Parigi a ferro a fuoco per la protesta dei gilet gialli


Scontri nel cuore di Parigi (Lapresse)

articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2018/12/01/gilet-gialli-primi-tafferugli-a-parigi_fb030c8f-5f37-4f64-bb39-ab7ff0a9ddd4.html

La guerra dei casseur ha travolto Parigi, investita da un’ondata di rara violenza, e ha oscurato la protesta dei gilet gialli. Gruppi di black bloc, organizzati ed estremamente mobili, hanno seminato distruzione per ore, incendiando, distruggendo e saccheggiando. “Non accetterò mai la violenza – ha commentato Emmanuel Macron dal G20 di Buenos Aires – Chi ha fatto questo vuole solo il caos”. Solo i roghi restano stasera a illuminare le macerie nella Ville Lumière. Attorno agli Champs-Elysées, nei quartieri più chic, i casseur che accompagnano le manifestazioni dei gilet gialli non hanno lasciato in piedi nulla: carcasse fumanti di automobili, cataste di motorini, vetrine spaccate e buie nelle quali si saccheggia a piacere. E vetri, vetri ovunque. Il terzo sabato della protesta dei gilet gialli ha avuto i caratteri di un’insurrezione e si è concluso con 110 feriti, uno grave, e 270 fermi. La polizia è stata attaccata, bersagliata, le auto di servizio incendiate, in un’immagine di assoluta impotenza delle forze dell’ordine ad arginare poche centinaia di teppisti. “Molto mobili e difficilmente controllabili”, li ha definiti il sottosegretario Laurent Nunez. Al punto da dare l’impressione – a metà pomeriggio – di una situazione ormai fuori controllo. A differenza di sabato scorso, gli Champs-Elysees – semidistrutti una settimana fa dalla guerriglia – sono stati blindati: si poteva entrare solo a piedi e dopo un’accurata perquisizione. continua a leggere

Risultati immagini per incidenti a Parigi 01 dicembre 2018

La violenta protesta dei gilet gialli a Parigi (Lapresse)

Barricate e roghi nel cuore della capitale francese (Ansa)

I gilet gialli infiammano Parigi

Caos nel cuore di Parigi (Lapresse)

Lacrimogeni e caos (Ansa)

Ore di guerriglia urbana, Parigi a ferro e fuoco (Ansa)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...