Coronavirus, come pulire smartphone e tablet. E non correre rischi


articolo: https://www.repubblica.it/tecnologia/prodotti/2020/02/28/news/coronavirus_come_pulire_smartphone_e_tablet_e_non_correre_rischi-249816955/

Commento: a parte il Coronavirus è una buona “abitudine” tenere sempre pulito  lo Smartphone e Tablet

Anche se il coronavirus non resiste a lungo sulle superfici, tenere puliti i gadget hi-tech è una buona abitudine. Ecco come fare per non rovinare il display, le porte e i tasti e non invalidare la garanzia

QUANTE volte al giorno tocchiamo lo smartphone? Gli studi, negli ultimi anni, si sono accumulati. Secondo uno del 2016 firmato da Dscout circa 2.600 volte al giorno, per un altro di Deloitte lo controlliamo 58 volte al giorno, con il relativo corollario di migliaia di tocchi per ogni sessione in cui lo teniamo in mano. Senza sorpresa, diverse altre indagini – una delle più significative è del 2015, firmata dall’università della California del Sud – ci hanno spiegato come i dispositivi siano sette volte più sporchi del water: se la tazza del bagno conteneva circa tre diversi tipi di batteri e specie fungine i telefoni cellulari analizzati vantano, in media, dai dieci ai 12 tipi di batteri e funghi. E così via.
 
Il contagio da coronavirus attraverso superfici non è affatto uno dei canali principali di diffusione, lo hanno ribadito in questi giorni gli esperti di numerose fonti e autorità sanitarie nazionali. Il virus si diffonde infatti principalmente attraverso il contatto con le goccioline del respiro delle persone infette, ad esempio quando starnutiscono, tossiscono o si soffiano il naso. Ciononostante, stando alle informazioni ufficiali del ministero della Salute, gli studi preliminari suggeriscono che il virus possa sopravvivere alcune ore anche sulle superfici, pur perdendo buona parte della carica virale. continua a leggere

Coronavirus: non si trasmette con lo smartphone

articolo: https://www.repubblica.it/tecnologia/2020/02/27/news/coronavirus_non_si_trasmette_con_lo_smartphone-249697105/

Disinfettare lo smartphone e altri dispositivi rientra nelle buone norme cliniche con pazienti che presentino infezioni da germi multi resistenti, ma attenzione a correlare il cellulare alla diffusione del coronavirus. Un virus ha bisogno di cellule viventi per replicare. E’ il parere di Massimo Andreoni, ordinario di malattie infettive dell’università di Tor Vergata, a Roma, a proposito delle precauzioni da prendere nei giorni dell’epidemia, oltre a mascherine e disinfettanti, che proliferano su alcuni siti. continua a leggere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...