Archivi del giorno: 25 febbraio 2019

Luca e Paolo, la parodia di ‘Teorema’…..


Luca e Paolo, la parodia di ‘Teorema’ è un inno anti-Salvini. “Prendi una barca, trattala male”

https://video.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/luca-e-paolo-la-parodia-di-teorema-e-un-inno-anti-salvini-prendi-una-barca-trattala-male/327902/328501?ref=RHPPBT-BH-I0-C4-P7-S1.4-T1

Nel corso dell’ultima puntata di “Quelli che il calcio”, programma in onda su Rai 2, Luca e Paolo hanno cantato una versione di ‘Teorema’, canzone di Marco Ferradini del 1991, cambiando il testo della canzone. continua a leggere

Insulti razzisti al cestista ragazzino, la squadra smette di giocare per solidarietà


Catanzaro, al campionato Under 18. Gli avversari gli gridano più volte “slavo e zingaro di m…”. I compagni escono dal campo a 40 secondi da fine partita

articolo: https://www.repubblica.it/cronaca/2019/02/24/news/razzismo-220020199/?ref=RHPPLF-BH-I0-C4-P4-S1.4-T1

Catanzaro, 24 febbraio 2019 – Con i razzisti non ha senso giocare. È stata una decisione unanime e naturale quella dei giovanissimi cestisti della Mastria Vending Virtus Under 18 di Catanzaro, che hanno deciso di lasciare il parquet 40 secondi prima della fine della partita per protestare contro gli insulti razzisti ricevuti dal compagno di squadra, Nikola Markovic. Un ragazzino forse troppo bravo, quindi bersagliato per tutta la partita con insulti e provocazioni dagli avversari del Cus Bari, non troppo più grandi di lui. Ma anche nel campionato di Eccellenza under 18 – denuncia la sua società – il razzismo ormai dilaga e macchia lo sport. “I campioncini baresi anziché marcare la forte ala giallorossa con tecnica ed agonismo, hanno adottato la scelta dell’insulto razzista in continuo. Zingaro e slavo di mer…i più ricorrenti” ha tuonato la Mastria Vending sulla sua pagina Facebook, all’indomani della partita. Un match teso, brutto, sporcato da insulti, provocazioni e reazioni, che gli arbitri hanno lasciato correre “senza interrompere e sanzionare tale inqualificabile condotta tanto antisportiva che incivile” si legge nel comunicato della società.

Anzi, aggiungono, al danno si sarebbe aggiunta la beffa, perché ad essere espulso sarebbe stato proprio Markovic,reo di aver protestato contro la condotta razzista dei giovani eroi biancorossi”. È a quel punto che i suoi compagni hanno deciso di reagire e di uscire dal rettangolo di gioco insieme a lui. Una decisione naturale, collettiva, di squadra, subito avallata dal coach e dallo staff tecnico, continua a leggere

Inghilterra, la Coppa di Lega va al City: Chelsea ko ai rigori. Sarri furioso col portiere


A Wembley la finale di Carabao Cup finisce 0-0: dal dischetto è decisivo l’errore di David Luiz. Poco prima il tecnico italiano perde le staffe: vorrebbe sostituire Kepa con Caballero, ma il portiere spagnolo rifiuta il cambio e resta in campo per i rigori facendo imbestialire il proprio allenatore che a fine partita parla di “grande malinteso”

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2019/02/24/news/inghilterra_la_coppa_di_lega_va_al_city_chelsea_ko_ai_rigori_sarri_furioso_col_portiere-220030310/?ref=RHPPBT-BH-I0-C4-P9-S1.4-T1

LONDRA –  Se ne parlerà ancora a lungo, e non per il fatto che Maurizio Sarri è ‘inciampato’ un’altra volta alla guida del Chelsea. La Coppa di Lega finisce per la sesta volta nella bacheca del Manchester City, ma di questa finale di Wembley rimarrà il ricordo della furia del tecnico dei Blues con il proprio portiere Kepa Arrizabalaga, acquistato la scorsa estate per 80 milioni, cifra record, e che nei minuti finali dei tempi supplementari, quando Sarri voleva sostituirlo, ha rifiutato il cambio. E questo ha scatenato la rabbia dell’allenatore dei Blues, furioso a bordo campo con l’assistente Gianfranco Zola che cercava di ‘arginarlo’. continua a leggere

Chelsea, il portiere rifiuta il cambio di Sarri: il tecnico italiano inferocito in panchina