Quarant’anni di Walkman: la rivoluzione della musica ‘portatile


articolo: https://www.repubblica.it/tecnologia/2019/07/03/news/quarant_anni_di_walkman_la_rivoluzione_della_musica_portatile_-230243502/

QUARANTA anni fa il mondo della musica entrava in una nuova era. Quella della mobilità, dell’ascolto personalizzato, delle playlist (che ancora non si chiamavano così). Era aperta da un piccolo strumento portatile, un lettore di cassette audio, che la Sony chiamò Walkman. Nel 2004 scrissi questo pezzo per Repubblica, celebrando il venticinquennale del Walkman, che si apprestava ad andare in pensione: “Sono passati venticinque anni da quel 1979 in cui il nostro modo di ascoltare la musica cambiò, per mezzo di una macchinetta grande poco più di un pacchetto di sigarette, leggera, stereofonica e portatile, da ascoltare attraverso un paio di cuffie, dal nome facile e memorizzabile, “Walkman”. Venticinque anni è sembra passato un secolo: i dischi erano rigorosamente in vinile, Internet non era stata neanche immaginata, e i cellulari non esistevano, la musica si ascoltava in casa, in macchina attraverso l’autoradio o per strada attaccando l’orecchio alla radiolina a transistor. Se proprio si voleva portar con se la propria musica, bisognava affidarsi agli ingombranti magnetofoni, che di certo non consentivano un ascolto di grande qualità. A modificare in maniera sostanziale questo scenario ci pensarono tre giapponesi Kozo OhsoneMasaru Ibuka e Akio Morita che nei loro uffici della Sony Corporation immaginarono e realizzarono il Walkman, convinti del fatto che i ragazzi, in tutto il mondo, non aspettassero altro che un oggetto semplice, portatile, economico e leggero per ascoltare musica camminando (walk, per l’appunto)

“Questo è il prodotto che soddisferà tutti i giovani che vogliono ascoltare musica tutto il giorno. Possono portarselo appresso ovunque vanno. Il target che contiamo di raggiungere sono prevalentemente gli studenti ed i giovani in genere. Lo lanceremo definitivamente sul mercato prima di quest’estate”, disse Morita nel febbraio del 1979. “Diventerà la colonna sonora della vostra vita” continua a leggere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...