In arrivo nuovi contatori del gas


In arrivo nuovi contatori del gas

img_49801_80231[1]

Si tratta di contatori elettronici di ultima generazione che permetteranno una lettura piú puntuale e precisa rispetto a quelli attuali. Verranno installati da 2i Rete Gas (già Enel Rete Gas).

Fonte: http://www.2iretegas.it/per-i-clienti/contatore-elettronico-gas/

 Il processo di innovazione tecnologica nel settore della misura del gas consentirà tra l’altro:

  • Una maggiore consapevolezza dei consumi da parte dei clienti finali .
  • La possibilità di leggere da remoto , ad intervalli prestabiliti, i volumi di gas consumati.
  • Eliminare l’impiego di stime per la fatturazione dei consumi e la necessità di conguagli.
  • Miglioramento della qualità del servizio di misura di vendita e di distribuzione del gas naturale

domenica, 15 giugno 2014

Fonte: http://www.codacons.it/articoli/nuovi_contatori_utenti_in_allarme_269283.html

Nuovi contatori, utenti in allarme
Al via la sostituzione dei contatori del gas. Ma è allarme tra i cittadini sotto due profili, uno riguardo l’ aspetto economico e l’ altro dal punto di vista sanitario. In questi giorni, la società «2i Rete gas» sta recapitando lettere al domicilio degli utenti per informarli che sarà installato un nuovo gruppo di misura elettronico al posto di quelli meccanici. Le attività, le tempistiche e le modalità di questo processo di innovazione del sistema di misura sono regolate dalla delibera Arg/gas numero 155 del 22 ottobre 2008. Il provvedimento, viene spiegato, ha l’ obiettivo di sviluppare un sistema di mercato del gas naturale, facilitare l’ innovazione tecnologica dei gruppi di misura e la contabilizzazione del gas naturale prelevato dagli utenti finali, migliorare la qualità del servizio di misura, di vendita e distribuzione del gas per favorire la consapevolezza dei consumi. Questo quanto scritto nella nota recapita ai cittadini. «Tuttavia – ammonisce Piero Mongelli, del Codacons Lecce – a volte si verifica un aumento ingiustificato dei consumi (non delle tariffe) e se il cliente, una volta sostituito il contatore, intende effettuare una verifica metro -termica deve sopportare alcuni costi. Non è da sottovalutare neppure la moltiplicazione di elettromagnetismo, soprattutto laddove c’ è un’ elevata concentrazione di apparecchi elettrici». Su quest’ ultimo aspetto c’ è già molta preoccupazione. Qualcuno si è già informato sui dispositivi che saranno installati. Si tratta di «smart meter», contatori di lettura senza fili che emettono enormi quantità di impulsi radioattivi a radiofrequenza, che proprio per la loro pericolosità sono stati banditi da altre Nazioni. C’ è da scommettere che, su quest’ argomento, si svilupperà un lungo dibattito tra i cittadini. Tornando alle altre caratteristiche, è da dire che i nuovi gruppi di misura saranno dotati di registri totalizzatori del prelievo incrementale organizzati per fasce multi orarie; registri della curva di prelievo su base oraria degli ultimi 70 giorni; sistema per la sicurezza dei dati salvati; auto -diagnosi per la verifica del corretto stato di funzionamento; display per la visualizzazione dei dati riguardanti consumi, data e ora e valore del registro totalizzatore corrente. Va detto che se il distributore vuole sostituire il contatore senza una specifica richiesta di verifica del cliente o di una chiamata di pronto intervento, deve informare con lettera il cliente, almeno 15 giorni lavorativi prima della data prevista per la sostituzione. La lettera deve precisare che il cliente ha il diritto sia di chiedere la verifica del contatore sia di sapere entro quanto tempo deve confermare la richiesta, a patto che la faccia pervenire almeno 7 giorni lavorativi prima della data prevista per la sostituzione. Se su richiesta del cliente viene effettuata una verifica che accerta che il contatore funziona correttamente, il cliente deve pagare 40 euro se il suo contatore è stato installato successivamente al 1980, appena 5 euro se è stato installato fino al 1980 compreso. Se il contatore non misura correttamente, si procederà alla ricostruzione dei consumi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...