Coronavirus in Svezia, morti e contagi: i numeri per capire se il modello di Stoccolma funziona


articolo: https://www.corriere.it/esteri/20_maggio_22/coronavirus-svezia-morti-contagi-stoccolma-funziona-3204c624-9bed-11ea-aab2-c1d41bfb67c5.shtml?fbclid=IwAR0QLoznvhs9tTfXA9rxA5Nm_hMoKuHVhYobdeLXX4Qj12LpKuCJoHuahZQ

Il modello svedese di contrasto all’epidemia si basa sulla mitigazione dolce e non ha previsto alcun lockdown. Ma funziona? Ecco cosa dicono i numeri

Ma, insomma, funziona o no il “modello svedese”, senza lockdown? La domanda, a quanto pare, continua ad appassionare. Proviamo a rispondere in base ai numeri (quanto ai presupposti, resta imprescindibile il pezzo che Sandro Modeo ha scritto per il Corriere). Premessa: visto che la pandemia non ha colpito, almeno finora, tutte le zone del mondo con la stessa virulenza, ci sembra sensato paragonare, per omogeneità, il caso svedese con quello degli altri Paesi nordici (Danimarca, Norvegia, Finlandia).

Perciò, ecco i dati di partenza da tenere a mente: la Svezia ha una popolazione di poco più di 10,2 milioni di abitanti e una densità di 23 abitanti per chilometro quadrato; la Danimarca 5,8 milioni (densità 136); la Norvegia 5,4 milioni (14) e la Finlandia 5,5 milioni (densità 16).

I morti: il confronto tra Svezia, Danimarca, Norvegia e Finlandia – Primo elemento: i decessi. Stando al database della Johns Hopkins University, al 21 maggio la Svezia ha avuto 3.871 morti, contro i 561 della Danimarca, i 306 della Finlandia e i 235 della Norvegia. Detto in altri termini, con un terzo in meno di abitanti (10,2 milioni contro i 16,7 complessivi degli altri tre Paesi), la Svezia ha avuto tre volte e mezzo più morti. E quasi sette volte (il 690% in più, se preferite) rispetto alla Danimarca, che pure ha una densità sei volte maggiore (cosa che rende molto più complicati il distanziamento fisico e il contenimento dell’epidemia). Vero è che, anche in Svezia, come in altri Paesi, molti decessi sono avvenuti nelle case di riposo, per motivi quindi solo in parte legati al mancato lockdown.

Il numero (piuttosto scarso) di tamponi – Secondo elemento: i tamponi. In base ai numeri di Our World in Data, ripresi dal Corriere, la Svezia ha effettuato il minor numero di tamponi, per mille abitanti, fra i Paesi nordici: 20,78. Poco sotto la Finlandia (27,42) ma molto distante dalla Norvegia (40,58) e dalla Danimarca (69,44, seconda nel mondo solo all’Islanda, che ne ha effettuati 167,46 ogni mille abitanti; l’Italia è quinta con 51,35).  continua a leggere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...