 10 di 22

Diapositiva 11 di 22

Diapositiva 14 di 22

Diapositiva 22 di 22

Morta donna Letizia, la vedova di Berlinguer


Fonte: http://roma.corriere.it/notizie/cronaca/17_giugno_27/morta-donna-letizia-vedova-berlinguer-napolitano-profondo-dolore-mio-clio-fotostoria-2d76e60c-5b57-11e7-bb78-6494f8772d0c.shtml

Si era sposata nel 1957 con il leader Pci scomparso nel 1984, lascia quattro figli, Bianca (giornalista i Rai Tre), Maria, Marco e Laura

Risultati immagini per Morta donna Letizia, la vedova di Berlinguer

Cordoglio Milan per morte di Felice Riva


 © ANSA

E’ stato il successore di Rizzoli, lasciò il club a Carraro

Risultati immagini per Felice Riva

Felice Riva (Legnano, 15 giugno 1935 – Lido di Camaiore, 26 giugno 2017) è stato un imprenditore e dirigente sportivo italiano. 

Comunicato: https://www.acmilan.com/it/news/club/2017-06-27/felicino-riva-il-cordoglio-del-milan

27 giugno 2017

FELICINO RIVA: IL CORDOGLIO DEL MILAN

L’ex presidente rossonero si è spento all’età di 82 anni

Felice Riva è stato il primo presidente del Milan dopo Wembley, dopo la prima vittoria della Coppa dei Campioni da parte di una squadra italiana nel 1963 contro il Benfica. Successore dello storico presidente Andrea Rizzoli, Felice Giulio Riva, noto anche come Felicino, è stato il presidente degli anni in cui la sede rossonera era in via Serbelloni, pieno centro di Milano, in corso Venezia. È stato il presidente di Rivera e di Lodetti, di Altafini e di Amarildo. Le cronache lo ricordano alto, biondo, affascinante, milanista, anche se purtroppo al centro di problemi finanziari che lo portarono a vivere in Libano lasciando il Milan comunque in buone mani, quelle della famiglia Carraro. Giudicato non punibile dal Tribunale di Milano, l’ex presidente rossonero Felicino Riva è mancato pochi giorni dopo aver compiuto, lo scorso 15 giugno, 82 anni.

La memoria storica rossonera non dimentica l’ex presidente del Club e tutti i rossoneri si stringono al dolore della famiglia nel momento della sua scomparsa.

Inter: terminato il CDA – comunicato ufficiale


http://www.inter.it/it/news/81635/terminato-il-cda-di-f-c-internazionale-milano

TERMINATO IL CDA DI F.C. INTERNAZIONALE MILANO

I membri del Consiglio si sono riuniti nel pomeriggio di oggi

27/06/2017 – 17:34

MILANO – Si è tenuto questo pomeriggio il Consiglio di Amministrazione di F.C. Internazionale Milano S.p.A. alla presenza, fisica o in teleconferenza, di tutti i membri. La riunione ha avuto durata di circa un’ora ed ha affrontato diverse tematiche.I membri del Consiglio hanno approvato il budget di previsione per la prossima stagione sportiva e ratificato una serie di importanti strumenti tecnici finalizzati alla gestione ordinaria del Club.Da sottolineare in particolare che i membri del Consiglio hanno ratificato l’estensione del contratto di naming rights al fine di commercializzare in territori asiatici prodotti elettronici in co-branding. L’iniziativa si inserisce nella strategia di sviluppo delle attività commerciali sul continente asiatico.

国际米兰足球俱乐部董事会议

今天的会议中,针对多项议程进行了讨论。

27/06/2017 – 18:15

当地时间6月27日下午,国际米兰足球俱乐部举行董事会议,全体董事会成员均通过现场或视频接入方式出席会议。整个会议持续大约1小时,对多项议程进行了讨论。委员会成员批准了用于新赛季的预算,以及一系列与俱乐部日常运营相关的重要技术工具。董事会还一致通过并签署了对于亚洲地区商业用途的合作商电子产品命名权范围的拓展使用方案,使其正式被列入俱乐部在亚洲大陆开发商业活动策略。 

http://www.inter.it/it/abbonamenti

Brochure_Digital_2017

http://www.inter.it/media/downloads/2017/Brochure_Digital_2017.pdf

Deep Purple, il lungo addio,


domani al Forum l’ultimo Live di una carriera leggendaria.

Articolo: http://www.leggo.it/spettacoli/musica/deep_purple_lungo_addio_domani_al_forum_ultimo_live_di_carriera_leggendaria-2526521.html

Leggenda rock, né più né meno. Se poi si aggiunge che questo potrebbe davvero essere l’ultima occasione per ascoltarli dal vivo, l’occasione è irrinunciabile. Domani sbarcano al Forum i Deep Purple: l’epopea ormai storica sembra giunta al termine con InFinite Tour e che nei fatti è l’ultimo giro di valzer, l’ultima tournée prima dell’addio. 

Risultati immagini per DEEP PURPLE

I Deep Purple sono un gruppo musicale hard rock inglese, formatosi a Hertford nel 1968. Insieme a gruppi come Led Zeppelin e Black Sabbath, sono considerati fra i principali pionieri del genere heavy metal. 

Deep Purple – Smoke On The Water 1972

Deep Purple – Highway Star (..from the Setting Sun Live at Wacken 2013

DEEP PURPLE Space Truckin’ (Live at Wacken & Live in Tokyo)

morto il conduttore Paolo Limiti


 Paolo Mario Limiti, noto come Paolo Limiti (Milano, 8 maggio 1940 – Milano 27 giugno 2017), è stato un paroliere, conduttore televisivo e produttore televisivo italiano 

Articolo: http://www.corriere.it/spettacoli/17_giugno_27/tv-morto-paolo-limiti-aveva-77-anni-3c34add6-5b08-11e7-bb78-6494f8772d0c.shtml

Paolo Limiti, scomparso a Milano a 77 anni dopo un anno di lotta contro un tumore che l’aveva colpito improvvisamente l’estate scorsa ad Alassio

alcune canzoni scritte da Paolo Limiti: 

♫ Dionne Warwick ♪ La Voce Del Silenzio (1968)

La voce del silenzio – testo di  Paolo Limiti /Mogol, musica di Elio Isola 

Nomadi – Io voglio vivere – testo di Paolo Limiti, musica di Mario Migliardi 

Cristina Parodi Live – Paolo Limiti- 26/09/2012

Ustica 27 giugno 1980


Risultati immagini per Ustica 27 giugno 1980

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Strage_di_Ustica

La strage di Ustica fu un disastro aereo, avvenuto nella sera di venerdì 27 giugno 1980, quando un aereo di linea Douglas DC-9-15 della compagnia aerea italiana Itavia[3], decollato dall’Aeroporto di Bologna e diretto all’Aeroporto di Palermo, si squarciò in volo all’improvviso e cadde nel braccio di mare compreso tra le isole tirreniche di Ustica e Ponza, chiamata posizione Condor. Nell’evento persero la vita tutti gli 81 occupanti dell’aereo.

Molti aspetti di questo disastro, a partire dalle cause stesse, non sono ancora stati chiariti.

Immagine correlata

Elenco delle vittime

I membri dell’equipaggio sono indicati con un asterisco.

  • Andres Cinzia (24)
  • Andres Luigi (32)
  • Baiamonte Francesco (55)
  • Bonati Paola (16)
  • Bonfietti Alberto (37)
  • Bosco Alberto (41)
  • Calderone Maria Vincenza (58)
  • Cammarata Giuseppe (19)
  • Campanini Arnaldo (45)
  • Casdia Antonio (32)
  • Cappellini Antonella (57)
  • Cerami Giovanni (34)
  • Croce Maria Grazia (40)
  • D’Alfonso Francesca (7)
  • D’Alfonso Salvatore (39)
  • D’Alfonso Sebastiano (4)
  • Davì Michele (45)
  • De Cicco Giuseppe Calogero (28)
  • De Dominicis Rosa (Allieva Assistente di volo Itavia) (21)*
  • De Lisi Elvira (37),
  • Di Natale Francesco (2),
  • Diodato Antonella (7),
  • Diodato Giuseppe (1),
  • Diodato Vincenzo (10),
  • Filippi Giacomo (47),
  • Fontana Enzo (Copilota Itavia) (32)*
  • Fontana Vito (25),
  • Fullone Carmela (17),
  • Fullone Rosario (49),
  • Gallo Vito (25),
  • Gatti Domenico (Comandante Pilota Itavia) (44)*
  • Gherardi Guelfo (59),
  • Greco Antonino (23),
  • Gruber Berta (55),
  • Guarano Andrea (37),
  • Guardì Vincenzo (26),
  • Guerino Giacomo (19),
  • Guerra Graziella (27),
  • Guzzo Rita (30),
  • Lachina Giuseppe (58),
  • La Rocca Gaetano (39),
  • Licata Paolo (71),
  • Liotta Maria Rosaria (24),
  • Lupo Francesca (17),
  • Lupo Giovanna (32),
  • Manitta Giuseppe (54),
  • Marchese Claudio (23),
  • Marfisi Daniela (10),
  • Marfisi Tiziana (5),
  • Mazzel Rita Giovanna (37),
  • Mazzel Erta Dora Erica (48),
  • Mignani Maria Assunta (30),
  • Molteni Annino (59),
  • Morici Paolo (Assistente di volo Itavia) (39)*
  • Norrito Guglielmo (37),
  • Ongari Lorenzo (23),
  • Papi Paola (39),
  • Parisi Alessandra (5),
  • Parrinello Carlo (43),
  • Parrinello Francesca (49),
  • Pelliccioni Anna Paola (44),
  • Pinocchio Antonella (23),
  • Pinocchio Giovanni (13),
  • Prestileo Gaetano (36),
  • Reina Andrea (34),
  • Reina Giulia (51),
  • Ronchini Costanzo (34),
  • Siracusa Marianna (61),
  • Speciale Maria Elena (55),
  • Superchi Giuliana (11),
  • Torres Pierantonio (32),
  • Tripiciano Giulia Maria Concetta (45)
  • Ugolini Pierpaolo (33),
  • Valentini Daniela (29),
  • Valenza Giuseppe (33),
  • Venturi Massimo (31),
  • Volanti Marco (26),
  • Volpe Maria (48),
  • Zanetti Alessandro (18),
  • Zanetti Emanuele (39),
  • Zanetti Nicola (6).

Il giallo infinito di Bergamini:


la salma del calciatore sarà riesumata

Lo ha deciso il gip di Castrovillari (Cosenza) dopo che la procura aveva riaperto l’indagine sulla morte avvenuta nel 1989, non credendo all’ipotesi del suicidio.

Fonte e articolo completo: http://www.corriere.it/cronache/17_giugno_26/giallo-infinito-bergamini-salma-calciatore-sara-riesumata-0cf7b518-5a8b-11e7-b519-11e7c6330510.shtml

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Donato_Bergamini

Donato Bergamini, detto Denis (Argenta, 18 settembre 1962 – Roseto Capo Spulico, 18 novembre 1989), è stato un calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Il 18 novembre 1989 viene trovato morto sulla strada statale 106 Jonica  nei pressi di Roseto Capo Spulico  in provincia di Cosenza. L’ex calciatore della Roma   e del Milan Carlo Petrini  provò a far luce sulla misteriosa morte scrivendo il libro Il calciatore suicidato nel 2001, in cui fornì alcuni dettagli sulla vicenda del calciatore (fatti comunque mai provati).

Per la seconda volta, nel maggio 2017, sono state riaperte le indagini sulla sua morte. Nel giugno del 2017 il GIP di Castrovillari dispone la riesumazione della salma per effettuare l’autopsia.

Mourinho, addio al padre Felix


Commento: Le mie più sentite condoglianze Josè

Fonte: http://www.corriere.it/sport/17_giugno_26/mourinho-addio-padre-felix-ex-portiere-allenatore-aveva-79-anni-7f2850c6-5a85-11e7-b519-11e7c6330510.shtml

È morto all’età di 79 anni Felix Mourinho, padre dell’allenatore del Manchester United José ed ex portiere. La notizia del decesso, avvenuto domenica, è stata data oggi (lunedì) senza altri particolari dal Vitoria Setubal, il club di cui Felix Mourinho è stato allenatore e poi direttore sportivo.

L’Inter ha fatto giungere al suo ex tecnico il proprio cordoglio via Twitter:

L’ e gli interisti sono vicini a Josè in un momento di così grande dolore

dopo 15 anni di era Della Valle la società viola è in vendita


Fiorentina in vendita: il comunicato

Il comunicato apparso sul sito della Fiorentina

La Fiorentina, dunque, è in vendita dopo 15 anni dell’era Della Valle.

Articolo: http://www.lanazione.it/firenze/sport/calcio/fiorentina-vendita-1.3228837

Fabio Aru campione d’Italia


Risultati immagini per aru campione d'italia 2017

Aru al traguardo di Ivrea con le dita rivolte al cielo. LaPresse

Fabio Aru campione d’Italia di ciclismo su strada

Intervista a Fabio Aru al termine del Campionato Italiano 2017

Articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/sport/ciclismo/2017/06/25/fabio-aru-vince-il-campionato-italiano-professionisti_9a25de17-66f6-440a-b931-b09e0a90a1f0.html

Lacrime di Fabio Aru, che si è commosso mentre parlava ai microfoni Rai dopo la vittoria nel campionato italiano professionisti, con dedica a un compagno di squadra nell’Astana che non c’è più. “Sto correndo con la maglia di Michele Scarponi – ha detto commuovendosi il sardo neocampione d’Italia -, me l’aveva data a Sierra Nevada e ora la restituirò alla famiglia“.

Risultati immagini per aru campione d'italia 2017

Colpo Tim, diritti tv per le Olimpiadi ’18-’20 sul mobile


Colpo Tim, diritti tv per le Olimpiadi ’18-’20 sul mobile

Una foto di Tania Cagnotto alle Olimipiadi 2016 (ANSA)

Accordo di esclusiva con Discovery, via libera dal Cio

Articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/sport/2017/06/26/colpo-tim-diritti-tv-per-le-olimpiadi-18-20-sul-mobile_593b0578-bf5d-4671-bedb-9378763e48a6.html

Domani le semifinali……


Europei under21, Inghilterra-Germania e Spagna-Italia © ANSA

Europei under21, Inghilterra-Germania e Spagna-Italia

Renzo Arbore fa 80 anni


Renzo Arbore fa 80 anni: ‘La musica mi mantiene giovane’

Immagine correlata

Renzo Arbore, all’anagrafe Lorenzo Giovanni Arbore (Foggia, 24 giugno 1937), è un cantautore, disc jockey, conduttore radiofonico, clarinettista, showman, attore, sceneggiatore, regista e personaggio televisivo italiano

Viene considerato il primo disc jockey italiano

Buon compleanno Renzo Arbore

La vita, istruzioni per l’uso: Renzo Arbore

L’amore ai tempi dell’esodo istriano


L’amore ai tempi dell’esodo istriano 

L’amore ai tempi dell’esodo istriano, raccontato da Stefano Zecchi, doc Estetica Univ. Statale di Milano.

Il ricordo di una pietra. La storia di Maria Bon, esule istriana.

Pubblicato il 11 feb 2017

Lavoro di ricerca e documentazione realizzato dagli studenti della classe Terza, sez. A del Liceo classico «E. Cairoli» di Varese in occasione del Giorno del ricordo 2017, vincitore della Prima edizione del «Premio Ottavio Missoni» 2016-2017.

25 giugno 1943, buon compleanno Roberto Vecchioni


Fonte : http://www.corriere.it/foto-gallery/spettacoli/16_giugno_20/25-giugno-1943-buon-compleanno-roberto-vecchioni-1574c1e6-2fa2-11e6-99a1-699f8214af13.shtml

Compie oggi 73 anni Roberto Vecchioni, storico cantautore tra i più noti e influenti del panorama musicale italiano, che con le sue canzoni, sempre in bilico tra ricerca del senso dell’amore e del dolore, ha fatto cantare intere generazioni.

Risultati immagini per Roberto Vecchioni

Roberto Michele Massimo Vecchioni, noto come Roberto Vecchioni (Carate Brianza, 25 guigno 1943), è un cantautore, paroliere, scrittore, poeta, insegnante, me attore italiano.

Ha vinto i quattro premi più importanti della musica italiana: il Premio Tenco  nel 1983, il Festivalbar nel 1992, il Festival di Sanremo e il Premio Mia Martini della critica nel 2011; ha vinto inoltre il Premio Luneezia Antologia 2013. È considerato fra i cantautori italiani più importanti, influenti e stilisticamente eterogenei: nella sua opera, è ricorrente l’intrecciarsi del proprio essere con i più svariati miti della storia, della letteratura o dell’arte, questi ultimi presi in prestito, non tanto per descriverne le gesta, piuttosto come espediente per rappresentare una parte di sé.

Dal 1969 al 2004 ha ricoperto anche l’incarico di insegnante di scuola media superiore, in diversi licei classici delle province di Milano e di Brescia. Ha tenuto e tiene come docente  vari corsi universitari.

Onorificenze

Ufficiale Ordine al merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale Ordine al merito della Repubblica Italiana
 Roma, 2 giugno 2004
Cittadinanza onoraria del comune di Mamoiada - nastrino per uniforme ordinaria Cittadinanza onoraria del comune di Mamoiada
  «Si è voluto dare merito al professore della vicinanza dimostrata nei confronti del nostro paese, della sua serietà e del suo impegno.»
— Mamoiada, 12 agosto 2013

Registrazione del concerto di Roberto Vecchioni da “Il mercante di luce tour 2015”, performance live registrata presso, Piazza Garibaldi di Porto Sant’Elpidio (FM), il 24/10/2015.

Roberto Vecchioni – Chiamami ancora amore (live)

Roberto Vecchioni – Ho Conosciuto Il Dolore

Roberto Vecchioni – Samarcanda (Live@RSI 1984)

Roberto Vecchioni – Luci a San Siro (video live 09)

aspettando il CONCERTO!!!!!!!!!!!!


1 luglio 2017, Vasco Rossi in concerto al Parco Ferrari

INFORMAZIONI

 http://modenapark.comune.modena.it/

Inizio concerto ore 20.45 – Apertura dei cancelli ore 21.15 del 30° giugno

Youtube: https://www.youtube.com/watch?v=1qsDZaWIO1Q

Pubblicato il 18 giu 2017

Vari momenti del montaggio del palco x il super concerto di vasco rossi.

MODENA PARK…ASPETTANDO IL CONCERTO – 

Modena Park – vista da dentro il parco Ferrari…. manca poco al concertone di Vasco!!!

Pubblicato il 17 giu 2017https://www.youtube.com/watch?v=yJHum-AIE34

Passeggiata all’ interno del parco Ferrari dove si terrà tra due settimane il concerto di Vasco Rossi, i lavori procedono!!! eccome se procedono!!!!!

Riviviamo:  Vasco Rossi – Lo Show (Live Kom 016)

Vasco Rossi – IL MEGLIO DEL LIVE KOM 016 – ROMA 27 GIUGNO

L’iPhone (gli altri smartphone) e il disegno di legge Quintarelli


L’iPhone (gli altri smartphone) e il disegno di legge Quintarelli

Ecco cosa prevede il testo in attesa di essere calendarizzato a Palazzo Madama

DISEGNO DI LEGGE – d’iniziativa dei deputati QUINTARELLI, COPPOLA, BARGERO, BONACCORSI, CAPUA, CARROZZA, DALLAI, Marco DI MAIO, GALGANO, MALPEZZI, RAMPI, TINAGLI, VARGIU, BALDUZZI, BOMBASSEI, CIMMINO, DAMBRUOSO, MATARRESE, MOLEA, VECCHIO, SOTTANELLI, BINETTI, BUTTIGLIONE, Cristian IANNUZZI e LIBRANDI

(V. Stampato Camera n. 2520)approvato dalla IX Commissione permanente (Trasporti, poste e telecomunicazioni)
della Camera dei deputati il 7 luglio 2016Trasmesso dal Presidente della Camera dei deputati alla Presidenza
il 19 luglio 2016

Disposizioni in materia di fornitura dei servizi della rete internet
per la tutela della concorrenza e della libertà di accesso degli utenti

Art. 1. (Definizioni) 

1 – Ai fini della presente legge si intende per:

a) «rete internet», nell’ambito delle reti di comunicazione elettronica, come definite dall’articolo 2, lettera a), della direttiva 2002/21/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 7 marzo 2002, il sistema di reti di comunicazione elettronica pubbliche e interconnesse, compreso il segmento di accesso alla sede di un utente, operante con la suite di protocolli Transmission control protocol (TCP) e Internet protocol (IP) definiti dall’Internet engineering task force (IETF), che utilizza indirizzi IP e numeri di un sistema autonomo la cui allocazione è coordinata a livello globale dall’Internet assigned numbers authority (IANA), nonché numeri associati ai servizi della rete internet «port numbers», i registri dei nomi a dominio, nonché la Domain name system (DNS) root zone, coordinati a livello globale dalla IANA;

b) «piattaforma tecnologica», l’insieme di software, specifiche tecniche, standard e hardware organizzato da un fornitore di servizi della società dell’informazione affinché l’utente possa utilizzare particolari software o servizi resi disponibili per via telematica ovvero fruire di determinati contenuti digitali attraverso la rete internet, ad esclusione dei software limitati a usi specializzati e che non sono pertanto di utilizzo generale;

c) «fornitore di servizi della società dell’informazione», il soggetto fornitore di servizi della società dell’informazione, come definiti dall’articolo 2, comma 1, lettera a), del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, che fornisce software o contenuti digitali o servizi resi disponibili per via telematica di terzi fornitori di contenuti e servizi attraverso una piattaforma tecnologica che consente l’acquisto da parte dell’utente;

d) «esperienza utente», il complesso di meccanismi e di metodi atti a mettere un utente in condizione di utilizzare un software o un servizio reso disponibile per via telematica e di creare una percezione del relativo utilizzo, che è positiva se l’utente rileva velocità ed efficienza maggiori rispetto alle sue aspettative iniziali d’uso, negativa se l’utente rileva lentezza e ritardi maggiori rispetto alle sue aspettative iniziali;

e) «fornitori di reti o di servizi di comunicazione elettronica», i soggetti autorizzati ai sensi dell’articolo 25 del codice delle comunicazioni elettroniche, di cui al decreto legislativo 1º agosto 2003, n. 259, all’esercizio di reti e di servizi di comunicazione elettronica nel territorio italiano che consentono all’utenza domestica l’accesso a servizi della rete internet e a fornitori di accesso alla medesima rete;

f) «accesso best effort», la modalità di utilizzo della rete internet in cui non vi è garanzia che i pacchetti di dati siano effettivamente consegnati a destinazione, non essendo presenti specifiche tecniche e livelli di servizio, in quanto la qualità del servizio è determinata dal carico di rete.

Art. 2 – (Qualificazione dei servizi forniti all’utenza)

1 – Fermo restando quanto stabilito dall’articolo 4 del regolamento (UE) 2015/2120 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 novembre 2015, nell’offerta commerciale al pubblico e nella documentazione contrattuale e informativa dei fornitori di reti o di servizi di comunicazione elettronica non può essere qualificato come «accesso ad internet» o «servizio internet» un accesso o servizio di connettività che limiti la possibilità di fruizione da parte dell’utente a una porzione o a un sottoinsieme di servizi offerti sulla rete internet. Per l’accesso o il servizio di connettività di cui al periodo precedente, la documentazione contrattuale deve indicare, con il maggior grado di precisione tecnicamente possibile, le limitazioni poste rispetto ad un accesso o servizio di connettività che consenta la fruizione illimitata di servizi offerti sulla rete internet.

Art. 3 – (Limiti alla gestione del traffico)

1 –  Compatibilmente con gli orientamenti attuativi relativi all’articolo 3, paragrafo 5, del regolamento (UE) 2015/2120 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 novembre 2015, ai fornitori di reti o di servizi di comunicazione elettronica non è consentito ostacolare l’accesso ad applicazioni e servizi internet, ovvero rallentarlo rispetto alla velocità alla quale sarebbe fornito a un utente nella stessa area avente la medesima capacità di banda e con accesso illimitato alla rete internet, fatti salvi i casi in cui le misure che ostacolano o rallentano l’accesso siano necessarie, comunque per brevi periodi, per una delle seguenti ragioni:

a) prevenire o mitigare gli effetti della congestione del traffico nella rete internet, a condizione che tipologie differenti di traffico siano trattate con le medesime modalità;

b) preservare l’integrità e la sicurezza della rete internet nonché del servizio del fornitore di reti o di servizi di comunicazione elettronica interessato o del terminale dell’utente finale;

c) limitare la trasmissione di comunicazioni non richieste a un utente finale, previo consenso dello stesso utente;

d) dare attuazione a specifici, cogenti e inderogabili provvedimenti legislativi o giurisdizionali.

2 –  In coerenza con gli orientamenti attuativi relativi all’articolo 3, paragrafo 5, del regolamento (UE) 2015/2120, i fornitori di reti o di servizi di comunicazione elettronica possono commercializzare servizi a valore aggiunto di prioritarizzazione di classi di traffico nel proprio segmento di rete di accesso per soddisfare specifiche esigenze della clientela d’affari e residenziale. L’adesione dell’utente deve essere liberamente espressa, anche per via telematica, e costituire oggetto di uno specifico e separato accordo tariffario e contrattuale. L’accesso best effort alla rete internet deve in ogni caso far parte dell’offerta degli operatori ed è pubblicizzato, con la stessa evidenza, nelle medesime offerte commerciali di cui al primo periodo, delle quali deve costituire la tariffa base.

3 –  Ai fornitori di servizi di accesso alla rete internet non è consentito fissare il prezzo per tali servizi in funzione dei servizi o delle applicazioni che sono offerti o utilizzati tramite l’accesso fornito alla rete internet.

4 –  Se un danno all’integrità o alla sicurezza della rete internet ovvero al servizio del fornitore di reti o di servizi di comunicazione elettronica o ai terminali di utenti finali, di cui al comma 1, lettera b), è causato dal traffico proveniente dal terminale di un altro utente finale dei servizi dell’operatore, quest’ultimo, prima di adottare misure che ostacolano o rallentano il traffico, invia a tale utente una notifica preventiva concernente le misure che intende adottare, al fine di consentirgli di porre termine in modo spontaneo al comportamento dannoso. Qualora ciò sia richiesto dall’urgenza della situazione, l’operatore adotta immediatamente le misure necessarie a far cessare o a prevenire il danno e le notifica al proprio utente. Qualora il comportamento dannoso sia realizzato dall’utente finale dei servizi di un altro operatore, la notifica preventiva di cui al primo periodo non è inviata e, limitatamente ai soli casi di effettivo, significativo e grave pericolo di danno all’integrità o alla sicurezza della rete internet ovvero al servizio del fornitore o di serio danno ai terminali di utenti finali, di cui al comma 1, lettera b), il fornitore di reti o di servizi di comunicazione elettronica segnala tale circostanza, entro sei ore dalla scoperta, all’autorità giudiziaria, al Computer Emergency Response Team (CERT) nazionale, istituito presso il Ministero dello sviluppo economico ai sensi del comma 4 dell’articolo 16-bis del codice delle comunicazioni elettroniche, di cui al decreto legislativo 1º agosto 2003, n. 259, e all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, fornendo i dati tecnici strettamente necessari per prevenire il fatto dannoso nel rispetto delle norme a tutela della riservatezza dei dati personali.

5 –  In conformità con quanto stabilito dall’articolo 5 del regolamento (UE) 2015/2120, per prevenire il degrado del servizio di accesso alla rete internet e la diffusione di pratiche non ragionevoli di gestione, l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni stabilisce, entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, i livelli minimi di qualità del servizio, aggiornati con cadenza almeno annuale, che devono essere rispettati e adeguatamente pubblicizzati dai fornitori di reti o di servizi di comunicazione elettronica.

 

Art. 4. – (Libero accesso a software, contenuti e servizi)

1 – Gli utenti hanno il diritto di reperire in linea, in formato idoneo alla piattaforma tecnologica desiderata, e di utilizzare a condizioni eque e non discriminatorie software, proprietario o a sorgente aperta, contenuti e servizi leciti di loro scelta. Gli utenti hanno il diritto di disinstallare software e di rimuovere contenuti che non siano di loro interesse dai propri dispositivi, salvo che tali software siano previsti come obbligatori da norme imperative o siano essenziali per l’operatività o per la sicurezza del dispositivo, delle reti pubbliche di comunicazioni alle quali si connette o dei dati gestiti dal dispositivo. È comunque vietata ogni disinstallazione effettuata al solo fine di consentire al dispositivo di funzionare in violazione di norme imperative.

2 –  I diritti di cui al comma 1 non possono essere in alcun modo limitati o vincolati all’acquisto o all’utilizzo di alcuni software, contenuti o servizi, salvo che gli stessi non rientrino nei casi previsti dal medesimo comma 1, da parte dei gestori delle piattaforme mediante strumenti contrattuali, tecnologici, economici o di esperienza utente.

Art. 5 – (Trasparenza).

1 –  I fornitori di reti o di servizi di comunicazione elettronica pubblicano, entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, nella sezione relativa alla trasparenza dei prezzi del proprio sito internet, di cui alle delibere dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, attuative dell’articolo 1, comma 4, del decreto-legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito, con modificazioni, dalla legge 2 aprile 2007, n. 40, le offerte rientranti nell’ambito di applicazione degli articoli 2 e 3 della presente legge, specificando quali garantiscano accesso alla rete internet secondo le specifiche di cui all’articolo 2 e quali integrino le misure di cui all’articolo 3. Le medesime informazioni sono inviate all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni secondo modalità che l’Autorità stessa provvede a disciplinare.

Art. 6 – (Sanzioni)

1 –  L’omessa, incompleta o ingannevole informativa sull’offerta commerciale, come prevista all’articolo 2, rende il gestore di piattaforma responsabile della condotta prevista dall’articolo 22, comma 2, del codice del consumo, di cui al decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206, e sanzionabile dall’autorità competente, di cui all’articolo 27 del citato codice, che agisce d’ufficio o su segnalazione degli utenti.

2 –  L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni vigila sull’osservanza delle disposizioni dell’articolo 3 della presente legge nonché degli articoli 3, 4 e 5, paragrafo 2, del regolamento (UE) 2015/2120 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 novembre 2015, accerta le violazioni delle medesime disposizioni commesse dai fornitori di reti o di servizi di comunicazione elettronica e irroga le sanzioni di cui all’articolo 98, comma 11, del codice delle comunicazioni elettroniche, di cui al decreto legislativo 1º agosto 2003, n. 259.

3 –  L’Autorità di cui al comma 1 dell’articolo 27 del codice di cui al decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206, è competente a valutare e sanzionare, ai sensi degli articoli da 21 a 27 del citato codice, le violazioni dell’articolo 4 della presente legge.

ore 7 è arrivata!!!!!!!!!!


Fonte e articolo completo:  http://www.corriere.it/cronache/17_giugno_25/meteo-il-caldo-record-arrivano-temporali-nord-45e4e8d4-5967-11e7-8109-77a9e9fc44b1.shtml

Dopo il caldo record di sabato, con temperature percepite che a Ferrara hanno toccato i 49 gradi, sono arrivati i temporali al Nord Italia. Piove dalle prime ore della mattina a Milano, monitorati Seveso e Lambro.

è arrivata!!!! rinfrescherà un po’???? 

 

Aerosmith, parte “Rag doll” e in 50mila vanno in delirio


Risultati immagini per aerosmith

Gli Aerosmith sono un gruppo hard & heavy statunitense , formatosi a Boston nel 1970.

Tra gli artisti di maggior successo nella storia del rock, hanno influenzato gran parte della musica negli anni settanta e ottanta, e hanno contribuito allo sviluppo di vari generi come l’hard rock e l’heavy metal.

Hanno venduto più di 150 milioni di dischi, di cui oltre 66 milioni nei soli  Stati Uniti d’America, e sono anche il gruppo musicale americano con il maggior numero di album premiati dalla RIAA.

RIAA: La Recording Industry Association of America o RIAA (alla lettera Associazione Americana dell’Industria Discografica) è stata fondata nel 1952.

Concerto storico alla Visarno Arena, nell’ambito del Festival Firenze Rocks: successo e pubblico entusiasta

Fonte e articolo: http://www.lanazione.it/firenze/spettacoli/concerto-aerosmith-tyler-perry-1.3221255

Firenze, 24 giugno 2017 – Il momento storico è arrivato e in 50mila si godono una serata magica: il successone Rag doll è una delle ‘bombe’ con cui gli Aerosmith hanno scelto di scaldare, appena saliti sul palco, gli spettatori assiepati alla Visarno Arena di Firenze per il concerto di apertura del Festival Firenze Rocks.

Il cantante Steven Tyler si é presentato sul palco in tenuta zebrata, occhiali Rayban e un bacio di rossetto vermiglio stampato su una guancia. Il suo chitarrista solista, l’ineffabile Joe Perry, sfoggia pantaloni di pelle nera e un Borsalino dello stesso colore ben calcato sulla testa. Gli Aerosmith si esibiscono al termine di una giornata di concerti nel corso della quale ha suonato un altro grande gruppo rock, in questo caso degli anni 90, i Placebo.

Aerosmith “Rag Doll” live 23/06/2017 – Ippodromo del Visarno Firenze

Aerosmith – Sweet Emotion (Live In Florence / Firenze, 23/06/17)

Aerosmith – Rag Doll (Official Video)

Aerosmith – Walk this way – Berlin Waldbühne 30. Mai 2017

Aerosmith – Janie’s Got A Gun – Live in Berlin 30.05.2017

dieci città da bollino rosso nel week end


Fonte e articolo: http://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2017/06/23/il-caldo-morde-dieci-citta-da-bollino-rosso-nel-week-end_d063efb8-5563-41f1-868f-5c9193342e8f.html

Temperature in rialzo in tutta Italia. Il Ministero della Salute avverte: ‘Massimo livello di rischio per tutta la popolazione’

Temperature in rialzo in tutta Italia. Al Nord prevale il bel tempo salvo addensamenti in Liguria. Entro sera peggiora su centro-ovest Alpi con temporali. Temperature stabili, afa elevata in pianura specie la sera, massime tra 32 e 37. Al Centro giornata di sole su tutte le zone, salvo addensamenti in Toscana. Afa elevata sulle coste, specie la sera. Temperature in rialzo, massime tra 32 e 37. Al Sud tempo stabile e soleggiato un po’ ovunque, qualche isolato temporale di calore diurno sulla dorsale appenninica. Temperature in rialzo, massime tra 29 e 34.

Lombardia boccheggia tra afa e siccità


MILANO, 23 giugno  – Condizioni di caldo superiore alla norma in tutta Italia, con punte record in Lombardia: 37 gradi nel Mantovano e nel Cremonese, ma che raggiungono anche i 40 gradi come temperatura percepita. Lo zero termico è registrato a quota 4.400 metri. E’ il caldo afoso tipico della Pianura Padana, ma che in questo inizio estate 2017 conosce un anticipo anomalo rispetto agli anni scorsi. All’afa si aggiunge la siccità: il livello del Po, la cui portata nei giorni scorsi era cresciuta, è tornato a calare in proporzioni preoccupanti, al ponte della Becca a Pavia è sotto di 3 metri. Anche i livelli dei laghi registrano un calo: -40 centimetri per il Lago Maggiore, -35 per il Lago di Como

Il Po in secca, il Grande Fiume è l’ombra di séRisultati immagini per il po in secca

La secca del Po nei pressi di CremonaRisultati immagini per il po in secca

non solo la lombardia: 

Cresce ondata calore in Emilia-Romagna

Immagine correlata

http://www.ansa.it/emiliaromagna/notizie/2017/06/23/cresce-ondata-calore-in-emilia-romagna_3a2cfbcf-5774-407c-b14a-4f33dac475cc.html

Bologna, 23 giugno – Si intensifica l’ondata di calore, soprattutto sulle pianure dell’Emilia-Romagna, che si estende anche alle zone pedecollinari, collinari e alla fascia costiera.
La fase di attenzione è attiva a partire dalle 12 di oggi, 23 giugno, alle 24 di domani, attenuandosi nelle 48 ore successive all’allerta.

Siccità: agricoltori sardi in rivolta

Risultati immagini per Siccit, protesta coldiretti sardegna

http://www.ansa.it/sardegna/notizie/2017/06/23/siccita-agricoltori-sardi-in-rivolta_1289433e-9071-4494-abe6-5286abcc78cb.html

Allarme agricoltura e siccità: centinaia di pastori e agricoltori in strada da questa mattina per chiedere aiuto e interventi urgenti. Protesta conclusa. Ma solo per ora. “Abbiamo organizzato tutto in tre giorni – spiega all’ANSA il direttore di Coldiretti Luca Saba – e abbiamo illustrato alla Regione le nostre ragioni. Ora aspettiamo le risposte: se non dovessero arrivare entro il 15 luglio, siamo pronti ad andare avanti con altre manifestazioni”.

Risultati immagini per Siccit, protesta coldiretti sardegna

Acea,lago Bracciano -1,40 m sotto soglia

http://www.ansa.it/lazio/notizie/2017/06/23/acealago-bracciano-140-m-sotto-soglia_cdbe6d4f-890b-41ea-94e4-5add2d148062.html

Roma, 23 giugno – “Il Lago di Bracciano, la riserva idrica di Roma, quest’anno è 1 di un metro e 40 centimetri sotto la sua soglia.

Cala Po in Piemonte, -65% valore medio

 © ANSA

http://www.ansa.it/piemonte/notizie/2017/06/22/cala-po-in-piemonte-65-valore-medio_79326a58-6826-4056-af1f-4d57e64cf993.html

Torino, 22 giugno – Scarse precipitazioni, temperature elevate e fusione anticipata della neve stanno influenzando in modo negativo, in Piemonte, i deflussi superficiali dei corsi d’acqua.

22 giugno 2015 muoriva Laura Antonelli


Laura Antonelli, nome d’arte di Laura Antonaz (Pola, 28 novembre 1941 – Ladispoli, 22 giugno 2015), è stata un’attrice italiana.

Risultati immagini per laura antonelli

Laura Antonelli nacque a Pola, città istriana  all’epoca italiana. Insieme alle attrici  Femi Benussi, Alida Valli e Sylva Koscina  fu una delle componenti del gruppo definito “delle bellissime quattro” dalmato-istriane. Profuga durante l’esodo istriano in seguito alla sconfitta italiana nella seconda guerra mondiale  e alla conseguente perdita dell’Istria, la Antonelli si trasferì con la famiglia a Napoli dove, dopo aver frequentato le scuole superiori, si diplomò presso l’Istituto Superiore Pareggiato di Educazione Fisica. Trasferitasi a Roma, fu insegnante di Educazione fisica al liceo artistico di via di Ripetta prima di approdare all’attività di attrice.

A 24 anni si sposò con l’antiquario Enrico Piacentini, ma il matrimonio ebbe  breve durata e fu senza figli. Dopo una relazione con l’umorista Mario Marenco, collega di Renzo Arbore nella trasmissione radiofonica Alto gradimento, visse un’intensa storia d’amore, durata otto anni (dal 1972 al 1980), con il divo francese Jean-Paul Belmondo.

La Antonelli muore d’infarto nella sua abitazione di Ladispoli la mattina del 22 giugno 2015  all’età di 73 anni. I funerali si sono celebrati il 26 giugno nella chiesa di Santa Maria del Rosario, che la Antonelli, avendo da tempo riscoperto la fede e la pratica religiosa, frequentava assiduamente da parrocchiana, e hanno visto la partecipazione di centinaia di persone tra cui gli amici Lino Banfi, Claudia Koll, Simone Cristicchi e Tony Scarf. È sepolta nel cimitero cittadino.

Cina indagine sui prestiti delle banche: coinvolta anche la Rossoneri Sport


Fonte e articolo: http://www.calcioefinanza.it/2017/06/22/milan-indagine-rossoneri-sport-cina/

La stretta sull’ esportazione dei capitali dalla Cina prosegue. In questi giorni è partita un’indagine sui prestiti effettuati da alcune banche per le maggiori operazioni condotte da aziende cinesi all’ estero, tra cui anche l’acquisizione delle quote di maggioranza del Milan da parte di Yonghong Li.

Secondo quanto riportano Wall Street Journal e l’agenzia Bloomberg, l’autorità di regolamentazione del settore bancario cinese (China Banking Regulatory Commission – CBRC) ha infatti chiesto ad alcune banche di fornire informazioni riguardanti i prestiti effettuati in particolare a cinque soggetti: Anbang Insurance Group Co (nel suo portafoglio ha, tra le altre cose, il Waldorf Astoria di New York), HNA Group Co, Fosun International Ltd (che possiede il Cirque du Soleil e il Club Méditerranée), Dalian Wanda Group (azionista di minoranza dell’Atletico Madrid e azienda che darà il nome al nuovo impianto dei colchoneros) e, ultima, la Rossoneri Sports Investment Management Changxing Ltd. Si tratta di una delle holding inizialmente create per l’acquisizione del Milan, seppur poi non sia stata la holding che ha acquistato direttamente il club rossonero, visto che la catena di controllo è stata in seguito creata interamente offshore.

Catena di controllo AC Milan dopo l’acquisizione da parte di Yonghong Limilan indagine rossoneri sport

articolo completo: http://www.calcioefinanza.it/2017/06/22/milan-indagine-rossoneri-sport-cina/

Pogba al Manchester, la Fifa indaga su Juventus e Raiola


Un portavoce conferma all’Espn: archiviata la posizione degli inglesi, faro sui bianconeri e sull’agente del francese per il maxi-trasferimento da 105 milioni di euro

Fonte e articoli: http://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Juventus/20-06-2017/pogba-manchester-fifa-apre-procedimento-juventus-raiola-2001131979298.shtml

20 giugno 2017 – Milano

Un procedimento disciplinare è stato aperto dalla Fifa nei confronti della Juventus e di Mino Raiola per il maxi-trasferimento di Paul Pogba al Manchester United nella scorsa estate. Un portavoce della Fifa lo ha confermato alla Espn: “È così, ma non possiamo dare altri dettagli, possiamo soltanto confermare che non è stato aperto alcun procedimento nei confronti del Manchester“.

Documenti — La Fifa aveva chiesto a maggio ai club di fornire tutta la documentazione sull’operazione di 105 milioni che ha portato il fuoriclasse francese, assistito da Raiola, alla corte di Mou. Il sospetto è che sia stata violata la normativa Fifa sui diritti economici dei terzi (third-party ownership).


La difesa — Il club bianconero si appresta a presentare le proprie controdeduzioni per allontanare le accuse su una possibile violazione delle norme. Per la Juve le eventuali sanzioni, in caso di colpevolezza, andrebbero dalla semplice multa al possibile blocco del mercato nella prossima finestra.

Cardiff: Juve, cosa è successo nello spogliatoio?????


“Schiaffi” e battibecchi, ecco cosa è successo nello spogliatoio della Juve durante l’intervallo a Cardiff

Cos’è successo nell’ intervallo/fine partita nello spogliatoio a Cardiff??

Fonte e articolo su: http://www.lastampa.it/2017/06/20/sport/calcio/qui-juve/schiaffi-e-battibecchi-ecco-cosa-successo-nello-spogliatoio-della-juve-durante-lintervallo-a-cardiff-obK4yRf3VGAPplbANq9ZqM/pagina.html

Ecco, allora, cos’è successo nell’intervallo della finale di Champions, e un po’ anche alla fine, nello spogliatoio di Cardiff. Da tempo s’aggiravano leggende metropolitane sul web, ricostruzioni parziali, smentite, come quella dell’ad Beppe Marotta, la scorsa settimana: «Io c’ero, e si è trattato solo di qualche discussione tattica». Per dirla come lui, «bugie bianche»: di quelle dette a fin di bene. 

IL “GIALLO” ARGENTINO  – S’inizia con il «giallo» a di Dybala: ovvero, l’ammonizione che l’attaccante prende contro il Real Madrid dopo appena 12 minuti e che, basta guardare il resto della partita, un po’ lo condiziona. Del resto, all’esordio con l’Argentina, Dybala era stato espulso nel primo tempo, per colpa di due gialli: chiamala se vuoi, psicosi. Dev’essere stata pure la sensazione di Bonucci che, tornato negli spogliatoi, glielo fa notare, a muso duro. In sintesi: Paulo, da quel momento in poi hai tirato la gamba indietro, hai smesso di giocare. Sveglia! Con aggiunta di un buffetto, nella versione buonista di alcuni, di uno schiaffo, in quella più ruvida di altri. Tutte persone presenti, alla scena. Il fine è la vittoria, i modi spicci. Dani Alves, anche alla fine, lo consolerà. E chissà se già in quel momento gli verrà in mente il consiglio poi riferito in mondovisione, alla tv brasiliana: «Dybala è un grande, ma per migliorare, un giorno, dovrà andare via dalla Juve». Anche se poi, nel frattempo, via da Torino ci vuole andare il brasiliano, che ha chiesto (e quasi ottenuto) la risoluzione del contratto. Un addio gratis, come era arrivato.

LEO CONTRO BARZA  – Alto temperamento si registra anche tra Bonucci e Barzagli, due uniti dalla Bbc e da un ottimo rapporto, anche fuori dal campo. Ma, si sa, sul momento prevale la trance agonistica. Bonucci fa notare che Marcelo, sulla destra, ha fatto male alla Juve, e non lo dice a voce bassa: anzi. Risposta di Barzagli, uno che non s’arrabbia (quasi) mai, ma quando succede, non prende scorciatoie. Difatti, risposta al vetriolo, della serie, chi la fa l’aspetti: caro Leo, se tu avessi messo il piede sul rasoterra di Cristiano Ronaldo, non avremmo preso gol. 1-1 e palla al centro. Peccato che poi, la finale, sia finita 4-1 per il Real. Ma non certo per il confronto, anche ruvido, negli spogliatoi. Al quale, due settimane più tardi, nessuno pensa più. 

Dani Alves gela i tifosi: “Dybala deve andare via dalla Juve per migliorare”

Prime conseguenze…..

L'immagine può contenere: 2 persone, occhiali_da_sole, occhiali e sMS

Caso Alvarez, Tas di Losanna, Sunderland/Inter


Caso Alvarez, il Tas dà ragione all’Inter: i 10,5 milioni sono già a bilancio

Fonte e articolo:  http://www.calcioefinanza.it/2017/06/19/inter-caso-alvarez-soldi-bilancio/

Il caso Alvarez sembra ormai giunto alla conclusione. Il Tas di Losanna si è infatti espresso in favore dell’Inter e ora il Sunderland dovrà pagare ai nerazzurri 10,5 milioni di euro in quattro tranche per Ricky Alvarez.

Risultati immagini per alvarez

Ricky Alvarez con la maglia del Sunderland

Tutto è nato nell’estate 2014, quando il trequartista argentino (oggi alla Sampdoria) viene ceduto dai nerazzurri al club inglese in prestito con diritto di riscatto obbligatorio in caso di salvezza per una cifra di circa 10,5 milioni di euro. Soldi che però l’Inter, nonostante alla fine della stagione i black cats avessero raggiunto l’obiettivo, non ha mai ricevuto, in quanto il Sunderland si è rifiutato di riscattare il giocatore, accusando i nerazzurri di aver ceduto ugiocatore che aveva necessità di un intervento al ginocchio.

Dal giugno 2015, così, la vicenda è passata ai tribunali: l’Inter si è infatti rivolta alla Fifa, che aveva dato ragione al club nerazzurro, nonostante questo la questione è arrivata fino al Tas. Che, è notizia degli ultimi giorni, ha definitivamente imposto alla società inglese di versare i 10,5 milioni di euro all’Inter.

Soldi che, comunque, l’Inter aveva già inserito nel proprio bilancio. Nell’esercizio 2015 infatti il club milanese aveva contabilizzato la plusvalenza derivante dalla cessione (pari a circa 7,4 milioni di euro), allo stesso tempo però accantonando prudenzialmente la cifra di 10,5 milioni per l’eventuale rischio la Fifa non desse ragione alla società.

inter caso alvarez soldi bilancio

Risultati immagini per alvarez

Ricky Alvarez oggi, con la maglia della Sampdoria