Archivi del giorno: 6 gennaio 2020

Auguri al ragazzo della via Gluck


 Adriano Celentano compie 82 anni

articolo & foto: https://milano.repubblica.it/cronaca/2020/01/06/foto/adriano_celentano_compleanno_82_anni_milano_via_gluck-245080324/1/#1

Auguri al ragazzo della via Gluck: Adriano Celentano compie 82 anni

Compie 82 anni il Molleggiato della musica italiana: Adriano Celentano è nato a Milano il 6 gennaio 1938. Nelle foto, alcuni dei suoi momenti milanesi: dalla via Gluck cantata in una   delle sue canzoni più famose all’Ambrogino d’oro consegnato al cantante nel 1989 dal sindaco Paolo Pillitteri, passando per foto in piazza Duomo e con gli amici d’eccezione Dario Fo, Enzo Jannacci, Enrico Intra e Franco Cerri.

Adriano Celentano – Il ragazzo della Via Gluck  – dal LIVE di Verona ROCKECONOMY

Adriano Celentano – Svalutation – Live Verona

Adriano Celentano – Live Un albero di trenta piani – 29.11.2019

Adriano Celentano Chi non lavora non fa l’amore 1970

A fuoco fabbrica nel pescarese, fumo e ingenti danni


A fuoco fabbrica nel pescarese

Risultati immagini per A fuoco fabbrica nel pescarese, fumo e ingenti danni

articolo: http://www.ansa.it/abruzzo/notizie/2020/01/05/a-fuoco-fabbrica-nel-pescarese-fumo-e-ingenti-danni-2_7fb6390e-975b-4da4-9a39-2ba4f4d64762.html

(ANSA) – Villanova Di Cepagatti (Pescara), 5 gennaio 2020 – Occorreranno ancora diverse ore di lavoro ai vigili del fuoco per domare le fiamme che da questa mattina, prima delle sei, sono divampate nell’azienda Isolbit di Villanova di Cepagatti (Pescara) specializzata nel recupero e nel riciclo di materiale plastico. La vastità dell’area interessata dalle fiamme e proprio la presenza di plastica in grandi quantità non aiuta le operazioni e il lavoro delle numerose squadre dei vigili del fuoco che sono all’opera interrottamente da oltre cinque ore, con l’utilizzo anche di schiumogeni.
Nella zona sono presenti i tecnici dell’Arta Abruzzo oltre ai carabinieri del Comando Provinciale di Pescara, coordinati dal tenente Giovanni Rolando. Gli inquirenti, sulle cause dell’incendio, al momento tengono aperte tutte le piste. Solo dopo la messa in sicurezza della fabbrica e la bonifica, e dunque un sopralluogo dei tecnici, si potrà avere un quadro più chiaro della situazione. Allarme fra i residenti della zona per la densa colonna di fumo visibile fino a diversi chilometri di distanza già dall’alba.(ANSA)