Archivi del giorno: 2 giugno 2019

Birra, la classifica: a Praga costa meno, a Milano di più – Corriere.it


In Europa i regimi fiscali non sono uniformi, ma al netto delle tasse i prezzi variano anche a seconda della ricchezza di un popolo e del suo stile…

articolo:  www.corriere.it/economia/consumi/19_giugno_02/birra-perche-alcuni-paesi-dell-ue-lager-costa-piu-14dc78f4-8446-11e9-b1c4-7ac365a010cf.shtml

Chi ha girato un po’ per l’Europa lo sa: mezzo litro di birra locale a Praga costa come una bottiglietta d’acqua venduta in centro a Milano, ma se ci sediamo in un pub in Irlanda per berne la stessa quantità dobbiamo sborsare non meno di 6 euro. Perché una differenza così grande tra un paese e l’altro? Le principali ragioni sono piuttosto ovvie: i regimi fiscali non sono uniformi in Europa, iva e accise riflettono le politiche locali nei confronti dei produttori. Così, si va dalle agevolazioni fiscali dei Paesi che riconoscono il valore della birra artigianale locale, come nel caso della Repubblica Ceca o della Germania, dove è bevanda nazionale, a quelli che invece “puniscono” la produzione con una tassazione più dura, come accade in vari Paesi del Nord. continua a leggere

Antonio Conte 🤝 Zhang Jindong


twitter.com/inter/status/1135063496532680705

Conte impressionato dalla forza delle idee di Zhang: grandi ambizioni

articolo: https://www.fcinternews.it/focus/conte-impressionato-dalla-forza-delle-idee-di-zhang-grandi-ambizioni-309422

Riportare l’Inter ai fasti di un tempo. È questo l’obiettivo dichiarato di Suning, che si sposa alla perfezione con l’ambizione di Antonio Conte. Due visioni identiche che ieri si sono incontrate a Madrid, con Zhang Jindong che per la prima volta ha visto il nuovo allenatore. Il patron del colosso asiatico ha ribadito la sua ferma volontà: vincere. “Jindong ha raccontato all’ex ct dell’Italia i valori del gruppo Suning, le sue molteplici attività, il piano di espansione su scala mondiale e il senso di appartenenza che lo lega alla creatura che lui stesso ha fondato partendo da un piccolo negozio che riparava condizionatori – racconta il Corriere dello Sport -. Non ha nascosto le grandi ambizioni nel mondo del business, ma anche in quello del calcio, tanto è vero che il patron ha sottolineato la sua voglia di vedere di nuovo l’Inter primeggiare continua a leggere