Archivi del giorno: 16 dicembre 2018

Stoccarda, il padre del capitano Gentner muore sugli spalti


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2018/12/16/news/stoccarda_gentner_padre-214400753/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P18-S1.6-T1

STOCCARDA – La festa del capitano dello Stoccarda Christian Gentner si è trasformata in dramma. Lo Stoccarda aveva vinto 2-1 in casa contro l’Hertha, tirandosi fuori dalla zona retrocessione (ha 2 punti di vantaggio sul Dusseldorf terzultimo). Lo stadio, ai gol di Mario Gomez, rimasto a secco da inizio ottobre, è esploso di gioia.

E mentre si stavano giocando i minuti finali della gara gli steward hanno visto improvvisamente un uomo accasciarsi sul seggiolino della tribuna-vip. Quell’uomo era Hernert Gentner, padre di Christian …..continua a leggere

Addio a Felice Pulici, n.1 della Lazio di Maestrelli


Risultati immagini per felice pulici

articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2018/12/16/e-morto-felice-pulici_fa204cd3-5435-4e16-9e84-cbb802f26c62.html

Nelle sue mani finì il primo scudetto della Lazio, quella di Tommaso Maestrelli, ed erano mani sicure. Oggi il calcio italiano dice addio a Felice Pulici, ex portiere biancoceleste, n.1 di un’epoca molto piu’ lontana di quanto non dicano i 44 anni di età di quella esaltante avventura tricolore. Quando, un paio di stagioni dopo il titolo, Pulici parò anche l’impossibile in un derby romano, di lui si disse che ‘parava anche l’aria’. E lo faceva con serietà e una costanza perfino controcorrente in una squadra vincente e dannata: in cinque anni di maglia biancoceleste, dal ’72 al ’77, non saltò mai una partita tra i pali, 150 gare tonde di seguito. Era il 28 novembre del 1976, “Magnifico” (definizione di Nils Liedholm, maestro anche di fair play), “Perfetto”, “Mostro”: così fu definito Pulici in quel derby del ’76, in un giorno in cui fece capire di essere un campione anche dal punto di vista umano. A fine partita gli dissero che Tommaso Maestrelli, non solo un allenatore ma anche uno a cui voleva un bene dell’anima, fiaccato dal male che lo aveva aggredito non ce l’aveva fatta a vedere il derby dagli spalti, e lui scoppiò a piangere mentre cercava di dedicargli la vittoria. Maestrelli salutò per sempre appena quattro giorni dopo e quella fu l’ultima gioia calcistica che la sua Lazio e Pulici riuscirono a regalargli. continua a leggere

Vite da campioni Retesole Felice Pulici scudetto portiere SS Lazio

Antonello Venditti: “Nato sotto il segno della musica libera”


Foto 1 di 1Risultati immagini per antonello venditti sotto il segno dei pesci in vinile

articolo: https://rep.repubblica.it/pwa/intervista/2018/12/14/news/antonello_venditti_nato_sotto_il_segno_della_musica_libera_-214298608/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P24-S1.6-T1

ROMA – Quarant’anni fa, nel 1978, Antonello Venditti pubblicava Sotto il segno dei pesci. Era un album bellissimo, ricco di canzoni diventate oggi dei classici, e che all’epoca furono un clamoroso successo. Quarant’anni dopo Venditti arriva a proporlo dal vivo dopo l’anteprima all’Arena di Verona, in due concerti al Palalottomatica di Roma, il 21 e il 22 dicembre, e poi dal 2 marzo in un lungo tour in tutta Italia. 

Risultati immagini per antonello venditti sotto il segno dei pesci in vinile

Antonello Venditti – Sotto il segno dei pesci