Addio a Emiliano Mondonico


Il “Mondo” si è spento a 71 anni dopo una lunga battaglia contro un tumore: riportò anche in A la Cremonese dopo 54 anni.Risultati immagini per emiliano mondonico

Emiliano Mondonico (Rivolta d’Adda, 9 marzo 1947 – Milano, 29 marzo 2018[1]) è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo ala.

articolo: http://www.repubblica.it/sport/calcio/2018/03/29/news/morto_emiliano_mondonico-192493620/

Uno degli allenatori più amati se n’è andato dopo anni di lotta contro un tumore. Sulla sua pagina Facebook il saluto della figlia Clara. Cinque promozioni in A con Cremonese, Atalanta, Torino e Fiorentina, ma anche fantastiche cavalcate europee con i bergamaschi e i granata. Memorabile la sedia alzata per protesta contro l’arbitro nella finale Uefa ’92 tra Toro e Ajax. continua a leggere

Emiliano Mondonico

Ciao Papo…. sei stato il nostro esempio e la nostra forza… ora cercheremo di continuare come ci hai insegnato tu… eternamente tua

Emiliano Mondonico alza la sedia durante la finale di Coppa Uefa 1992 ad Amsterdam (13-5-92)

FIGC @FIGC 

Il cordoglio della per la scomparsa di Emiliano @UEFAcom_it@Coninewshttp://www.figc.it/it/204/2541621/2018/03/News.shtml 

Calcio, Mondonico a Tv2000: “Da piccolo dribblavo piante nel bosco e sognavo Serie A”

Tv2000it  –  Pubblicato il 29 mar 2018

ISCRIVITI 169.594
L’allenatore, scomparso oggi, in una delle sue ultime interviste tv raccontava ospite di Sport2000 il suo amore per il calcio: “Il pallone è stato sempre al centro della mia vita. Mia moglie Carla la cosa più bella oltre il calcio” “Il pallone è sempre stato mio amico. Vivevo in una trattoria in riva al fiume lontano dal paese e i miei genitori erano obbligati a servire i clienti. Io ragazzino prendevo il pallone sotto braccio con i miei 10-15 cagnolini e andavo in mezzo al bosco, dove le piante erano erano gli avversari e col pallone dribblavo le piante”. Così Emiliano Mondonico, scomparso all’alba nella sua casa di Milano, su Tv2000 ospite di Sport2000, il programma sportivo condotto da Giampiero Spirito, in una delle sue ultime interviste raccontava la sua passione per il calcio ricordando che “Cremona è stato calcisticamente il mio primo amore”. “Quando non ce la facevo più – diceva Mondonico – mi addormentavo, i cagnolini andavano a casa e veniva mia madre con i cagnolini a portarmi a casa. Il pallone è stato sempre al centro della mia vita”. “Ho giocato – proseguiva Mondonico – e dentro di me avevo la grande la grande aspirazione di giocare in serie A perchè per me era il massimo per chi amava amava il pallone e il calcio. Sono poi arrivato a giocare in Serie A ma immaturo come come non mai e invece di dire ‘adesso incomincia’ nella mia testa c’era il pensiero di aver raggiunto quello che avevo cercato da tutta la vita. Da lì non sono riuscito a portare avanti il mio discorso col calcio a livello professionale”. “Avevo un grandissimo rapporto con con la mia famiglia – sottolineava Mondonico – ma soprattutto c’era un grandissimo rapporto con la mia ragazza Carla conosciuta io seconda media lei in quinta elementare elementare che poi ho sposata 27 anni. E la cosa più bella, oltre il pallone, che ho avuto in quegli anni è stato proprio questo questo amore per questa per questa ragazzina”. “Cremona è stato calcisticamente il mio primo amore”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...