2 giugno 1946 – nasce la Repubblica Italiana


Scheda del referendum istituzionale

2 giugno 1946: nasce la Repubblica Italiana. Dopo la fine della Seconda guerra mondiale, l’Italia volta pagina. Il referendum istituzionale, indetto per stabilire la forma dello Stato, vede la vittoria dei repubblicani con il 54, 3% dei voti contro il 47,7% dei monarchici. Per la prima volta in Italia votano anche le donne. Il passaggio dalla monarchia alla Repubblica avviene in un clima di tensione tra polemiche sulla regolarità del referendum e accuse di brogli.

2 giugno 1946: risultati del referendum istituzionale.
Descrizione sequenze:quotidiani del cinque giugno 1946 ; il ministro Romita annuncia alla stampa l’esito del referendum istituzionale ; sala della Lupa il presidente della Cassazione legge alla presenza del governo e delle alte cariche i risultati del referendum ; piazza del popolo gremita per un comizio dei partiti repubblicani ; discorso di Romita ; folla si dirige verso il Viminale ; membri del governo De Gasperi si affacciano al balcone ; Milano, piazza del Duomo affollatissima ; comizio di esponenti politici ; Firenze, piazza della Signoria, comizio del sindaco ; L’ex re nel cortile del Quirinale si accinge alla partenza ; corazzieri e alti ufficiali onorano l’ex sovrano ; tricolore con stemma sabaudo sul Quirinale ; Aereoporto di Ciampino: partenza di Umberto II ; Quirinale: ammainamento bandiera sabauda.

Prima pagina del quotidiano Corriere della Sera, edizione del 6 giugno 1946, che dichiarava la vittoria del voto repubblicano a seguito della proclamazione dei risultati del referendum istituzionale del 2 e 3 giugno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...