Archivi del giorno: 11 settembre 2018

Serie B ecco la sentenza


Confermata la lega a19 squadre

articolo: https://www.calcionews24.com/sentenza-ripescaggi-serie-b-verdetto-venerdi/

Sentenza ripescaggi Serie B ora è ufficiale: confermata la lega a 19 squadre

Dopo settimane grottesche e pietose per tutto il calcio italiano, finalmente è arrivata una decisione definitiva. La Serie B rimane a 19 squadre. Fine. Questa la decisione del Collegio di Garanzia del Coni che dopo settimane di rinvii e dibattiti ha scelto di non accogliere i ricorsi presentati da Catania, Novara, Pro Vercelli, Siena e Ternana che dovranno disputare la stagione 2018/2019 in Serie C.

Il Collegio, in sostanza, si dichiara “incompetente” e invita i ricorrenti a rivolgersi al Tribunale federale nazionale, il primo grado della giustizia sportiva del calcio. Nel frattempo, ovviamente, la Serie B prosegue serenamente a 19 squadre, così come stabilito ad agosto. In poche parole, la scelta su chi eventualmente ripescare – se Novara e Catania o Ternana e Pro Vercelli  viene dichiarata “improcedibile”, cioè congelata in attesa degli eventi. Eventi che, però, difficilmente consentiranno alle società di vincere e tornare in cadetteria, motivo per cui, molto probabilmente, ora proveranno tutte a rivolgersi al Tar, se non altro per chiedere maxi risarcimenti. continua a leggere

Brand, ecco la top 20: l’Inter vola grazie a Sunin


articolo: http://www.fcinter1908.it/primo-piano/brand-ecco-la-top-20-linter-vola-grazie-a-suning-superato-latletico-140-mln-rimontati-alla-juve/?intcmp=inter-brand

Il valore del brand Inter è cresciuto e il club ora è al 13esimo posto. Era 28esimo nella scorsa stagione

Una crescita del 100% rispetto al 2017. Il brand dell’Inter, secondo uno studio di Brand Finance, è balzato dal 28esimo posto al 13esimo in questa particolare classifica che calcola il valore del marchio dei primi cinquanta club europei. Nel 2017 si parlava di un valore di 195 mln di euro. Adesso si parla di un valore di 389 mln.

interbrand2

Napoli, rottura del crociato sinistro per Chiriches: intervento riuscito


articolo: https://sport.ilmessaggero.it/calcio/valzer_portieri_da_donarumma_perin_serie_si_cambia-3964228.html

È perfettamente riuscito l’intervento a cui è stato sottoposto il difensore del Napoli, Vlad Chiriches, in seguito alla rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Lo ha annunciato il club azzurro in una nota sul suo sito ufficiale. 

Chiriches si è infortunato durante una partita con la nazionale romena nel match contro il Montenegro.

 

Sabatini in ospedale…………


articolo: https://it.eurosport.com/calcio/serie-a/2018-2019/walter-sabatini-in-ospedale-la-sampdoria-tranquillizza-accertamenti-abituali_sto6926963/story.shtml

Alcuni media avevano riportato la notizia di un ricovero del responsabile dell’area tecnica blucerchiata e il club ha chiarito che non si tratta di un quadro clinico grave.

U.C. SAMPDORIA: COMUNICATO STAMPA DEL 10 SETTEMBRE 2018

In merito alle notizie che si sono diffuse sulle condizioni di salute del responsabile dell’Area Tecnica Walter Sabatini, la famiglia e l’U.C. Sampdoria sottolineano che si tratta di accertamenti abituali e che la situazione è sotto controllo e chiedono, come sempre in questi casi, il massimo rispetto nelle comunicazioni del diritto alla privacy.

 

Juve ricorda Scirea a 29 anni da morte


‘Gaetano sempre con noi. E’ stato un campione di classe e lealtà’

Immagine correlata

Gaetano Scirea (Cernusco sul Naviglio, 25 maggio 1953 – Babsk, 3 settembre 1989) è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo difensore.

Giocava come libero, ruolo di cui è riconosciuto dalla stampa specializzata quale uno dei massimi interpreti nella storia del calcio, nonché icona di correttezza e signorilità.

Il 3 settembre 1989, da allenatore in seconda della Juventus, Scirea venne incaricato di visionare un incontro del prossimo rivale dei piemontesi in Coppa UEFA, il Górnik Zabrze, recandosi in Polonia; data la modesta caratura degli avversari, sia lui sia il tecnico Dino Zoff ritenevano superfluo tanto scrupolo, ma entrambi si attennero alle disposizioni della dirigenza bianconera. Durante il viaggio di ritorno verso Varsavia, dove avrebbe dovuto prendere il volo per Torino, accompagnato da un autista locale, da un interprete e da un dirigente del Górnik, la vettura su cui era a bordo fu tamponata da un furgone nei pressi di Babsk, prendendo fuoco anche a causa di quattro taniche di benzina che erano state stipate nel bagagliaio in caso di necessità. Dei quattro occupanti si salvò solo il dirigente della squadra polacca che, seduto sul sedile anteriore, ed essendosi aperto lo sportello alla sua destra durante il tamponamento, poté uscire dal veicolo. Per Scirea, l’autista e l’interprete il rogo fu fatale, visto che, in base agli esiti dell’autopsia, non avevano riportato lesioni nell’impatto. Scirea fu soccorso e trasportato presso un ospedale vicino ma, a causa delle gravi ustioni riportate, i medici non poterono fare altro che constatarne il decesso.

L’incidente avvenne la domenica pomeriggio, e la notizia della morte di Scirea fu comunicata in Italia la sera stessa da Sandro Ciotti alla Domenica Sportiva, suscitando lo sgomento degli ospiti in studio, tra cui vi era il suo ex compagno di squadra Marco Tardelli. Sepolto nel cimitero di Morsasco, Scirea lasciò la moglie Mariella Cavanna, originaria proprio del posto, e il figlio Riccardo.

3 Settembre 1989 – Sandro Ciotti annuncia la morte di Gaetano Scirea

La canzone è il tributo a Gaetano Scirea e Giacinto Facchetti, due grandi campioni “silenziosi”, due icone per le tifoserie di Juventus e Inter – ma anche per tutti gli appassionati di calcio.

Fiorentina, lutto nel calcio:


morto Galdiolo, il ‘Gigante buono’

articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2018/09/08/fiorentina-lutto-nel-calcio-morto-galdiolo-il-gigante-buono_ef18e3d7-dcad-4241-81a9-ab3c9f396946.html

L’annuncio del figlio, da 8 anni affetto da grave malattia

Risultati immagini per Galdiolo

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Giancarlo_Galdiolo

Giancarlo Galdiolo (Villafranca Padovana, 4 novembre 1948 – Castrocaro Terme, 8 settembre 2018) è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo difensore.

Nell’agosto del 2010, la famiglia di Galdiolo annunciò che Giancarlo era gravemente malato a causa di una forma di demenza frontale temporale, e chiese aiuto al mondo dello sport per sostenere la ricerca su questa malattia. Muore l’8 settembre 2018 a 69 anni nella sua casa a Castrocaro Terme.

Tex in mostra a Milano, 70 anni del mi


Dal 2 ottobre al 27 gennaio al Museo della Permanente

articolo: http://www.ansa.it/lombardia/notizie/2018/09/04/tex-in-mostra-a-milano-70-anni-del-mito_3c917452-3821-4bcd-9edb-af241087c0d1.html

(ANSA) – Milano, 4 settembre 2018 – È il 30 settembre 1948 quando nelle edicole italiane debutta il primo albo a striscia di Tex, il personaggio creato da Gianluigi Bonelli e realizzato graficamente da Aurelio Galleppini, destinato a diventare il più amato eroe del fumetto italiano e uno dei più longevi del fumetto mondiale. Settant’anni dopo, Sergio Bonelli Editore celebra il ranger con una mostra dal titolo ‘Tex. 70 anni di un mito’, aperta dal 2 ottobre 2018 al 27 gennaio 2019 al Museo della Permanente di Milano e patrocinata dal Comune di Milano. continua a leggere