Archivi del giorno: 22 novembre 2020

Arriva PlayStation 5, inizia una nuova guerra delle console


articolo: https://www.repubblica.it/tecnologia/prodotti/2020/11/19/news/arriva_playstation_5_la_guerra_delle_console-274985615/

In vendita da oggi (19 novembre 2020) la console next gen di Sony che sfida l’Xbox di Microsoft. In attesa che nel 2021 la Nintendo scenda in campo con la sua prossima Switch

Arriva la PlayStation 5 della Sony sul mercato a poco più di una settimana dal lancio dell’Xbox Serie X della Microsoft. Inizia così ufficialmente la nuova guerra delle console, in attesa che il prossimo anno la Nintendo scenda in campo con la sua prossima Switch. Nella passata generazione ha primeggiato la PlayStation 4 con 114 milioni di unità vendute contro 48 milioni di Xbox One, stando ai dati di VgChartz. continua a leggere

VIOLENZE DOMESTICHE


Accoltella moglie e suocera e tenta il suicidio a Milano: le due donne sono gravissime

articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2020/11/22/news/accoltella_moglie_e_suocera_e_tenta_il_suicidio_a_milano_le_due_donne_sono_gravissime-275308783/

All’alba in un appartamento alla periferia Nord di Milano. L’uomo, 66 anni, si è ferito solo lievemente, poi ha chiamato i soccorsi. La moglie 62enne in sala operatoria

Ha accoltellato la moglie e la suocera, all’addome e al torace con oltre 20 coltellate. Poi ha provato a togliersi la vita ma si è solo ferito lievemente. All’alba di domenica mattina un uomo di 66 anni ha tentato di uccidere a coltellate la moglie di 62 e la suocera di 92 nella casa dove vive la coppia in via Lambruschini, alla periferia Nord di Milano.

Dopo aver aggredito le due donne, il 66enne ha chiamato i soccorsi. Le due donne sono state trasportate in gravi condizioni all’ospedale Niguarda e San Carlo. La moglie è sottoposta a un delicato intervento chirurgico. I carabinieri della compagnia di Milano Magenta e il nucleo Radiomobile indagano sul caso: i militari stanno sentendo l’uomo in ospedale per ricostruire l’accaduto.

L’uomo ha riferito di aver ferito anche il gatto domestico che è stato recuperato dai militari e affidato a Ats servizio veterinario solo leggermente ferito. Le indagini sono affidate Nucleo Operativo Milano Porta Magenta che procede su disposizione dell’A.G. al sequestro dell’appartamento e dei vestiti dei coinvolti. Rilievi ancora in atto. La coppia non aveva figli. Ancora non è chiaro il motivo che abbia spinto l’uomo ad effettuare tale gesto.

Si addormenta mentre cucina e scoppia l’incendio: a Cologno Monzese ultimo piano di un palazzo distrutto


Si addormenta mentre cucina e scoppia l’incendio: a Cologno Monzese ultimo piano di un palazzo distrutto

articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2020/11/22/news/incendio_cologno_monzese_si_addormenta_mentre_cucina_palazzo_distrutto-275313013/

L’uomo, un 45enne, si è solo ustionato una mano, ma l’appartamento è stato completamente distrutto dalle fiamme, evacuata la palazzina

Un appartamento all’ultimo piano di una palazzina a Cologno Monzese è andato praticamente distrutto a causa di un incendio innescatosi nella tarda serata di ieri.

Il proprietario dell’abitazione di via Calamandrei, 45 anni, è rimasto lievemente ferito ad una mano e ha dichiarato di essersi addormentato mentre cucinava. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Sesto San Giovanni (Milano) e i vigili del fuoco.

Le fiamme sono state domate dopo oltre due ore di lavoro e la palazzina è stata evacuata. Stamane inizieranno gli accertamenti per risalire alle cause del rogo.

Dazn non va: ”Stiamo risolvendo i problemi”. Ma scoppia l’ira sul web


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/2020/11/21/news/dazn_in_down_stiamo_risolvendo_i_problemi_ma_scoppia_l_ira_sul_web-275284153/

Dalle ore 20 milioni di utenti, non solo in Italia, non sono riusciti ad accedere alla piattaforma (errore ’10-000-000′). Nota dell’azienda: ”Ci siamo attivati per rimediare al più presto”. Durissimi però i “tweet” di chi non è riuscito a vedere Juventus-Cagliari e Atletico-Barcellona

ROMA – Problemi in tutto il mondo su Dazn. Da questa sera, intorno alle ore 20, milioni di utenti hanno avuto grandi difficoltà ad accedere al canale (o all’App) per vedere eventi come Juventus-Cagliari e Atletico Madrid-Barcellona.

“Stiamo risolvendo il problema”, ma è bufera sul web – Nel giro di pochi minuti, sul web e in particolare su twitter, tantissimi utenti hanno segnalato il problema con l’hashtag #dawndown e non sono mancati i post coloriti (per usare un eufemismo) di chi appunto non riusciva ad accedere al servizio. I problemi tecnici, nello specifico ‘errore 10-000-000‘, si sono riscontrati non solo in Italia, ma in diverse zone del mondo (soprattutto in Germania). Immediata la nota dell’azienda: “Siamo consapevoli dei problemi riscontrati sull’APP. Ci siamo subito attivati e stiamo lavorando per risolvere il problema al più presto“. Un imprevisto poco gradito a tutti quei telespettatori che, soprattutto in era di coronavirus e lockdown forzato, avrebbero quantomeno voluto distrarsi guardando gare di primissimo cartello. A poco serviranno le scuse.

Pazzini dice addio al calcio a 36 anni: “Un viaggio pazzesco”


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/2020/11/21/news/pazzini_addio_calcio_giocato-275274614/

 

 
Giampaolo Pazzini (Pescia, 2 agosto 1984) è un ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Il centravanti che in maglia Samp decise il campionato 2010 battendo la Roma, che segnò all’esordio in nazionale e che detiene la miglior percentuale dal dischetto, si è arreso all’età

Un bottino di 115 gol in Serie A, che diventano 194 considerando anche la Serie B, la Liga e la nazionale azzurra. In mezzo, una Coppa Italia vinta con la maglia dell’Inter e un campionato deciso con due gol pesantissimi, all’Olimpico, contro la Roma. “E’ stato un viaggio PAZZesco”, quello di Giampaolo Pazzini, che a 36 anni ha detto basta. 

Un bottino di 115 gol in Serie A, che diventano 194 considerando anche la Serie B, la Liga e la nazionale azzurra. In mezzo, una Coppa Italia vinta con la maglia dell’Inter e un campionato deciso con due gol pesantissimi, all’Olimpico, contro la Roma. “E’ stato un viaggio PAZZesco”, quello di Giampaolo Pazzini, che a 36 anni ha detto basta. 

Il congedo dal calcio giocato, il “Pazzo“, lo ha affidato, come avrebbe fatto qualunque ragazzo di oggi, al proprio profilo Instagram. Pubblicando una lettera che è di fatto il saluto a tutta quella che è stata la sua vita fino a oggi: “Sono passati più di 30 anni da quando ci siamo conosciuti -scrive Pazzini autore di oltre 200 gol in partite ufficiali- ero un bambino la prima volta che ho stretto un pallone tra le mani e da allora è diventato per me come un ‘amico inseparabile’. Ero un ragazzino come tanti, con una vita davanti e mille sogni nel cassetto che sperava di diventare un giorno un calciatore di serie A. Guardavo i grandi campioni in tv e con loro sognavo la maglia azzurra della nazionale, la magia degli stadi pieni di tifosi e la Champions League; ma mai avrei pensato che un giorno tutto ciò diventasse realtà e che grazie a te potessi vivere così tante emozioni“.