Archivi categoria: Calcio

Juventus, Khedira si opera al ginocchio: stagione finita


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/juventus/2019/04/18/news/khedira_stagione_finita-224366940/

TORINO – Stagione finita per Sami Khedira, alle prese con un problema al ginocchio che richiederà un intervento chirurgico. La sconfitta con l’Ajax che ha estromesso dalla corsa Champions i bianconeri e lo scudetto ormai conquistato, che potrebbe essere formalizzato nella prossima sfida di campionato contro la Fiorentina, hanno spinto il tedesco ad alzare bandiera bianca. “Dopo quattro mesi di continua sofferenza al ginocchio – ha spiegato Khedira nel post pubblicato su Instagram -, ho deciso di operarmi per rimettere a posto il ginocchio. L’operazione è pianificata nelle prossime due settimane. Sto già pensando avanti, a quando tornerò a lottare per raggiungere i nostri obiettivi la prossima stagione”. Khedira non sarà quindi presente nella partita di sabato contro la Fiorentina, mentre nulla di ufficiale è stato comunicato su Paulo Dybala, anche se nella migliore delle ipotesi lo stop per il problema muscolare dell’argentino dovrebbe aggirarsi sulle due settimane. continua a leggere

Champions League: Manchester City-Tottenham 4-3, decide Llorente


articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Champions-League/17-04-2019/champions-league-manchester-city-tottenham-4-3-decide-llorente-330849322458.shtml

A Manchester 7 gol: Spurs in semifinale contro l’Ajax. Sul 4-2 la rete dello spagnolo vale la qualificazione per i londinesi, annullato con la Var una rete al 92′ di Sterling, che aveva già fatto una doppietta, come Son

La semifinale che pochi si aspettavano, quella tra le outsider Tottenham e Ajax, è servita. Al termine di una sfida tutta inglese semplicemente spettacolare e che è stata uno spot formidabile per la Champions e per il calcio made in Premier, il Manchester City deve abbandonare il sogno del Quadruple. Dopo il successo uno a zero all’andata, il Tottenham s’inchina per 4-3, ma al termine di novantotto minuti e spiccioli che sono un rincorrersi di emozioni, basta e avanza per essere tra le migliori quattro del continente. continua a leggere

LLORENTE!!!!!!!!!

Spettacolo a Manchester, vince il City 4-3 ma passa il Tottenham: gol qualificazione di Llorente

La delusione di Pep Guardiola – È crudele ma dobbiamo accettarlo. Abbiamo fatto tutto quello che dovevamo

Pep Guardiola, 48 anni. Ap

Traduzione: Grazie a tutti e a ciascuno di voi per l’incredibile supporto stasera 💙 Vi saremmo innamorati di riportare le vostre bandiere questo sabato e renderlo un’altra atmosfera da ricordare!

 

Juve, tremenda delusione Super Ajax: è in semifinale,


Juve-Ajax 1-2: gol di CR7, ma Van de Beek e De Ligt ribaltano. Juve eliminataRisultati immagini per Juve-Ajax 1-2

articolo completo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Champions-League/Juventus/16-04-2019/juve-ajax-1-2-gol-cr7-ma-van-de-beek-de-ligt-ribaltano-juve-eliminata-330822631786.shtml

Eccezionale secondo tempo degli uomini di Ten Hag che legittimano il passaggio del turno mostrando un calcio magnifico e accedendo alla semifinale

Matthijs de Ligt sale in cielo, una spanna sopra Rugani e Alex Sandro, e di testa la mette nell’angolo: è il 2-1 per l’Ajax, è la fine di tutto. L’immagine simbolo dell’eliminazione della Juve dalla Champions è servita e in uno scatto c’è tutto. Il dominio fisico dell’Ajax dei ragazzi, con un capitano 19enne già capace di decidere un quarto di finale di Champions. Ovviamente, la Juve deludente, mezzo metro sotto il livello atteso, lontanissima dalla squadra vista un mese fa contro l’Atletico Madrid. De Ligt, obiettivo per l’estate, segna nella porta di Ronaldo 2018 e il parallelo di mercato è troppo facile, ma stasera – e non solo – conta molto di più la fine del sogno Champions. La Juve ancora una volta trova una serata maledetta. …………… continua a leggere

Juventus – Ajax 1-2 | All goals & highlights

L’ILLUSIONE — Il gol, appunto. C’è stato un momento, intorno alle 21 e 30, in cui tutto sembrava perfetto. Allegri per una volta non cita l’ippica ma il basket e segna con uno schema. C’è un angolo da destra, Bernardeschi, Emre Can, Rugani e Bonucci fanno massa a centro area e Cristiano gira intorno a questo strano quadruplo blocco. La battuta di Pjanic è quella scritta nel copione, perfetta, De Ligt perde CR7 e lo guarda segnare l’ennesimo gol di testa. Il pareggio però, come all’andata, arriva presto, un po’ all’improvviso. Un cross da sinistra rimbalza fuori dall’area dove Ziyech calcia maluccio ma finisce per liberare Van de Beek davanti al portiere, tenuto in gioco da Bernardeschi. Il biondo trova l’angolo e corre a esultare. Qui finisce una prima partita, un po’ bloccata ed equilibrata.

Il pareggio di Van de Beek.

Il pareggio di Van de Beek. Afp

LA CHIAVE — Questo quarto di finale però a inizio secondo tempo prende una decisione precisa e non c’entra l’ingresso di Kean al posto di Dybala, deludente. Le ultime 24 ore avevano lanciato un allarme: Mandzukic, Chiellini e Douglas infortunati, tutti assenti, in coda a una primavera piena di piccoli problemi fisici. Il campo conferma: la Juve non sta bene, entra morbida, come stanca, difende bassa e fatica a ripartire. ……continua a leggere

La juventus in ginocchio!!!!!!!!!!!!

Risultati immagini per Juve-Ajax 1-2

https://video.gazzetta.it/juve-ajax-volti-delusione-bianconera/9c193322-608b-11e9-8970-e1969872b4e4

NIENTE REAZIONE — La Juve a quel punto dovrebbe segnare due volte ma non ci va nemmeno vicino. Anzi, rischia più volte di subire l’1-3 con David Neres e Ziyech scatenati……….. continua a leggere

Giudice sportivo, niente prova tv per Kessie e Bakayoko.


Giudice sportivo, niente prova tv per Kessie e Bakayoko. Ma Procura Figc apre indagine

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/2019/04/16/news/giudice_sportivo_kessie_bakayoko_prova_tv-224177713/

ROMA – Bakayoko e Kessie rimandati alla Procura Federale, sei giocatori puniti con un’ammenda di 10.000 euro per la rissa finale (compreso Leiva sanzionato per un fatto davvero grave: aver rivolto una frase offensiva a un addetto stampa del Milan in sedia a rotelle), stesso importo a Simone Inzaghi per le proteste che gli sono costate l’allontanamento dal terreno di gioco e al Milan per due sputi di un tifoso all’allenatore laziale. E inibizione fino al 30 aprile a Igli Tare per le proteste nei confronti dell’arbitro Rocchi. E’ il pesante bilancio del convulso finale di Milan-Lazio nelle decisioni del giudice sportivo.

Milan-Lazio, Kessié e Bakayoko prendono in giro Acerbi

{}

Prova tv non ammessa per il caso Acerbi – Come era facilmente prevedibile, Gerardo Mastrandrea non ha applicato la prova tv a Bakayoko e Kessie per l’esibizione della maglia di Acerbi sotto la curva rossonera. Impossibile ricorrere a questo strumento, chiesto dal procuratore federale Pecoraro, dal momento che è necessaria la presenza di una condotta violenta o gravemente antisportiva. Tra questi casi “non può rientrare la fattispecie in esame”, scrive il giudice sportivo rilevando anche che né l’arbitro né i collaboratori della Procura Federale hanno annotato l’episodio nel loro referto. Per questi motivi il giudice sportivo, come era stato ampiamente ipotizzato, ha rinviato il caso alla Procura Federale per un’indagine basata sulla “possibile violazione dei principi generali sanciti dal Codice di giustizia federale”. In particolare potrebbero entrare in gioco i principi di lealtà, correttezza e probità con un deferimento disciplinare al Tribunale Federale Nazionale. La Procura Federale già ieri ha aperto un fascicolo sulla vicenda nelle stesse ore delle pesanti critiche del presidente federale Gravina ai due giocatori del Milan. continua a leggere

Milan-Lazio, Acerbi attacca Bakayoko “Gesto d’odio, è da deboli”


Il difensore biancoceleste su Instagram ha postato la foto del centrocampista con la sua maglia nel post gara: “Lo scambio delle maglie doveva essere un segno di distensione”. Il milanista: “Volevo solo scherzare, non volevo offendere nessuno, mi scuso con Francesco”. Immobile sui due rossoneri: “Due uomini piccoli”

articolo completo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Milan/13-04-2019/milan-lazio-acerbi-attacca-bakayoko-gesto-d-odio-deboli-330736530840.shtml

Sono dispiaciuto perché ho scambiato la maglia per mettere fine alla questione, fomentare odio non è sport ma un segno di debolezza“. Francesco Acerbi, su Instagram, risponde ancora una volta a Bakayoko. E stavolta lo fa in maniera piccata. Il riferimento è all’episodio del dopo Milan-Lazio, quando il centrocampista, insieme con Kessie, è andato sotto la curva rossonera per mostrare la maglia di Acerbi in segno di sfottò.

IN SETTIMANA — Tutto era nato sui social in settimana, quando c’erano stati tra i tweet polemici tra lo stesso difensore biancoceleste e il centrocampista rossonero. Acerbi parlando della sfida di questa sera a San Siro aveva dichiarato: “Nei singoli siamo più forti noi“, la risposta di Bakayoko su Twitter era stata praticamente immediata: “Ci vediamo a San Siro“. La controreplica di Acerbi aveva avuto toni distensivi: “Non mi interessano le parole, non volevo mancare di rispetto a nessuno! Il calcio regala queste sfide che si trasformano in emozioni, il calcio è solo un gioco ma è quello più bello del mondo.

Non mi interessano le parole, non volevo mancare di rispetto a nessuno! Il calcio regala queste sfide che si trasformano in emozioni, il calcio è solo un gioco ma è quello più bello del mondo 💪🏻

A SAN SIRO — Dopo la partita di questa sera, Acerbi è andato da Bakayoko per chiarire e chiudere la vicenda proponendo uno scambio di maglie. Il centrocampista rossonero però, dopo aver accettato la casacca del numero 33 della Lazio, è subito andato sotto la curva rossonera mostrando il “bottino“. Un episodio che non è andato giù ad Acerbi, che si è sentito preso in giro.

LA CONTRORISPOSTA DI BAKA E KESSIE — Subito dopo anche Bakayoko ha affidato a Instagram il suo pensiero: “Grande vittoria stasera, il mio è stato solo un gesto scherzoso. È soltanto una partita, non significa non rispettare l’avversario. Mi scuso con il mio amico Francesco Acerbi se si è sentito offeso“. Dopo la mezzanotte anche Kessie ha chiesto scusa: “Le mie scuse più sincere a @francescoacerbi88 Volevo semplicemente scherzare, niente di più. Massimo rispetto per tutti“.

IMMOBILE ENTRA DURO — Intanto, l’attaccante della Lazio Ciro Immobile è entrato a gamba tesa Kessie e Bakayoko, commentando il post di Acerbi su Instagram, senza mezze misure: “Due piccoliuomini” che mostrano la maglia di un campione sia in campo che nella vita…sei un grande Leone non ci pensare”

Ivano Bordon compie 68 anni: gli auguri di FC Internazionale e non solo….


Risultati immagini per Ivano Bordon

Ivano Bordon (Venezia, 13 aprile 1951) è un preparatore atletico ed ex calciatore italiano, di ruolo portiere, campione del mondo con la nazionale italiana nel 1982

TANTI AUGURI A IVANO BORDON!

L’ex portiere nerazzurro, 382 presenze complessive con la maglia dell’Inter tra il 1970 e il 1983, compie oggi 67 anni

MILANO – Tredici anni ininterrotti trascorsi a difendere i pali della porta nerazzurra, dal 1970 al 1983, caratterizzati da ben 382 presenze tra tutte le competizioni e soprattutto dalla conquista di 2 Scudetti (1970/71 e 1979/80) e 2 Coppe Italia (1977/78 e 1981/82).

Da parte di FC Internazionale Milano e Inter Forever, tanti auguri di buon compleanno a Ivano Bordon che compie oggi 67 anni! 

生日快乐,伊凡诺·博尔东!

这位前国际米兰门将在今天迎来了自己67岁的生日

米兰 — 自1970年第一次披上国际米兰球衣开始,他在球队度过了13个赛季,共382次为我们把守大门,并且随队赢得了1970-71、1979-80两赛季的意甲冠军,以及1977-78、1981-82两赛季的意大利杯冠军。

在这里,谨代表国际米兰足球俱乐部以及国际米兰传奇球星队,祝伊凡诺·博尔东今天67岁生日快乐!

 English version  Versión Española  日本語版  Versi Bahasa Indonesia  Versione Italiana

 

Da tifoso nerazzurro mi associo, tanti auguri Ivano!!!!!

 

Arsenal, insulti razzisti a Koulibaly: un video inchioda un tifoso


Non solo le polemiche per il coro dei tifosi del Chelsea contro Salah: su Snapchat un supporter londinese ha insultato il difensore del Napoli. Il club: “Avviata un’indagine per identificare il colpevole

articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Europa-League/Napoli/12-04-2019/arsenal-insulti-koulibaly-video-inchioda-tifoso-napoli-330700165417.shtml

Non c’è solo il video del coro dei tifosi del Chelsea contro Mohamed Salah a macchiare la notte di Europa League. Dall’Inghilterra proviene un altro episodio di razzismo: protagonista un tifoso dell’Arsenal, il bersaglio è Kalidou Koulibaly. A inchiodare il supporter dei Gunners è un video sul social network Snapchat, in cui si sente pronunciare la parola “nigger” con tanto di parola scritta durante la ripresa del video.

https://video.gazzetta.it/chelsea-coro-razzista-contro-salah-club-caccia-tifoso/2a2945d8-5cf1-11e9-8095-8bf7368f7f5c

LA POSIZIONE DEL CLUB — A tal proposito è intervenuto direttamente il club londinese: “Condanniamo completamente l’uso di questo tipo di linguaggio razzista, è stata avviata un’indagine per identificare il colpevole. continua a leggere