Acna, la fabbrica dei veleni, dopo 40 anni un documento inedito racconta una nuova verità


Risultati immagini per Acna, la fabbrica dei veleni

Sarà presentato mercoledì 7 in un convegno a Cairo Montenotte presso la scuola di Polizia Penitenziaria

articolo:  https://genova.repubblica.it/cronaca/2018/11/06/news/acna_la_fabbrica_dei_veleni_dopo_40_anni_un_documento_inedito_racconta_una_nuova_verita_-210908616/

Questa è una storia che contiene molte altre storie. La prima è una storia esplosiva: l’11 maggio 1979, alle tre e un quarto del mattino, il reparto “Cloruro di Alluminio” della ACNA di Cengio salta letteralmente in aria, con un botto che si sente fino a Ceva. Degli undici addetti che in quel momento sono al lavoro nel forno numero quattro, due operai – Aurelio Moro e Alberto Poggio – ci lasciano la pelle; gli altri se la cavano con ferite più o meno gravi. Perché è scoppiato lo stabilimento? Qui comincia il consueto balletto di dichiarazioni: dei lavoratori, che in ordine sparso parlano di mancanza di manutenzione in un reparto lasciato a sé stesso, e dei vertici della fabbrica, i quali lasciano intendere che a far scoppiare il reparto è stato un attentato: una “causa esterna”, che è come dire che l’azienda non ha nessuna responsabilità.

Ma questa è anche una storia operaia: il Consiglio di Fabbrica, infatti, pretende di condurre un’inchiesta interna tra tutti gli addetti al “Cloruro di Alluminio” per tentare di capire che cosa sia veramente successo e quali siano le condizioni di lavoro nel gruppo…. continua a leggere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...