25 Novembre BASTA VIOLENZA SULLE DONNE


Il programma delle iniziative

 

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne l’Amministrazione comunale ha individuato alcune iniziative per mantenere alta l’attenzione sul tema della violenza di genere.

Sono 91 le donne vittime di omicidio nei primi dieci mesi del 2020; è stata uccisa 1 donna ogni 3 giorni. Nei mesi di marzo e aprile, con il primo lockdown, sono aumentate del 73% le chiamate al 1522 da parte di donne maltrattate, nella maggior parte dei casi, dal convivente.

Anche in questo secondo momento di quarantena, sebbene le regole siano un po’ meno stringenti rispetto a marzo e differenziate nel territorio nazionale, appare chiaro come per le donne vittime di violenza psicologica e fisica sia particolarmente pericoloso rimanere in casa con un compagno, un marito, un ex, maltrattante.

Alla luce degli episodi di cronaca di questi ultimi giorni – sottolinea l’assessora alle Politiche per le pari opportunità Ilaria Ravasi – è evidente come, oltre a un numero sempre troppo alto di femminicidi e violenze sessuali, esistano ancora tante forme striscianti di violenza contro le donne, anche se si tratta di veri e propri reati. Tra queste è emergente il revenge porn, che trova veloce diffusione tramite i social e che può distruggere completamente una reputazione, una carriera e in casi estremi la vita stessa di giovani donne, salvando invece inspiegabilmente dalla vergogna colui che compie il reato. È evidente – conclude Ravasi – che nel 2020 questo non possa più essere accettato; tutti dobbiamo impegnarci nei processi educativi e culturali che ci permettano di scardinare questo tipo di mentalità”.

Per ribadire un forte NO alla violenza sulle donne, l’Amministrazione comunale, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, ha patrocinato e organizzato iniziative di sensibilizzazione sul tema della violenza di genere.

Mercoledì 25 novembre alle 18.30 si terrà l’incontro “Dalla violenza di un uomo puoi uscire” promosso dalle associazioni: Circolo donne Sibilla Aleramo, Demetra Donne onlus, Ilaria Alpi Comitato “DonnediAssago” e Ventunesimo donna. Saranno presenti le operatrici del Centro antiviolenza “La stanza dello scirocco”, la ginecologa del Consultorio di Cesano Boscone Daniela Fantini, l’avvocata Sonia Gaiola e il Comandante della Polizia locale Armando Clemente. Non sarà possibile partecipare fisicamente all’evento a causa delle limitazioni per evitare gli assembramenti, ma si potrà seguire la diretta Facebook al link 

https://www.facebook.com/events/s/dalla-violenza-di-un-uomo-puoi/383265052899348/?ti=cl

Dal 25 al 29 novembre, all’ingresso di Villa Marazzi in via Dante Alighieri 47, l’associazione Auser esporrà diverse paia di scarpe rosse e ricorderà il nome di ogni donna uccisa nel 2020. Il Circolo donne Sibilla Aleramo, invece, posizionerà sull’ulivo scarpette rosse in cartoncino.

Fino al 29 novembre l’invito rivolto a tutti è di stendere a finestre e balconi qualcosa di rosso: un lenzuolo, una federa, un golfino o uno strofinaccio. Un simbolo per essere solidali nei confronti delle donne costrette a vivere con uomini violenti.

La Biblioteca ha, inoltre, individuato alcuni testi che affrontano il tema della violenza sulle donne. È possibile consultare la selezione visitando la pagina della Biblioteca di Cesano Boscone sul sito della Fondazione per Leggere. Per chiedere i libri in prestito contattare il numero 02 48694 400. I bibliotecari li consegneranno a casa.

Basta chiacchiere da Var, ecco le regole spiegate bene


Esclusiva Ansa, il documento degli arbitri

Link : http://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2017/10/03/basta-chiacchiere-da-var-ecco-le-regole-spiegate-bene-_c216e45e-7777-4481-bb8f-f2a21e2ee15d.html

Var, basta la parola: da quando ha fatto irruzione nel campionato, il Video Assistant Referees ha cambiato il nostro calcio e ha suscitato un vespaio di polemiche, non sempre innocenti. Tanto da dare vita subito alla puntuale espressione idiomatica: ‘chiacchiere da Var’. Buffon, forse non a caso (mai tanti rigori contro la Juventus),  ecc.

Vedi articolo completo, premere il link qui sotto:

Link: http://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2017/10/03/basta-chiacchiere-da-var-ecco-le-regole-spiegate-bene-_c216e45e-7777-4481-bb8f-f2a21e2ee15d.html

Vedi anche articolo blog: “Var come funziona”  premi il link qui sotto:

https://alessandro54.com/var-come-funziona/

Linee Guida… 

Sardegna regina dell’estate, il mare più bello nella Guida Blu 2017


Mare piu' bello 2017 Legambiente comprensorio Baunei -  Sardegna © ANSA

Foto e articoli : http://lanuovasardegna.gelocal.it/sassari/foto-e-video/2017/06/16/fotogalleria/sardegna-regina-dell-estate-20017-ecco-le-spiagge-piu-belle-per-la-guida-blu-1.15496780#1

Su Giudeu, Chia. Foto di Davide Cassanello @davidecassanello

Su Giudeu, Chia. Questa foto è di Davide Cassanello @davidecassanello Il litorale di Chia (a sud della Sardegna nell’area del comune di Domus de Maria in provincia di Cagliari)

Chia, Domus de Mariafoto Giusi Casada @giusicasadaChia, Domus de Maria, foto Giusi Casada @giusicasada

Cala Goloritzè, Baunei, Foto del viaggiatore brasiliano Thiago Lopez @thiago.lopezCala Goloritzè, Baunei, in una foto del viaggiatore brasiliano Thiago Lopez @thiago.lopez

Cala Goloritzè, Baunei, Spettacolare foto di Marcello Chiodino @marcellochiodinoCala Goloritzè, Baunei, in una spettacolare foto di Marcello Chiodino @marcellochiodino

Cala Goloritzè, Baunei. Foto è di Florinda Spano @flory_spanoCala Goloritzè, Baunei. Questa foto è di Florinda Spano @flory_spano

Cala Goloritzè, Baunei. Foto è di Gian Marco Leoni @marklionsCala Goloritzè, Baunei. Questa foto è di Gian Marco Leoni @marklions

Cala Connari, isola di Spargi. Foto è di Mauro Coppadoro @maurocop65lmdCala Connari, isola di Spargi. Questa foto è di Mauro Coppadoro @maurocop65lmd

La Maddalena. Foto è stata scattata a Capocchia du purpu da Giuseppe Chironi @giuseppe_chironi
La Maddalena. Questa foto è stata scattata a Capocchia du purpu da Giuseppe Chironi @giuseppe_chironi

La Sardegna è risultata quest’anno la regione più premiata con ben 5 comprensori a 5 vele: dalle terre della Baronia di Posada e Siniscola, all’area più a nord che comprende la Gallura e il Parco Nazionale dell’Arcipelago della Maddalena; e poi più a sud dal comprensorio di Baunei e lungo il litorale di Chia per arrivare alla costa occidentale, lungo il litorale della Planargia, che comprende il Comune di Bosa.

Le foto di questa gallery sono state pubblicate su Instagram con l’hashtag #lanuovasardegna e quasi tutte sono state rilanciate negli ultimi mesi sul nostro account @lanuovasardegna

(a cura di Federico Spano)

Fonte e articoli: http://lanuovasardegna.gelocal.it/sassari/foto-e-video/2017/06/16/fotogalleria/sardegna-regina-dell-estate-20017-ecco-le-spiagge-piu-belle-per-la-guida-blu-1.15496780#1

1 Maggio 2016 – Giornata di lutto


13015247_10206406403895238_4855248877164437361_n[1]

Più valore al Lavoro. Contrattazione Occupazione Pensioni

images[2]

big[1]

La Festa del lavoro o Festa dei lavoratori viene celebrata il 1º maggio di ogni anno in molti Paesi del mondo per ricordare l’impegno del movimento sindacale e i traguardi raggiunti dai lavoratori in campo economico e sociale.

La festa ricorda le battaglie operaie, in particolare quelle volte alla conquista di un diritto ben preciso: l’orario di lavoro quotidiano fissato in otto ore (in Italia con il r.d.l. n. 692/1923). Tali battaglie portarono alla promulgazione di una legge che fu approvata nel 1867 nell’Illinois (USA). La Prima Internazionale richiese poi che legislazioni simili fossero introdotte anche in Europa.

La data del primo maggio ricorda gli incidenti, nei primi giorni di maggio del 1886, durante la rivolta di Haymarket, Chicago. La polizia sparò sui lavoratori in sciopero davanti alla fabbrica di macchine agricole McCormick. Per protesta gli anarchici organizzarono una manifestazione a Haymarket square, la piazza del mercato delle macchine agricole. Ci furono scontri con la polizia che sparò di nuovo. Nel novembre del 1887 12 persone, operai, sindacalisti e anarchici furono impiccato per le manifestazioni dell’anno precedente.


1 MAGGIO FESTA DEI LAVORATORI – MOVIMENTI E LOTTA OPERAIA ANNI 70′