Cesano Boscone – Cronaca & attualità ecc.


Cesano Boscone, 23 giugno 2021

Sottoscritti due documenti che impegnano l’amministrazione nella tutela dei dipendenti delle aziende che lavorano per il Comune e nella promozione di iniziative che aiutino la ripresa economica della città

Tutelare il lavoro e i lavoratori. Sono questi gli obiettivi di due protocolli sottoscritti questa mattina dal sindaco di Cesano Boscone, Simone Negri, e dai rappresentanti sindacali di Cgil, Cisl, Uil e sindacato dei pensionati. Il primo accende i riflettori sulla “qualità e tutela del lavoro negli appalti” banditi dal comune il secondo punta su “ripresa e viluppo economico” del territorio.

Che cosa significano nella sostanza e quali novità introducono i due documenti? Quello sul lavoro è costituito da sette punti e impegna l’amministrazione di Cesano a rispettare i tempi di pagamento dei lavori pubblici nei servizi e nelle forniture. Impegna inoltre a utilizzare nell’affidamento di qualunque tipo di appalto il criterio “dell’offerta economicamente più vantaggiosa” abbandonando di fatto le gare al “massimo ribasso” che sono quasi sempre sinonimo di stipendi inadeguati a chi poi effettivamente svolge il lavoro commissionato.

Con il secondo documento sottoscritto, Comune e sindacati hanno aperto una finestra e si sono impegnati a interveniresulle fragilità del territorio accentuate dalla crisi pandemica” e hanno individuato una serie di iniziative sulla sanità, sui servizi sociali, sulla formazione, sulla digitalizzazione e sulla tutela del lavoro, che potrebbero essere finanziati con i fondi del Recovery Plan che arriveranno a in città.

Quello di Cesano è il primo esperimento, escluso Milano, della firma di un accordo di questo tipo in tutta l’area della Città metropolitana Milanese. “Una scelta non scontata – ha detto Negri durante la conferenza stampa tenutasi questa mattina. “Con questo accordo – ha proseguito – abbiamo assunto l’impegno a tutelare tutti i dipendenti delle aziende che lavorano per il comune (più del doppio degli stessi dipendenti pubblici) e alzare il livello delle loro tutele”. Il protocollo diventerà quindi parte integrante di tutte le gare di appalto che il comune di Cesano bandirà, a partire da oggi.

Per Melissa Oliviero della Cgil, “Amministratori e sindacati hanno una grande sfida da affrontare: come governare lo sviluppo e far ripartire il tessuto produttivo del territorio riducendo le disuguaglianze sociali”. Il documento contiene una clausola: chiede a tutti coloro che partecipano alle gare comunali di garantire, una volta finito il lavoro oggetto dell’appalto, la continuità occupazionale. C’è anche un meccanismo che premia le aziende: ottengono un punteggio tecnico maggiore se garantiscono condizioni economiche più favorevoli ai propri lavoratori.

Eros Ranzoni, della Cisl, ha sottolineato l’importanza dell’impegno del comune di rispettare i termini dei pagamenti, perché questo significa rispetto delle scadenze per il pagamento degli stipendi da parte delle imprese appaltatrici, con ricadute tangibili su tutto il territorio. Per Rosalba Cicero, del sindacato pensionati, “Non si esce dalla pandemia come ci si è entrati. Cesano si è fatta carico dei punti deboli del territorio e ha l’occasione di rilanciare uno sviluppo sostenibile che metta al centro le persone.

In quest’ambito massima attenzione sarà dedicata alle fragilità e alle povertà. Non solo. Il comune promuoverà progetti che accompagnino la transizione digitale senza far mancare supporto alle persone che non ci riescono perché c’è il rischio di escludere un’ampia fetta di popolazione. “Non possiamo lasciare indietro nessuno – ha concluso Negri -. Le risorse europee potrebbero permettere un nuovo modello di sviluppo e di redistribuzione delle risorse. Sono un’occasione per ridurre le diseguaglianze”.

______________________________________________________

Cesano Boscone, 28 maggio 2021

articolo: https://pocketnews.it/cesano-litigano-per-futili-motivi-62enne-ricoverato-in-codice-giallo-al-san-carlo/?fbclid=IwAR3X9C0MgxUPGy7iwY_fzb3DaVgbCtEmzrKmxHiQs-zVVvoKrOdIW4i1H1k

L’aggressione è avvenuta ieri sera in via Roma dove un 30enne ha picchiato l’anziano provocandogli vari traumi

Secondo le testimonianze raccolta dai carabinieri, le lite è scoppiata per futili motivi. Fatto sta che ieri sera poco dopo le 20 e 30, in via Roma all’altezza del numero 83 le grida di passanti e testimoni si sono levate alte: un ragazzo di poco più di 30 anni stava picchiando un 60enne colpendolo con pugni e calci.

I colpi hanno fatto cadere l’anziano sull’asfalto. Scattato l’allarme sul posto è intervenuta una pattuglia di carabinieri. L’uomo è stato soccorso e trasportato a gran velocità all’ospedale San Carlo, a Milano, dove è stato ricoverato in codice giallo. Per fortuna i suoi traumi si sono rivelati non gravi e più tardi il codice da giallo è stato trasformato in verde. I carabinieri intanto stanno indagando per chiarire le dinamiche dell’aggressione e le responsabilità dei protagonisti.

____________________________________________________

Cesano Boscone, 21 maggio 2021

____________________________________________________

Comune di Cesano Boscone

Milano, 18 maggio 2021

Comune di Cesano Boscone

Cesano Boscone, 11 maggio 2021

Comune di Cesano Boscone

BILANCIO DI PREVISIONE: LE PAROLE DEL SINDACO NEGRI
✅ Approvato, nel Consiglio comunale dello scorso aprile, il bilancio di previsione per gli anni 2021-2023.
Per il Sindaco Simone Negri si tratta di un bilancio chiave di questo mandato, che lascia la tassazione invariata, garantisce alle cittadine e ai cittadini gli stessi servizi e disegna la Cesano post pandemia.
Filo conduttore di tutto il documento è la sostenibilità, che delinea la mobilità e lo sviluppo della città del domani.
📍Nella cornice del quartiere Tessera, il Sindaco traccia i principali obiettivi e le opere di questo bilancio.

____________________________________________________________________________________________________

Comune di Cesano Boscone

Cesano Boscone, 10 maggio 2021

ADEGUAMENTO IMPIANTI DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA

Sono partiti oggi, lunedì 10 maggio, i lavori di scavo sulla via XXV Aprile (lato lampioni) che permetteranno la posa di nuovi cavi elettrici. I divieti di sosta sono previsti in corrispondenza dell’area di cantiere e solo nelle ore diurne.Successivamente verranno adeguati gli impianti di illuminazione pubblica con nuovi interventi in via Italia, Turati e nel tratto di via Roma compreso tra via Dante a via Vespucci.

____________________________________________________________________________________________________

Simone Negri – Sindaco di Cesano Boscone

Cesano Boscone, 10 maggio 2021

 In via Gramsci hanno preso fuoco 3 auto. Sembrerebbe che a determinare tale situazione siano stati dei “pioppini” bruciati. O meglio, qualora fosse confermato, i responsabili sarebbero i deficienti che si divertono a dar fuoco ai pioppini. Già nella giornata di sabato è stato spento un incendio presso l’area della piscina causato dalla stessa idiozia. Non credo ci siano molti commenti da fare

____________________________________________________________________________________________________

Cesano Boscone, 09 maggio 2021

____________________________________________________________________________________________________

Cesano Boscone 06 maggio 2021

IL CRISTALLO RIPARTE DA NOMADLAND – Ripartiva oggi il Cristallo e mi sembrava giusto un passaggio. Non è stato un grande sforzo a dire il vero perchè ho potuto assistere a un film significativo: Nomadland.Ve lo consiglio perchè sicuramente fa riflettere e, al di là della vicenda esistenziale che racconta, credo sia un’allegoria della fine del mito americano.La strada, il viaggio non più visti come la speranza, la ribellione, il sogno ma come una forma di sopravvivenza e rassegnazione di persone di mezza età colpite dalla crisi del 2007-2009 in fuga forzata dal sistema senza trovare mai un abbrivio. Anime in pena senza speranze che si spostano in un panorama desolato ed arido, tra un lavoro stagionale e l’altro.Per questo mi ritrovo molto in questa recensione de Il Riformista.

____________________________________________________________________________________________________

Domenica 02 maggio 2021

Potrebbe essere un'immagine raffigurante una o più persone, persone in piedi e il seguente testo "Comune di Cesano Boscone CHIEDI AIUTO, CHIAMA L' 800 049 722 OPPURE IL 1522 FERMIAMO INSIEME LA VIOLENZA CONTRO LE DONNE R NON SEI SOLA"
Comune di Cesano Boscone
 
#NONSEISOLA

💟 Se sei vittima di violenza, chiedi aiuto.
📞 Chiama l’800049722 oppure il 1522.
📧 centroantiviolenza@fondazionesomaschi.it

🟣 In Italia una donna su tre, nel corso della propria vita, ha subìto una qualche forma di violenza fisica o psicologica.

🚺 Nei primi tre mesi del 2021 il Centro antiviolenza “La stanza dello scirocco” di Corsico e lo sportello decentrato di Assago, gestiti dalla Fondazione Padri Somaschi, hanno ricevuto richiesta di aiuto da 21 donne.
Le principali motivazioni sono state violenza fisica e psicologica, a seguire violenza sessuale, violenza economica, stalking e violenza assistita.
Nel 70% dei casi si è trattato di donne italiane e nella stragrande maggioranza l’autore della violenza è il marito, l’ex marito o l’ex fidanzato e l’età media è di 45 anni
.

🤝🏼 Il centro ha fornito consulenza legale, ha attivato percorsi di supporto psicologico, anche online, e di protezione in casa rifugio.

🗣️ “I numeri della violenza di genere non sono, purtroppo, solo quelli di cui leggiamo sui giornali o nelle statistiche – afferma l’assessora Ilaria Ravasi – perché esistono tante zone d’ombra, un sommerso che riguarda episodi troppo spesso non denunciati per vergogna o paura.
A queste donne voglio dire che non sono sole e voglio invitarle, alla prima avvisaglia, a chiedere aiuto.
E ci tengo
– conclude – a ringraziare tutte le operatrici e le volontarie impegnate nel contrasto a questa terribile piaga, che hanno continuato ad offrire aiuto anche durante la pandemia, con le difficoltà create dal Covid ma anche con le maggiori richieste di sostegno, generate dalla convivenza obbligata con il proprio partner o convivente violento“.

💟 Se sei vittima di violenza, chiedi aiuto.
📞 Chiama l’ 800049722 oppure il 1522.
📧 centroantiviolenza@fondazionesomaschi.it

____________________________________________________________________________________________________

Venerdì 30 aprile 2021

Primo weekend con la riapertura di cinema, musei e teatri

articolo: https://pocketnews.it/primo-weekend-con-la-riapertura-di-cinema-musei-e-teatri/?fbclid=IwAR1v3N_A4p-uRAa45u4DDCvXpHcwy2KDv3D0wmBe_Yo_O_heVFpFLTRuGNk

Al Cristallo arriva “Nomadland” il film che ha vinto l’ Oscar 2021, a Rozzano luci spente del Fellini in attesa di un nuovo gestore. A Buccinasco va in scena “Like” di Laura Negretti

Dopo un lunghissimo periodo di ‘chiusura forzata’, si avvicina il primo week end con l’apertura, seppur ridotta, di cinema, musei e teatri. Al Cristallo di Cesano Boscone arrivano (dal 6 maggio) i film che hanno vinto gli Oscar, a Rozzano luci spente del Fellini in attesa di un nuovo gestore. A Buccinasco, all’Auditorium Fagnana va in scena “Like” di Laura Negretti: sul palco saliranno Laura Negretti, Alessandro Quattro e Silvia Ripamonti.

Il film della ripresa della programmazione al Cristallo di Cesano Boscone, in calendario per giovedì 6 maggio è “Nomadland” di Chloé Zhao. Già Leone d’Oro all’ultimo Festival di Venezia, ha vinto tre Oscar 2021: per il miglior film, per la miglior attrice protagonista (Frances McDormand) e per la miglior regia.

Nel dettaglio: giovedì 6 e venerdì 7 maggio, proiezioni alle 16.30 e 19; sabato 8 e domenica 9 maggio, proiezioni alle 16 e 18.30. Non sono previsti intervalli durante le proiezioni, non sarà possibile accedere al bar. Tutti gli spettatori sono tenuti al rispetto delle normative vigenti.

Cinema, teatri e musei hanno vissuto l’ultimo anno con grande sofferenza e la riapertura è stata accolta da gestori e spettatori con grande entusiasmo. Certo ci sono ancora delle criticità, ma intanto si ricomincia. Generalmente l’accesso degli spettatori è limitato nell’ordine del 50% dei posti a sedere ed è necessario la prenotazione.

Certo, il coprifuoco delle 22 impedisce un’efficace programmazione serale, ed è per questo che è necessario ripensare alle modalità di utilizzo, ripensando e riprogettando il cartellone, abbandonando gli schemi tradizionali e consolidati. Si dovrà quindi rispondere ai nuovi canoni, per esempio proponendo spettacoli più brevi per quanto riguarda i teatri magari cominciando nel pomeriggio. Però intanto, si va in scena.

____________________________________________________________________________________________________

Giovedì 29 aprile 2021

APPROVATO IL PROGETTO DEFINITIVO PER LA PISCINA, NEGRI: OGGI SI ARCHIVIA UN CAPITOLO E SE NE APRE UNO NUOVO

articolo: https://www.mi-lorenteggio.com/2021/04/29/cesano-approvato-il-progetto-definitivo-per-la-piscina-negri-oggi-si-archivia-un-capitolo-e-se-ne-apre-uno-nuovo/135655/

(mi-lorenteggio.com) Cesano Boscone, 29 aprile 2021. Il 2021 sarà l’anno dell’avvio del cantiere della piscina di via Cascina Nuova. È arrivata oggi, dalla Giunta, l’approvazione al progetto definitivo. Il prossimo step prevede la presentazione, da parte della cordata di imprenditori vincitrice del bandodi gara, del progetto esecutivo che darà il là, entro la fine del 2022, alla realizzazionedi un nuovo impianto natatorio. Tramite una procedura di partenariato pubblico privato si è giunti alla firma della convenzione, secondo la quale all’operatore spetta, oltre al completamento dell’opera, la gestione e la manutenzione della struttura per vent’anni. I lavori, che partiranno entro l’estate, prevedono la demolizione dell’attuale impianto e la ricostruzione ex novo di una struttura coperta, localizzata nell’area dell’attuale edificio, che comprenderà una vasca a otto corsie omologabile dalla Federazione Italiana Nuoto, una polifunzionale utilizzabile per i corsi di nuoto e una di dimensioni più piccole con funzioni ricreative per i piccoli utenti e per il fitness.In più, si procederà alla riqualificazione delle vasche esterne, rivedendo forme e profondità, e alla creazione del solarium, di una piccola zona spiaggia e per il divertimento dei più piccoli di uno spray park

Qualche tempo fa – dichiara il sindacoSimone Negri – avevo definito la questionedella piscina una macumba che incombeva su Cesano. Ci si è aggiunto anche il Covid, che chiaramente ha complicato la procedura in tutti gli step, causando un ulteriore aggravio di tempo in fase istruttoria. Però, finalmente, cominciamo a toccare con mano la soddisfazione di aver ribaltato le sorti di questa opera così attesa dai cesanesi, dopo tanti anni. Con la giornata di oggi, infatti, simbolicamente entriamo nella fase di realizzazione della piscina e archiviamo un capitolo gravoso. Non sarà gratis e il Comune assumerà un investimento rilevante che riteniamo però potrà avere effetti molto benefici sulla nostra cittadina, non solo di carattere sportivo, impattando positivamente su un innalzamento qualitativo della vita nel nostro paese. 

Lo schema del leasing ci consente anche – prosegue il Sindaco – una copertura dai rischi e dal punto di vista finanziario fornisce delle certezze, perché il Comune comincerà a pagare, anno per anno, quanto dovuto solo ad opera finita e collaudata, insomma a “chiavi in mano”. Oggi mettiamo la parola fine al degrado e chiudiamo una situazione che si trascinava da troppi anni. Presto le cesanesi e i cesanesi potranno finalmente utilizzare un servizio nel loro comune, senza essere costretti a recarsi altrove, con la prospettiva che questa nuova opera sia immersa nella cornice del Parco dello Sport, altro ambizioso progetto su cui stiamo lavorando

____________________________________________________________________________________________________

22 aprile 2021

VACCINI: DALLE ORE 23 DEL 22 APRILE PRENOTAZIONI PER LA FASCIA 60-64 ANNI

Dalle ore 23 di oggi, giovedì 22 aprile, anche le persone tra i 60 e i 64 anni di età potranno prenotare la vaccinazione anti-covid19.
Rimane sempre attiva la possibilità di prenotazione per le altre categorie già in corso.

Prenotazione online sul portale
💻 www.prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it

____________________________________________________________________________________________________

Lunedì 12 aprile 2021

VACCINATEVI. APPENA POTRETE

Sto sentendo di tante persone che stanno mettendo in dubbio la possibilità di vaccinarsi perché timorose che gli venga inoculato il vaccino Astrazeneca.

Comprendo queste paure, soprattutto per via della cattiva informazione che è stata fatta rispetto a questo vaccino (anche quando le stesse autorità sanitarie sostenevano che non avesse gli effetti collaterali di cui poi si è saputo). E’ evidente che una comunicazione così altalenante e discordante abbia causato tanti danni.

Dobbiamo però farci aiutare dai numeri.

Stando a quanto affermato dal professor Remuzzi, in Italia su 2 milioni di dosi di Astrazeneca somministrate le morti sospette legate al vaccino sarebbero 10. Parliamo quindi dello 0,0005% di possibilità di morire a seguito del vaccino.

Il consiglio Superiore della Sanità parla di 86 casi di eventi trombotici su 25 milioni di vaccinati a livello mondiale, con una percentuale di rischio ancora più bassa (0,00034%).

Stiamo cioè parlando di 1 caso ogni 2-300.000 persone.

Serio. Esiste – a differenza di quanto precedentemente affermato – ma è estremamente limitato.

Ci servono termini di paragone. In diversi contesti, ad esempio, si riportano le frequenze degli effetti collaterali della pillola anticoncezionale e dell’aspirina: nel primo caso si parla addirittura di 4 casi su 10.000 persone (quindi 1 caso su 2.500 donne).

Senza andare troppo lontani basta paragonare il rischio di morte legato al vaccino in Italia (minore di 1 su 200.000) con quello legato al Covid: essendo morte 114.000 persone nel nostro Paese, risulta che lo 0,19% degli italiani è mancato per questo virus. Parliamo cioè di 1 su 525 (ad oggi).

Rinunciare alla vaccinazione per paura degli effetti collaterali del virus è sbagliato.

Molti sono disposti a mettersi in coda in attesa di un altro vaccino. Credo che non sia una scelta saggia: se tutti ragionassimo così, stando l’attuale fornitura di vaccini, raggiungeremmo l’immunità di gregge nel 2024 – in Gran Bretagna ci sono arrivati oggi soprattutto grazie ad Astra Zeneca – e non potremmo tornare alla nostra agognata vita normale almeno per un paio di anni. E anche per i singoli rappresenta un azzardo: non dimenticatevi che da qui a quando vi vaccineranno rischiate comunque, con la probabilità sopra illustrata, di contrarre il virus e di patirne gli effetti. Per questo meglio non ritardare. Neanche di un giorno.

Immagino l’apprensione, ma appena potrete, fatevi vaccinare. Semmai il consiglio che mi sento di darvi è di parlare di qualsiasi dubbio o problematica (ci sono anche tanti malati) con i medici, a partire da quello di famiglia fino a chi vi troverete di fronte nella sede vaccinale. Confrontatevi, fatevi spiegare (ed eventualmente rassicurare). Farsi bloccare dalla paura è solo un favore fatto al virus. E non possiamo permetterci il rischio di perdere (ulteriore) tempo. 

____________________________________________________________________________________________________

Sabato 10 aprile 2021 

Giovedì 08 aprile 2021 

Mercoledì 07 aprile 2021

Giovedì 01  aprile 2021

Mercoledì 31 marzo 2021

martedì 23 marzo 2021

https://vaccinazionicovid.servizirl.it

Lunedì 22 marzo 2021

Covid: navette gratuite per gli anziani che devono vaccinarsi

articolo: https://www.pocketnews.it/covid-navette-gratuite-per-gli-anziani-che-devono-vaccinarsi/?fbclid=IwAR3aiUUoBqb82QLdfkxjhPlolDnZPWd8cG-LzxFT_3tA6ky99FzIUHga6dY

Persone anziane, persone sole, persone fragili, disabili. A loro è riservata una iniziativa del Centro diurno Il Naviglio di Corsico, per aiutarli a raggiungere i centri vaccinali della zona, ma non hanno i mezzi per farlo in autonomia.

Da oggi, lunedì 22 marzo, per favorire il corretto svolgimento della campagna vaccinale sul territorio, grazie alla collaborazione con la cooperativa Sant’Andrea Soccorso, la Rsa Il Naviglio di mette a disposizione bus navetta, adibiti anche al trasporto carrozzine, del Centro Diurno Anziani per il trasporto dei cittadini dal proprio domicilio ai Centri Vaccinali e ritorno.

Il servizio, riservato ai residenti di Corsico e dei Comuni limitrofi – Cesano Boscone, Buccinasco e Trezzano – sarà attivo dal lunedì al sabato dalle 10. alle 15 e verrà effettuato da un autista coadiuvato, in caso di necessità, da un accompagnatore.

Domenica 21 marzo 2021

Venerdì 19 marzo 2021

Vaccinazioni: falsa la notizia dell’apertura delle iscrizioni per la fascia 60-79 anni

articolo: https://www.pocketnews.it/vaccinazioni-falsa-la-notizia-dellapertura-delle-iscrizioni-per-la-fascia-60-79-anni/?fbclid=IwAR0N9sd3zfmFqL6LFX1H_oLjitfKxgnf4ZCDJpRG3eB267kELWPzRFJbEH0

La fake circola da qualche ora ma è totalmente falsa. Riguarda l’apertura delle iscrizioni per le vaccinazioni della fascia di età compresa tra i 60 e i 79 anni. Non c’è nulla di vero. La smentita è arrivata dall’agenzia di informazione della Regione Lombardia.

“Non appena sarà possibile prenotare la vaccinazione anche per tutte le categorie attualmente non comprese nella programmazione del ministero della Salute – scritto in un comunicato – , lo comunicheremo su tutti i canali ufficiali della Regione Lombardia. Aiutateci a diffondere questo messaggio”.


Mercoledì 17 marzo 2021
Come sapete, anche Casa di Cura Ambrosiana è stata coinvolta nella campagna vaccinale degli over80, con 300 slot settimanali (60 persone al giorno).
In mattinata ho avuto modo di visitare il centro e sono rimasto colpito dalla grande organizzazione, in grado – anche a detta degli operatori presenti – di gestire flussi vaccinali più intensi.
Peccato aver toccato con mano come tra i convocati di oggi – sempre legati al sistema di prenotazione Aria di Regione Lombardia – non ci fosse neanche un cesanese. Nella sede di vaccinale di via Vespucci, invece, nelle liste di ieri su 174 prenotazioni, solo 26 erano di nostri concittadini.
Nelle stesse ore ho ricevuto chiamate, messaggi, mail di diversi cesanesi destinati a Pieve Emanuele per ricevere la prima dose di vaccino.
Come gran parte dei sindaci coinvolti, sto continuamente, e in più sedi, segnalando questo disagio cui sono sottoposti i nostri anziani. Ma il sistema va avanti nello stesso modo, benchè ci sarebbe ancora la possibilità per intervenire e rendere il servizio più confortevole ed efficiente.
Come dice il poeta:
“Voglio trovare un senso
a questa situazione
Anche se questa situazione
un senso non ce l’ha”
INCONTRO “COME NASCE UN MENÙ”

Matedì 16 marzo 2021

Guida senza patente: fermato tenta di aggredire i poliziotti, arrestato 40enne di Rozzan

articolo: https://www.pocketnews.it/guida-senza-patente-fermato-tenta-di-aggredire-i-poliziotti-arrestato-40enne-di-rozzano/?fbclid=IwAR3Qemx58na7luYXU0fO2afKIQ_speeO5JYgwbO8ocpDdh9Aok-pRa59UUQ

Un uomo di 40 anni, residente a Rozzano, è stato arrestato dalla polizia stradale di Como: è accusato di resistenza a pubblico  ufficiale. Contestualmente è stato anche denunciato per i reati di false attestazioni a pubblico ufficiale, rifiuto di sottoporsi ad  accertamento etilometrico e tossicologico e guida senza patente.

L’arresto è avvenuto nella serata di sabato scorso, quando una pattuglia della polizia stradale di Como, mentre stava  percorrendo la carreggiata Sud dell’Autostrada A9, nel territorio del  Comune di Turate, ha controllato un’auto condotta da un italiano di 40 anni residente a Rozzano.

Il conducente dell’auto, dopo aver dichiarato di essere totalmente  sprovvisto di documenti, ha fornito agli operanti generalità, che si  sono successivamente rivelate false. Mentre gli agenti stavano  espletando gli accertamenti di rito, l’uomo è improvvisante sceso dall’auto e ha iniziato a inveire contro di loro, mostrandosi in evidente stato di alterazione psico-fisica.

I poliziotti, a quel punto, lo hanno invitato a sottoporsi al test etilometrico e tossicologico, ma l’uomo ha rifiutato. Poi ha detto di  volersi recare a piedi a Rozzano, minacciando di tornare a casa correndo al centro dell’autostrada. Sembrava – a detta dei presenti – un folle incontrollabile.

Sul posto è intervenuta anche una pattuglia della  polizia stradale di Busto Arsizio, ma l’uomo  ha ripetutamente  minacciato gli agenti e ha tentato più volte di colpirli con calci e pugni. Dopo averne placato i bollenti spiriti, i poliziotti lo hanno condotto negli uffici della centrale di Como, dove è stato necessario anche l’aiuto del personale della squadra volanti della Questura per contenerne l’aggressività.

Regione Lombardia: zona rossa per incapacità
Dopo la catastrofica gestione dell’emergenza che ha fatto della Lombardia una delle aree del mondo con il più alto tasso di casi e di decessi per 100.000 abitanti, in particolare per il personale sanitario, i medici di base e gli ospiti delle RSA, anche nella gestione del piano vaccinale il tampone di Regione Lombardia si conferma positivo per inaffidabilità
Intervengono:
Delfina Colombo – ACLI Milano
Maso Notarianni – ARCI Milano
Monica Vangi – CGIL Lombardia
Fabio Pizzul – Consigliere regionale Partito Democratico

Domenica 14 marzo 2021

Sabato 13 marzo 2021

Venerdì 12 marzo 2021

Mercoledì 10 marzo 2021

Cesano: l’Alessandrini e il Leonardo da Vinci si aggiudicano un premio da 50.000 euro

La vittoria grazie a un progetto che punta a promuovere un uso consapevole degli strumenti digitali e dei social network

Al concorso hanno partecipato centinaia di scuole. Poche hanno tagliato il traguardo e si sono aggiudicati i premi messi in palio dal Ministero dell’Istruzione. Due istituti di Cesano Boscone hanno vincto 50mila euro, una somma con la quale si possono fare molte cose.

Il progetto si chiama “Educazione alla cittadinanza all’epoca dei social network: un uso consapevole e condiviso del digitale” ed è stato elaborato dagli istituti comprensivi, Alessandrini e Leonardo Da Vinci, insieme allo studio Periplo. L’obiettivo? Il contrasto alla povertà educativa.

Entrando nello specifico, il progetto coinvolgerà famiglie e alunni di tre classi quinte primarie e tre classi prime secondarie di primo grado dei due istituti. Tutti insieme affronteranno “il tema del riconoscimento e della tutela del patrimonio”, al fine di promuovere un uso consapevole degli strumenti digitali e dei social network.

L’obiettivo è incidere nel tessuto sociale nel quale sono inserite le scuole, approfondire problematiche quali la relazione fra i ragazzi, l’isolamento, la difficoltà a condividere le regole di una convivenza democratica e di assunzione di responsabilità nei confronti del bene comune.

Si tratta di disagi che si sono amplificati a causa della pandemia generata dal Covid 19, durante la quale sono emerse con ancora più evidenza le fragilità già esistenti, i conflitti, le differenze sociali. Parte integrante del progetto sarà riservato ai genitori. L’obbiettivo in quest’ambito è contribuire allo sviluppo di una rete di supporto con figure educative di riferimento e sviluppare un ambiente familiare consapevole e positivo.

“Come amministrazione siamo molto orgogliosi di questo risultato –  ha commentato il Sindaco Simone Negri – e ci tengo a fare i miei complimenti ai due istituti scolastici per aver presentato un progetto così valido. Il mondo della scuola, nonostante le enormi difficoltà che sta attraversando, si è messo in gioco per raggiungere un obiettivo per nulla scontato e davvero molto importante per i nostri ragazzi e ragazze”.

La presentazione del progetto alle famiglie e ai residenti, presieduta dal sindaco Simone Negri e da un team di esperti di Periplo, si terrà giovedì 11 alle 18 sulla piattaforma GoToMeeting.

lunedì 08 marzo 2021

Domenica 07 marzo 2021 

Venerdì 05 marzpo 2021

Giovedì 04 mazo 2021

Cesano: causa emergenza Covid, il sindaco ordina la chiusura del Parco Pertini

La decisione – ha spiegato Negri in una nota stampa – si è resa necessaria alla luce della situazione epidemiologica particolarmente delicata

L’emergenza Covid si fa sempre più intensa. A tutti i livelli e per ogni dove. Il sindaco di Cesano Boscone, Simone Negri ha appena firmato un’ordinanza che dispone la temporanea chiusura nei fine settimana, a partire dalle 19 di domani venerdì fino alle 8 del lunedì successivo, del Parco Pertini.

di Regione Lombardia, che vieta l’utilizzo di aree attrezzate per gioco e sport all’interno dei parchi, ville e giardini pubblici. Ad eccezione del Pertini, però, gli altri parchi e giardini della città potranno essere frequentati.

Sarà possibile anche svolgere individualmente o, nel caso di minori e persone non autosufficienti, con accompagnatori, attività sportiva o attività motoria, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività.

“La scelta, seppur sofferta – ha spiegato Negri in una nota stampa – si è resa necessaria alla luce della situazione epidemiologica particolarmente delicata e della nuova ordinanza regionale che ci colloca in zona arancione rafforzata a partire da domani. Mi rendo conto che rinunciare al Parco Pertini, valvola di sfogo per tante persone costrette in casa per tutta la settimana, sia un grosso sacrificio, ma bisogna fare il possibile per salvaguardare la salute di chi è più fragile”.

“Ci troviamo ha concluso il sindaco – in una fase molto delicata, alla vigilia di una possibile terza ondata, e molto dipenderà dai comportamenti di ciascuno di noi. Chiedo alle cesanesi e ai cesanesi di tenere alta la guardia e di non mollare proprio ora” . L’ordinanza, con decorrenza a partire dalle 18 di domani venerdì 5 marzo, resterà in vigore fino a lunedì 6 aprile compreso. Per i trasgressori è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria.


Mercoledì 03 mazo 2021

 Raccolta benefica di PC usati 

Potrebbe essere un'immagine raffigurante il seguente testo "RACCOLTA BENEFICA DI PC USATI Hai un computer che non utilizzi più? Partito Democratico di Cesano Boscone e di Opera lo rimetterà a nuovo per regalarlo alle famiglie in difficoltà privilegiando quelle con figli in eta scolare. Dove consegnarli: Via Nazario Sauro 8, Cesano Boscone PD CESANO BOSCONE Pa/Dm Partito Democratico Quando consegnarli: Sabato 13 Marzo dalle15:00 alle 18:00 Domenica 14 Marzo dalle 9:00 alle 12:00 Ritiriamo PC portatili e fissi, monitor, tastiere anche se non più funzionanti. WWW.PDCESANOBOSCONE.COM"

Raccolta benefica di PC usati

Hai un computer fisso o portatile, una tastiera o un monitor che non utilizzi più? I Circoli del Partito Democratico di Cesano Boscone e di Opera li rimetteranno a nuovo per regalarli alle persone in difficoltà economica.
Ritiriamo PC portatili e fissi, monitor, tastiere anche non funzionanti

Dove consegnarli: Via Nazario Sauro 8, Cesano Boscone
Quando: sabato 13 marzo ore 15.00 – 18.00 domenica 14 marzo ore 9.00 – 12.00

VACCINAZIONI OVER80: PERCHE’ QUESTI SPOSTAMENTI? E I VACCINI CHE AVANZANO?

Martedì 02 Marzo 2021

 Servizio del TG Regionale di Rai3 sull’avvio della campagna vaccinale rivolta agli over80 a Cesano Boscone

Servizio TGR Lombardia – 2 marzo 2021 / edizione 14:00

Lunedì 01 Marzo 2021

I sindaci sono la massima autorità sanitaria locale.

Giovedì 25 Febbraio 2021

Simone Negri – Sindaco di Cesano Boscone

Su#vaccini anti-Covid #RegioneLombardia

Mercoledì 24 febbraio 2021

Salta la valvola del calorifero, una classe della scuola Gobetti allagata

articolo: https://giornaledeinavigli.it/cronaca/salta-la-valvola-del-calorifero-una-classe-della-scuola-gobetti-allagata/?fbclid=IwAR1e_7x8HdRvTV-ipMZzj_8UujCrXDB1QE0Pk6SkAHZX0FqcgB4wQfsA6c0

Salta la valvola del calorifero, una classe della scuola Gobetti allagataCesano Boscone, 24 febbraio 2021 – Situazione risolta alla scuola Gobetti, dove questa mattina i piccoli alunni sono stati rimandati a casa ancora prima di entrare a scuola a causa di un allagamento in una porzione della struttura.

L’origine dell’allagamento – Sul posto anche i vigili del fuoco per verificare le condizioni della scuola. Immediato anche il sopralluogo del sindaco Simone Negri e dell’assessore ai Lavori pubblici Marco Pozza che hanno verificato, insieme ai tecnici, la causa della perdita d’acqua rilevata. All’origine c’era la valvola di un termosifone che ha provocato l’allagamento. Nessun grave danno: l’acqua, pochi centimetri secondo i rilievi effettuati, che è passata da un’aula al corridoio fino a una stanzetta, è stata asciugata dalle aule coinvolte e non ha provocato grossi danni ad arredi o strutture.

“Dispiace per il disagio. Al lavoro per ulteriori verifiche”. – Gli alunni dell’aula più interessata dall’allagamento sono stati trasferiti in un’altra classe libera, per consentire ai tecnici di effettuare tutti i rilievi necessari. Gli accertamenti proseguiranno anche nelle prossime ore. “I tecnici sono intervenuti per individuare la perdita – spiegano sindaco e assessore –, per fortuna nulla di grave, i bambini sono potuti rientrare a scuola nel giro di un paio di ore. Dispiace per il disagio. Nelle prossime ore saremo al lavoro per ulteriori verifiche”.

Martedì 23 Febbraio 2021

Regione Lombardia
23 febbraio alle ore 18:43  
· 

#Covid19
🟠 Ordinanza regionale n. 705 del 23 febbraio 2021
Per poter contenere specifici cluster epidemiologici, dal 23 febbraio al 2 marzo scatterà una FASCIA ARANCIONE RINFORZATA nei seguenti territori:

➡ Tutta la provincia di Brescia compreso il comune di Castrezzato
➡ I comuni di Viadanica, Predore, Adrara San Martino, Sarnico, Villongo, Castelli Calepio, Credaro e Gandosso in provincia di Bergamo
➡ Soncino in provincia di Cremona

Incontro 21 febbraio 2021

La nuova legge sanitaria della Regione Lombardia, dopo la bocciatura del Governo della legge n°23/2015

21 febbraio 2021


Carenza Medici di Medicina Generale: la Fotografia del Momento

https://www.facebook.com/groups/773428906192538/permalink/1633104800224940/

Venerdì 19 Febbraio 2020

Nel corso della recente assemblea dei sindaci del ASST Rhodense è stato affrontato il tema spinoso della mancanza dei medici di medicina generale (MMG) nel nostro territorio.

A marzo 2021 verrà effettuato un nuovo rilievo dei cosiddetti “ambiti carenti”, misurando la disponibilità dei     medici considerando uno standard di 1 ogni 1.300 residenti e tenendo conto dei pensionamenti entro il 31/12/2021.

A fine 2020, su 286 posti pubblicati nell’ATS Città di Milano (su circa 2.000 medici) sono stati conferiti solo 126 incarichi, di cui molti legati a medici ancora in formazione. Di fatto i nuovi MMG non sono sufficienti per sostituire neanche i cessati, che lo scorso anno sono stati 181.

Oltre alla crisi della filiera, dalla formazione all’ingresso nello studio, pare aver inciso notevolmente la pandemia che ha visto anticipare il pensionamento di molti medici.

Stando a quanto ci è stato riferito, però, per i prossimi mesi ci dovrebbero essere notizie confortanti: stanno aumentando gli inserimenti, è aumentato il numero di studenti del corso di formazione (forse mettendo a disposizione più borse…) e, soprattutto, sono stati coperti diversi posti su Milano.In altri termini, in massima parte i nuovi medici entrati in servizio recentemente hanno scelto massicciamente Milano, lasciando ulteriormente sguarnito il resto della Città Metropolitana. Ora che i posti nel capoluogo si sono esauriti, probabilmente, riusciremo ad avere più medici anche nella povera provincia.

E’ chiaro che senza una regia pubblica questo fenomeno rischia di defragare, peggiorando il complesso quadro delle disuguaglianze sociali con un sempre più disuguale accesso alle cure mediche. 

Proprio in virtù di questo, diversi sindaci – io incluso per la questione del quartier Tessera – abbiamo chiesto ad ASST di considerare la collaborazione delle amministrazioni comunali per il reperimento di spazi a canoni moderati da mettere a disposizione dei MMG. Da parte di ASST sarebbe auspicabile un maggior supporto a quei medici che decidano di andare nelle aree più svantaggiate.
Su questa piccola richiesta di collaborazione, a mio parere, dovrebbe ripartire il ridisegno della sanità nei territori.


15 febbraio 2021

PRENOTAZIONE VACCINO PER OVER 80 IN COMUNE

L’Amministrazione comunale mette a disposizione due postazioni (in via Vespucci e in via Turati) per aiutare le persone con più di 80 anni (anche i nati nel 1941) a effettuare la registrazione al portale di Regione Lombardia per la prenotazione del vaccino anti Covid-19.

È sufficiente chiamare da lunedì 22 febbraio il n. 02 48694 522 dalle 14.30 alle 18.30, dal lunedì al venerdì.

Verrà indicato il giorno, l’orario e la sede presso cui prenotare il vaccino.

È necessario, poi, presentarsi con la tessera sanitaria e il telefono cellulare attivo.

Come registrarsi alla campagna vaccinale anti Covid-19
Vaccinazione anti Covid-19 per over 80 | Il videomessaggio di Letizia Moratti

Vaccinazioni anticovid, il sindaco Negri ne parla al mercato comunale

articolo: https://www.pocketnews.it/vaccinazioni-anticovid-il-sindaco-negri-ne-parla-al-mercato-comunale/?fbclid=IwAR2DUIXQv2pWEpHaYqPU97NVwEXG60KxdaHMpoqLBwVyt_vHsrUQH37Ei-g

“Questa mattina,– ha dichiarato il primo cittadino di Cesano Boscone – ci siamo resi conto di come siano ancora in tanti a non conoscere le modalità per vaccinarsi“…

Cesano Boscone, il Sindaco Negri al mercato per favorire la vaccinazione degli anziani

Vaccinazioni anticovid. Per spiegare meglio le procedure da seguire, soprattutto da parte degli over 80 per cui è pronta la campagna, questa mattina il sindaco Simone Negri, il vice sindaco Salvatore Gattuso e l’assessore Ilaria Ravasi, si sono intrattenuti con i frequentatori del mercato di piazza Falcone per spiegare loro tutti i “misteri” sulla campagna vaccinale anti-Covid, e sui servizi messi a disposizione del Comune per supportare chiunque ne abbia bisogno, per la prenotazione sul portale dedicato di Regione Lombardia.

“Questa mattina, incontrando le cittadine e i cittadini – ha dichiarato il sindaco Negri – ci siamo resi conto di come siano ancora in tanti a non conoscere le modalità del processo di vaccinazione. La nostra presenza al mercato è stata perciò utile a soddisfare, ci auguriamo almeno in parte, le tante domande e richieste di chiarimento da parte dei cesanesi

I tre amministratori hanno distribuito un volantino con le informazioni utili su come aderire alla vaccinazione contro il Covid-19 e sulla procedura da seguire per rivolgersi all’amministrazione comunale che, insieme ai volontari della Protezione civile, offrirà supporto per la registrazione al sito regionale. I residenti, a partire da lunedì 22, potranno infatti contattare il numero 02.48694522 e ricevere l’appuntamento, orario e sede, presso cui recarsi – muniti di tessera sanitaria e un numero di cellulare – per essere assistiti nella prenotazione sulla piattaforma www.vaccinazionicovid.servizirl.it.

“Abbiamo voluto supportare la campagna informativa di Regione Lombardia e rassicurare i residenti sul fatto che abbiamo già messo a disposizione di Ats la palestra di via Vespucci come sede vaccinale per il nostro comune. Un piccolo sforzo, quello di stamattina, ma significativo e concreto nel dare risposte alla cittadinanza. Adesso l’auspicio è che le vaccinazioni partano a stretto giro” – ha concluso Negri.

https://www.facebook.com/groups/773428906192538/

VACCINI OVER 80, IL COMUNE DI CESANO BOSCONE METTE A DISPOSIZIONE STRUTTURE E PERSONALE PER LE PRENOTAZIONI

Nell’ambito delle vaccinazioni rivolte alla popolazione over 80 (compresi i nati nel 1941), l’amministrazione comunale, in collaborazione con la Protezione Civile, metterà a disposizione personale e strutture (una in via Vespucci e l’altra presso il quartiere Tessera) a supporto delle cittadine e dei cittadini che vorranno prenotare il vaccino.

Da oggi, infatti, è entrata in funzione la piattaforma regionale che consente di inserire i dati da parte di chi intende sottoporsi, fra gli over 80, alla vaccinazione contro il Covid-19.

I nostri anziani, che sono la categoria che ha pagato un prezzo altissimo di questa pandemia, aspettano la somministrazione del vaccino con grande speranza. Ma siccome c’è il rischio che molti di loro ne restino esclusi a causa di oggettive difficoltà tecnologiche, ci siamo attivati per rendere la prenotazione il più agile e semplice possibile. Per questo personale del Comune e della Protezione civile sarà a disposizione dei nonni e dei loro familiari, per consentire la prenotazione al vaccino. Nessuno verrà lasciato solo” – dichiara il sindaco Simone Negri.

In vista della vaccinazione vera e propria che partirà giovedì, abbiamo messo a disposizione di Regione e ATS la palestra di via Vespucci, quale sede vaccinale, e rimaniamo in attesa delle loro valutazioni. Riteniamo sia essenziale, per i nostri anziani, soprattutto pe quelli con difficoltà di deambulazione, poter contare su una struttura in loco ed evitare spostamenti in altri Comuni” – afferma il vicesindaco Salvatore Gattuso.

Al fine di permettere una massiccia adesione ai vaccini, l’amministrazione comunale avvierà una campagna informativa per comunicare ai cittadini la possibilità di recarsi in sedi dedicate dove effettuare la prenotazione. Oltre alla distribuzione di volantini, il Comune invierà una lettera a casa di ciascun cittadino e cittadina, dagli 80 anni in su; mentre il Sindaco informerà personalmente la cittadinanza recandosi al mercato di piazza Falcone nella mattinata di mercoledì 17 febbraio.



Nel Consiglio Comunale del 9/2/2021 i consiglieri di Fratelli d’Italia hanno presentato un’interrogazione sul servizio di refezione scolastica: ecco la mia risposta su come si svolge il monitoraggio della qualità del servizio.

10 febbraio 2021

ATTESTATO DI RICONOSCENZA A TUTTO IL CORPO DI POLIZIA LOCALE

È stato il Sindaco Alfredo Simone Negri insieme al suo vice e assessore alla Sicurezza, Salvatore Gattuso, a consegnare sedici attestati di riconoscenza e altrettanti nastrini a testimonianza della concreta collaborazione e senso del dovere dimostrati dalla Polizia locale nei confronti della comunità.

Ringrazio Regione Lombardia per aver voluto omaggiare il corpo della Polizia Locale di Cesano Boscone – ha detto il Sindaco Simone Negri partecipando alla cerimonia -. L’operato e il senso di sacrificio dimostrati nei mesi difficili del 2020 sono stati preziosi e anche molto apprezzati dalle cittadine e dai cittadini. Voglio perciò esprimere, a nome della cittadinanza, il mio ringraziamento al Comandante Clemente e a tutti gli agenti – ha concluso il sindaco – per aver lavorato in prima linea, anche mettendo a rischio la loro propria salute“.

Oltre all’abituale attività di controllo e presidio del territorio – dichiara il Vicesindaco Salvatore Gattuso – i nostri vigili hanno affrontato la gestione della città all’epoca dei DPCM e delle nuove restrizioni, offrendo in piena sintonia e collaborazione con la Protezione civile e i Servizi sociali, ascolto e risposte ai bisogni e necessità dei cesanesi. Il corpo della Polizia locale ha garantito quotidianamente numerosi posti di blocco e verificato centinaia di autocertificazioni. Ha effettuato controlli nei parchi cittadini per prevenire e reprimere gli assembramenti e presso gli esercizi commerciali. Inoltre, è stato rafforzato il servizio di pattugliamento del territorio disponendo, nei giorni festivi, doppia presenza di agenti finalizzata al controllo della mobilità. Anche da parte mia – conclude Gattuso – un sentito grazie a tutto il corpo della Polizia Locale di Cesano per il grande impegno profuso durante l’emergenza“.

(Foto a cura del Circolo fotografico Cizanum)