Archivi categoria: Fumetti

Festival fumetto 2018


Festival del fumetto

https://www.festivaldelfumetto.com/

FESTIVAL DEL FUMETTO WINTER EDITION 3-4 FEBBRAIO 2018

MILANO – PARCO ESPOSIZIONI NOVEGRO

Immagine correlata

Immagine correlataImmagine correlata

Risultati immagini per fumetti

80 anni di Paperino


 

Paperino  ha appena compiuto 80 anni, avendo esordito al cinema il 9 giugno 1934.

Scan

Nel mondo conta 22 nomi diversi ” Arabia: Bottouda ; Bulgaria: Patoka Donald; Cina: Tang Lao Ya; Danimarca: Anders And; Estonia : Piilupart Donald; Finlandia; Aku Ankka; Francia: Donald Duck; Germania: Schnatterich/Donald Duck; Grecia: Ntonalt Ntak; Indonesia: Donal Bedek; Islanda: Andres Ond; Olanda: Donald Duck; Portogallo: Pato Donald; Repubblica Ceca: Ksa’cerDonald; Russia: Donald Dark; Slovacchia: Ujo Donald/Ka’cer Donald; Spagna: El Pato Donald; Stati Uniti: Donald Duck; Svezia: Kalle Anka; Turchia: Donald; Ungheria: Donald Kacsa.

Per il  suo esordio nel cinema si trattava del cortometraggio musicale ” The wise little hen” tradotto ” La gallinella selvaggia

Paperino è un personaggio sfortunato ma simpatico, Lavativo, ma generoso. Per qualcuno rappresenta il bambino chi si nasconde dietro ognuno di noi.

Famiglia: Le sorelle di zio Paperone, Matilda de’ Paperoni, madre adottiva di Gastone, e Ortensia de’ Paperoni, madre di Paperino; Della Duck, madre di Qui,Quo e Qua nonché sorella gemella di Paperino; Quackmore Duck, padre di paperino e figlio di Nonna Papera; Gustavo Paperone, padre adottivo di Gastone; Old “Scotty” McDuck, padre di Paperone. Questo è lo schema dei rapporti famigliari tra Paperino e gli altri parenti di Paperopoli secodo Carl Backs, il suo più grande disegnatore.

Nel 1995 è stato dato il nome di Donald Duck a un asteroide  (Asteroide 12410). Paperino vanta anche una stella  sulla Walk of Fame di Los Angeles

Addio a Sergio Bonelli 1932-2011


Una tavola con Zagor, eroe dei fumetti creato nel 1961 da Sergio Bonelli, con lo pseudonimo di Guido Nolitta, e dalle matite di Gallieno Ferri

Una vita con Zagor e Tex

Si è ispirato a Tarzan e Robin Hood, ha inventato Mister No, ha pubblicato Dylan Dog

I fumetti erano la sua vita da sempre. Sergio Bonelli, scomparso ieri all’età di 78 anni (era nato a Milano il 2 dicembre 1932), era figlio di Gian Luigi Bonelli, il leggendario creatore di Tex Willer. E sin da ragazzino aveva cominciato a darsi da fare nella casa editrice (allora si chiamava Audace), che pubblicava le storie del padre, sotto la direzione della madre Tea, la quale, pur separata da Gian Luigi Bonelli, aveva assunto la guida dell’azienda.

Le doti pratiche dell’imprenditore, il fiuto dello scopritore di talenti e la fantasia del creatore di fumetti in Sergio Bonelli si fondevano a meraviglia, con i risultati che sono davanti agli occhi di tutti. L’editrice milanese di via Buonarroti, che dirigeva dal 1957 e adesso porta il suo nome, è un piccolo impero. Pubblica tuttora 22 albi, tra novità e ristampe, e vende circa 900 mila copie ogni mese. Le storie del personaggio più famoso da lui creato, Zagor, restano un appuntamento fisso in edicola per 40 mila lettori. Proprio nel giugno scorso quell’eroe ha compiuto 50 anni.

Mitico TEX


Il mitico Tex