Cambia il segnale digitale, a dicembre il bonus per acquistare tv e decoder


nuovo-digitale-terrestre-dvb-t2-693x400

articolo: https://www.repubblica.it/economia/diritti-e-consumi/diritti-consumatori/2019/11/11/news/bonus_tv_cambio_digitale-240860122/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P1-S1.8-T1

MILANO – Cambio di televisore in vista per molti italiani, con un possibile bonus di supporto nell’ordine dei 50 euro, per non perdere il segnale digitale terrestre che sta per rinnovarsi.

Digitale, cambiano ancora i televisori – I televisori degli italiani vanno incontro a una lunga fase di transizione che, a partire dal 2020 e per chiudersi ufficialmente il 1° luglio del 2022, cambierà la modalità tecnica con la quale viene inviato e ricevuto il segnale di film, programmi e via dicendo. Un po’ come accaduto nel passaggio dall’analogico al digitale, bisognerà metter mano all’apparecchio (sostituendolo oppure dotandosi di un decoder) per non perdere il segnale. A seguito della migrazione di alcune frequenze per far spazio al segnale 5G, i consumatori avranno un supplemento di attenzione da prestare: l’apparecchio  deve essere ‘compatibilè con la tecnologia DVB T2 (dalla DVB T1 attuale). continua a leggere

anche in Croazia: 

Maggio 2020 si passa al DVB-T2: ecco chi dovrà cambiare il televisore

articolo: https://lavoce.hr/attualita/maggio-2020-si-passa-al-dvb-t2-ecco-chi-dovra-cambiare-il-televisore?fbclid=IwAR3HQIlR_36P5WIGqIrPYiAFesszIFjJPfgPVTeRgXCw-kcXmr7QV73Y3OM

Il 25 maggio 2020 si passerà dal DVB-T1 al DVB-T2: segnale ad alta risoluzione, ma anche qualche grattacapo per i possessori di apparecchi vecchi di qualche anno

Segnatevi questa data: 25 maggio 2020. Da quel giorno in Croazia si passerà a una nuova modalità di ricezione del segnale televisivo: lo standard DVB (digital broadcasting) T1 farà spazio al T2. Si tratta di uno standard che consentirà una migliore qualità dell’immagine, ma alla base di questa modifica nel segnale televisivo c’è la liberazione delle frequenze mobili della banda 700 (compresa tra i 694 e i 790 MHz), indispensabili per la rete mobile 5G, quella che consentirà connessioni molto veloci con un notevole miglioramento della qualità visiva e dell’alta definizione. In Croazia, inoltre, il DVB-T2 consentirà una migliore copertura degli utenti e un segnale qualitativamente migliore, soprattutto per RTL2 e Doma Tv, che finora trovavano difficoltà a raggiungere i televisori in tutte le parti del Paese.
Ma questo cambiamento comporterà anche una spiacevole novità per gli utenti, ossia il cambio del televisore. Con il nuovo standard e il cambiamento delle frequenze, gli apparecchi non adeguati saranno incapaci di trasmettere i segnali del digitale terrestre. Innanzitutto, va ribadito che se la tv non è idonea alla ricezione del segnale, basterà adeguarla acquistando un decoder (set-top-box). Chi ha comprato il televisore l’anno scorso o nel 2017, invece, probabilmente ha già un modello compatibile; chi invece l’ha acquistata prima dell’estate 2016 quasi sicuramente si troverà fra pochi mesi con un apparecchio che non sarà in grado di irradiare i programmi televisivi. Il 1° luglio 2016 è stato, infatti, il giorno in cui i produttori di televisori si sono dovuti adeguare inserendo un sintonizzatore capace di ricevere le frequenze del DVB-T2. continua a leggere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...