Archivi del giorno: 23 febbraio 2019

Emma Marrone dopo gli insulti sessisti:….


Emma Marrone dopo gli insulti sessisti: “Non odierò come voi”

articolo: https://www.repubblica.it/cronaca/2019/02/23/news/emma_marrone-219924379/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P2-S1.8-T1

ROMA 23 febbraio 2019 –È un momento storico in cui stiamo annegando nell’odio. Il momento in cui un professore mette all’angolo un bambino di colore e lo prende in giro davanti ai suoi compagni. Io non sono madre, ma vorrei che mio figlio crescesse in un’Italia bella sana, pulita coraggiosa, rispettosa dei diritti di tutti“.

Si lascia sfuggire anche qualche lacrima per l’emozione durante il live di Ancona: così Emma Marrone è tornata a parlare dell’argomento migranti e della polemica social sollevata dalle sue parole ad Eboli (“Aprite i porti” ai migranti), con gli insulti del consigliere comunale leghista di Amelia (Umbria), Massimiliano Galli. continua a leggere

“Apri le cosce…”. Consigliere leghista insulta Emma Marrone e viene espulso dal partito

articolo: http://www.secoloditalia.it/2019/02/apri-le-cosce-consigliere-leghista-insulta-emma-marrone-viene-espulso-dal-partito/

Venerdì 22 febbraio 2019 – “Faresti bene ad aprire le tue cosce, facendoti pagare per esempio”. Così su Facebook il consigliere della Lega di Amelia, in provincia di Terni, Massimiliano Galli, ha insultato la cantante Emma Marrone che durante un concerto a Eboli ha gridato lo slogan “Aprite i porti”, un’uscita che  le ha procurato le critiche, anche molto virulente, di numerosi utenti social.

Massimiliano Galli ha però esagerato, anche tenendo conto del suo ruolo istituzionale, di qui la decisione dell’espulsione, così spiegata in un comunicato dalla Lega Umbra per bocca del segretario regionale Virginio Caparvi: “La Lega Umbria si dissocia dal commento sessista espresso dal consigliere comunale di Amelia. Anche il dissenso più forte non può mai scadere in simili commenti.  continua a leggere

Milano, area B


testata area b

Info: http://www.comune.milano.it/wps/portal/ist/it/servizi/mobilita/area_b

Cosa è Area B?

Area B coincide con gran parte del territorio della città di Milano, È una zona a traffico limitato con divieto di accesso e circolazione per i veicoli più inquinanti oltre a quelli con lunghezza superiore ai 12 metri che trasportano merci.

L’accesso, ove consentito, non è soggetto a pagamento.

Risultati immagini per Milano area B,  Divieto di accesso per i veicoli maggiormente inquinanti

NB. Per conoscere le tipologie di veicoli che non possono entrare in Area B e il calendario dei divieti per ciascuna tipologia di veicolo consulta la pagina Chi non può entrare in Area B

Veicoli che possono entrare in Area B

Fifa stanga il Chelsea, stop mercato e Higuain diventa caso


articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/sport/2019/02/22/fifa-stanga-il-chelsea-stop-mercato-e-higuain-diventa-caso_334d40de-e8b9-4790-85f5-6666d0463d06.html

Blocco del mercato in entrata per due sessioni, quindi fino alla ‘finestra’ del gennaio 2020 compresa, e 600mila franchi svizzeri (circa 530mila euro) di multa. E’ questa la sanzione decisa dalla Fifa a carico del Chelsea per violazione delle norme sui trasferimenti internazionali di giocatori Under 18, quindi minorenni. E’ una violazione delle regole per la quale in passato era già stato punito il Barcellona, e ora tocca ai Blues i cui movimenti avrebbero coinvolto in tutto ben 92 giovani calciatori. Anche le altre due grandi di Spagna, Real Madrid e Atletico Madrid, in passato sono state punite dalla Fifa per lo stesso motivo e identica sanzione: i periodi presi in esame, e in cui sarebbero avvenute le violazioni in tema di giocatori minorenni, sono stati gli anni dal 2007 al 2014 per l’Atletico e 2005-2014 per il Real.
    E’ poi curioso notare che nove anni fa il Chelsea era già stato punito con il blocco del mercato, per il caso dell’allora 17enne Gael Kakuta, ma poi il Tas aveva annullato il provvedimento. Inutile aggiungere che il club londinese ha fatto ricorso anche adesso e ricorrerà ad ogni eventuale grado di giudizio: “Il Chelsea rifiuta categoricamente i risultati della commissione disciplinare della Fifa e per questo motivo presenterà ricorso…. continua a leggere