Archivi del giorno: 19 giugno 2017

I 75 anni di sir Paul McCartney


Risultati immagini per Paul McCartney

Sir James Paul McCartney (Liverpool, 18 giugno 1942) è un Cantautore, polistrumentista, compositore, produttore discografico e cinematogafico, sceneggiatore,attore,pittore e attivista britannico.  

Firma

 

Raggiunse la fama internazionale come bassista nei Beatles insieme a John Lennon, George Harrison e Ringo Starr.  Insieme con Lennon formò una delle coppie di compositori di maggior successo e influenza di tutti i tempi, scrivendo alcune delle canzoni più amate nella storia della musica contemporanea.

Dopo lo scioglimento dei Beatles, ha formato i Wings con la sua prima moglie, Linda McCartney, il compositore Denny Laine e altri musicisti. In seguito ha lavorato da solista componendo anche colonne sonore, musica colta e musica ambient, pubblicando una grande quantità di singoli e prendendo parte attivamente a progetti di sostegno ad associazioni benefiche internazionali.

Discografia: https://it.wikipedia.org/wiki/Paul_McCartney#Discografia

Paul McCartney – Hey Jude Live at Hyde Park

Paul McCartney – Yesterday  – Live at Glastonbury Music Festival 2004

Paul McCartney – Let It Be – Live Aid (1985)

Paul McCartney – Penny Lane

Champions diritti TV


Diritti tv: la Champions torna a Sky

La Champions League ritorna sul campo di Sky a partire dalla stagione 2018-2019. La tv satellitare si è aggiudicata dall’Uefa i diritti di diffusione della maggiore competizione calcistica europea per il triennio fino al 2021, superando la concorrenza di Mediaset con una cifra che sarebbe superiore ai 600 milioni di euro. La tv di Murdoch riporta dunque la Champions in casa – dopo il triennio su Premium Sport, che trasmetterà ancora la prossima stagione.

Per la prima volta, Champions ed Europa League saranno insieme in un’esclusiva offerta integrata, che permetterà agli appassionati di seguire fino a sette squadre italiane, mai così tante prima d’ora.

Fonte e articolo completo: http://www.ansa.it/sito/notizie/sport/2017/06/14/diritti-tv-voci-di-mercato-su-sky-in-pole-per-la-champions-_4f19024a-a3ed-4593-a7b3-f2146c36fc01.html

Lettera al Sig. Zhang


Fonte e introduzione: http://www.ilmalpensante.com/2017/06/17/capello-e-gli-scudetti-lettera-aperta-di-un-tifoso-a-zhang/

Capello e gli scudetti: lettera aperta di un tifoso a Zhang

LETTERA AL SIG. ZHANG

Mr Steven Zhang, Le scrivo per porre alla Sua attenzione le dichiarazioni del sig. Fabio Capello, che è appena stato assunto dalla società Jiangsu.

Il Vostro nuovo dipendente, lautamente retribuito (ma questo non è un problema che mi riguardi), ha espresso, nel suo discorso di presentazione, un concetto fuorviante e gravemente lesivo nei confronti della società calcistica per cui faccio il tifo: l’Inter. Egli (Capello) ha infatti affermato che con il sig. Zambrotta, ha vinto due scudetti quando erano insieme alla Juventus: due scudetti che i tribunali sportivi gli avevano tolto, ma che loro avevano vinto sul campo.

Vengo al dunque sig. Steven Zhang. Se tale dichiarazione fosse stata fatta, come tante altre volte avvenuto, quando il sig. Fabio Capello non lavorava per nessuna società collegabile in alcun modo all’Inter (oppure quando era un ricco pensionato, perché ultimamente quello era…), non avrei nulla da dire, anzi, mi farebbe persino piacere vedere che ancora “gli brucia” il fatto che quei due scudetti siano stati GIUSTAMENTE revocati alla Juventus.

Purtroppo tali dichiarazioni sono state rese del sig. Capello, da neo assunto allo Jiangsu, società che ha la stessa proprietà dell’Inter: la famiglia Zhang.

Mi corre quindi l’obbligo di aiutare il sig. Capello a ricordare bene ciò che avvenne aggiungendo alla frase da lui pronunciata alcune parole. Gli scudetti, quegli scudetti, sig. Fabio Capello, li avete vinti sul campo SENZA RISPETTARE LE REGOLE. Questo è ciò che la giustizia ordinaria e “in nome del popolo italiano” hanno stabilito al di là di qualsiasi ragionevole dubbio.

Gentilissimo sig. Steven Zhang, la società Inter non può in alcun modo lasciar passare sotto silenzio le affermazioni del sig. Capello.
Occorre correggerlo, aiutarlo a ricordare bene.

Sig. Steven, forse Lei si sarà chiesto il motivo per cui, nonostante un’ annata pessima dal punto di vista sportivo, l’Inter abbia avuto la media spettatori più alta di tutta la Serie A. Le rispondo io: è per il senso di appartenenza, l’orgoglio di tifare per questa società. Noi interisti siamo una tifoseria molto speciale, magari litighiamo fra di noi su tutto, siamo “brontoloni”, forse ipercritici, alcuni irrimediabilmente pessimisti, ma se Lei vuole mettere d’accordo il 99,9 % dei tifosi della Beneamata (si chiamano così i tifosi dell’Inter, Mr. Zhang), faccia vedere lo STRARIGORE su Ronaldo del 26 aprile 1998, parli di CALCIOPOLI, parli di ciò che è avvenuto in quel periodo, e Lei vedrà i tifosi nerazzurri ergersi come un sol uomo, fare fronte comune e pensarla tutti nello stesso modo, con pochissime sfumature o distinguo.
Perché aver subito quei torti (come dimostrato dai tribunali sportivi e non) rende tutti noi estremamente uniti sotto questo aspetto, ci rende partecipi, consapevoli che quello che ci hanno insegnato i nostri padri e madri, o i nostri nonni, su cosa si intenda per “tifare Inter”, sia vero e ci distingua da tutti, soprattutto “da quelli là”.
La Storia di un club è l’unica cosa che conti davvero. La nostra Storia è gloriosa, ne siamo fieri e non possiamo permettere ad un Capello qualunque di fare affermazioni simili. Anche per non dare informazioni sbagliate alle centinaia di milioni di tifosi nerazzurri che abitano in Cina e che, forse, ancora non conosco bene la Storia del nostro club: l’Inter.

Calciopoli è esistita, negarla è contro la nostra Storia. Lo faccia capire bene al sig. Fabio Capello.

Certo di una Sua cortese attenzione, La ringrazio e porgo distinti saluti.

Luca Carmignani, abbonato stagione calcistica 2017-2018 primo anello arancio settore 155 fila 5 posto 20.