Archivi del giorno: 21 luglio 2018

Indagato per falso in bilancio l’ex presidente del Milan


Indagato per falso in bilancio l'ex presidente del Milan

Yonghong Li (ansa)

articolo completo:  http://milano.repubblica.it/cronaca/2018/07/20/news/milano_indagato_per_falso_in_bilancio_l_ex_presidente_del_milan-202250662/

La svolta nelle indagini è arrivata dal fallimento della cassaforte dell’uomo d’affari cinese Li. Nel mirino dei magistrati milanesi non c’è la passata gestione di Silvio Berlusconi.

Documenti sui fallimenti societari, sui bilanci, sulle comunicazioni societarie e sulla continuità aziendale. Yonghong Li, l’uomo d’affari cinese proprietario del Milan nell’ultimo anno prima della cessione della società al fondo Elliott, entra nel mirino della procura di Milano che lo ha iscritto nel registro degli indagati con l’ipotesi di reato di false comunicazioni sociali, ed è ora oggetto di un atto di acquisizioni di documenti da parte della Guardia di Finanza di Milano negli uffici di diversi intermediari che si sono occupati prima dell’acquisto della società da Berlusconi, poi della gestione e della cessione al fondo Elliott. Tra questi Lazard, Rothshild, Deloitte, Ernst&Young. continua a leggere

Rivoluzione Milan:


Scaroni presidente ad interim, Fassone via per “giusta causa”

articolo completo:  http://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/milan/2018/07/21/news/elliott_fassone_via_per_giusta_causa_scaroni_presidente_e_ad-202330137/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P8-S1.8-T1

Paul Elliott Singer (foto Wikipedia)Paul Singer Elliott

Iniziata l’era Elliott in casa rossonera con l’ex numero uno di Eni eletto all’unanimità, ricoprirà anche il ruolo di amministratore delegato. Via anche i soci cinesi. Il nuovo Cda rimarrà in carica fino al 2020.

MILANO – Incassato il sì del Tas per l’Europa, il Milan si prepara alla nuova era Elliott, a partire dalla presidenza. L’assemblea dei soci, in corso a Casa Milan, ha infatti eletto all’unanimità Paolo Scaroni come nuovo numero uno ad interim del club, ma non solo, perché l’imprenditore vicentino ricoprirà anche il ruolo di amministratore delegato, sempre a tempo. “Per me – ha detto al termine della votazione – da grande milanista, essere il presidente di questa squadra è un grande onore”.

FASSONE NON È PIÙ L’AD – Sollevati dai loro incarichi “per giusta causa” l’ormai ex ad Marco Fassone e i membri cinesi del Cda. Per quanto riguarda Fassone, i motivi della compromissione del rapporto fiduciario sono legati “alle modalità con cui ha gestito e comunicato i contratti con la società, la responsabilità nella predisposizione dei piani e la struttura del mercato cinese”.

IL NUOVO CDA – Scarsoni ha nominato in Consiglio d’amministrazione l’ex ad di Tim Marco Patuano – già presente nel Cda nell’era cinese -, Franck Tuil, Giorgio Furlani, Gianluca D’Avanzo, Alfredo Craca, Stefano Cocirio e Salvatore Cerchione. Il nuovo consiglio d’amministrazione rimarrà in carica fino al 2020

Rivoluzione Milan: Scaroni presidente ad interim, Fassone via per "giusta causa" Paolo Scarioni

Risultati immagini per Marco PatuanoMarco Patuano