Serbia, nuove proteste antigovernative nonostante il divieto di assembramenti


articolo: https://www.repubblica.it/esteri/2020/07/09/news/serbia_nuove_misure_restrittive_ma_no_a_coprifuoco_proteste_e_scontri-261480494/

BELGRADO – A Belgrado e in altre città della Serbia sono in corso manifestazioni antigovernative. A Belgrado i manifestanti si sono radunati sulla spianata antistante il Parlamento – teatro di violenti scontri negli ultimi due giorni – e la maggior parte di loro sono seduti a terra a sottolineare la differenza con quelli che provocano incidenti e praticano la violenza.

Su cartelli e striscioni si chiede più democrazia, il rispetto dei diritti umani, ampia libertà per i mezzi di informazione, la punizione dei responsabili dei disordini dei giorni scorsi. Massicci reparti di polizia presidiano a Belgrado il Parlamento e la vicina sede della presidenza. Analoghe manifestazioni pacifiche si svolgono a Novi Sad, Nis e altre città del Paese.

Succede benché le autorità serbe abbiano vietato i raduni di più di 10 persone nella capitale, dopo le due notti di scontri tra la polizia. Il team di crisi del governo ha dichiarato che le restrizioni sono pensate per evitare l’ulteriore diffusione del virus a seguito dei disordini, in cui le distanze sociali non sono state rispettate e poche persone indossavano mascherine. Altre misure prevedono orari di apertura ridotti per gli spazi chiusi, come bar, negozi e centri commerciali. “Il sistema sanitario a Belgrado è vicino al collasso”, ha detto la premier Ana Brnabic, “ecco perché non riesco a capire ciò che ho visto accadere nelle scorse due notti”.  continua a leggere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...